Festival Internazionale dell'arte di strada: 17 agosto, Gagliano del Capo (LE)


di REDAZIONE - Il Festival internazionale dell’arte di strada A Cappello giunge all’ottava edizione, e promette una serata di stupore puro, il 17 agosto a Gagliano del Capo, a partire dalle 21.00. L’obiettivo, di anno in anno rinnovato, è quello di stupire, spiazzare lo sguardo di turisti e salentini, e proporre visioni altre del nostro territorio. Il centro di Gagliano diventa il palcoscenico dei più importanti nomi dell’arte di strada italiana ed internazionale, ospitando spettacolari acrobazie, visioni surreali, incontri comici e poetici, suoni e musiche da tutto il mondo.

“Il festival dell’arte di strada – racconta il direttore artistico, Matteo Greco – vuole essere una porta d’accesso all’inusuale, allo strabiliante, nel cuore dell’estate salentina. Un modo per tornare ad allenare la fantasia, per rieducare lo sguardo alla curiosità e all’interesse verso tutto ciò che non è convenzionale.”

Fra le varie partecipazioni di questa edizione spicca la presenza della Compagnia Mi Santa (Argentina) con il suo Contigo me voy, spettacolo acrobatico aereo e terrestre, che vedrà l’uso contemporaneo del trapezio e del cerchio gigante sotto il campanile della chiesa San Rocco. Altra star della serata sarà il bulgaro Teodor Borisov, reduce da tournée internazionali, che animerà i suoi burattini giganti che si confonderanno con le persone lungo il corso. E ancora, Laura Kibel (Roma) porterà a Gagliano metterà su un teatro usando magicamente i suoi soli piedi, Davide Fontana (Torino) ci porterà nelle atmosfere cariche di suspance degli agenti segreti, i Soul Palco (Napoli) ci porteranno con il loro canto nel calore e nell’irriverenza della tradizione popolare partenopea

Ma lungo le strade del centro si incontreranno anche delle enormi farfalle luminose (Les Brillantes) una sirena che vola fra i tessuti (Ilaria Fonte), un ring improvvisato da un personaggio “catastrofico” (Katastrofa Clown) e una coppia di sposi a dir poco eccentrica (The Squasciò company).

Vedrete il tutto passando certamente fra le creazioni del bollaio matto Yuri Bussi e di Pippi l’arpista, fra le acrobazie esilaranti del Grande Lebuski e fra i mille suoni di Stefano Serino, l’uomo-orchestra. Basterà incamminarsi, nel cuore di Gagliano e dell’estate, per un vicolo o una via, e pronunciare la parola d’ordine: “fantasia”.

Per info: 3294433924
Info espositori mercatino artigianato: 3928836560
pagina fb: A Cappello – Festival dell’arte di strada

0 commenti:

Posta un commento