Ventenne uccisa e buttata in un pozzo, compagno indagato

NOTO - Giallo a Noto, in Sicilia, dove una ragazza è stata prima accoltellata a morte e poi gettata in un pozzo artesiano. La vittima è una giovane di appena vent'anni, Laura Petrolito, mamma di una bimba di 8 mesi, la cui scomparsa era stata denunciata dal proprio genitore ieri sera. Il rinvenimento del cadavere in contrada Stallaini, tra Canicattini e Noto, nel Siracusano.

I Cc della Compagnia di Noto avrebbero portato in caserma il compagno della giovane, per interrogarlo. L'uomo risulterebbe indagato.

Da un primo esame esterno del cadavere e sulla base della segnalazione di scomparsa fatta dal padre della vittima, il delitto sarebbe avvenuto nella tarda serata di ieri, intorno alle 22.

0 commenti:

Posta un commento