Header Ads

Pronta la festa del ciclocross sulle dune dell’Ecoresort Le Sirenè di Gallipoli

GALLIPOLI (LE) – È dalla gremita sala congressi dell’Ecoresort Le Sirenè – Caroli Hotels che parte l’avventura pugliese nella decima edizione del Giro d’Italia Ciclocross. Questo pomeriggio lo spettacolare percorso disegnato sulle dune candide dall’ASD Romano Scotti è stato letteralmente preso d’assalto dai ciclocrossisti impazienti di testare quello che a ragion veduta è stato definito “la Koksijde italiana”. 2,8 km di percorso all’interno del parco protetto Punta Sant’Andrea-Torre del Pizzo nel perimetro del Caroli Hotels attendono oggi più di 300 ciclisti, ai quali si abbinerà anche una gara per giovanissimi G1-G5 curata dalla Ludobike Racing Team.

Giunti alla quinta tappa della rassegna rosa, sulla sabbia di Gallipoli le classifiche generali arriveranno al punto di svolta decisivo, con l’adrenalina alle stelle grazie al mix di emozioni che il percorso saprà regalare. Da segnalare che in virtù delle ridotte ore di luce tutto il programma di gara è anticipato di circa trenta minuti, con la prima partenza alle 9 invece che alle 9:30. Il programma definitivo è consultabile sul sito www.ciclocrossroma.it. 

L’emozione di tutto il movimento ciclocrossistico italiano è sintetizzata tutta nelle parole del Commissario Tecnico della Nazionale Fausto Scotti: «Grazie a tutti per essere qui. Per molti di voi la trasferta è stata molto lunga, provate a pensare a quelli che partono dal sud che vengono al nord. Ringraziamo voi che siete scesi per capire quanti sacrifici si fanno per salire. È stata un po’ una scommessa, perché l'ASD Romano Scotti con Attilio Caroli si sentiva spesso telefonicamente ed è capitata l’occasione di spostarci qui. Ringrazio lo staff, è stata una settimana impegnativa per farvi trovare un percorso degno di far crescere i nostri atleti, un picchetto dopo l’altro. Si sprecano tante energie ma il nostro staff è quello che mi dà la forza. Sul posto abbiamo trovato una persona eccezionale, Giovani Baronetti, che è appassionato come noi – spiega Scotti tra gli applausi - Fa piacere trovare in ogni parte d’Italia degli appassionati così, come Maurizio Carrer, che l’anno scorso ha organizzato la tappa pugliese di Barletta, così come Bettin di Northwave che è partito da Predazzo sulle Alpi. E poi permettetemi una nota: qui tra noi c’è Masciarelli, un ragazzo che ha avuto il coraggio di battere per due volte di fila belgi e olandesi in terra loro. La sua esperienza dimostra che non è detto che bisogna vivere lì, se c’è un talento si riesce a batterli tranquillamente. Li c’è cultura, è il primo sport nazionale, ma noi non siamo meno, anche su terreni molto pesanti».

In conferenza stampa presenti il direttore del Caroli Hotels Attilio Caroli Caputo, l’assessore allo sport del comune di Gallipoli Antonella Russo, il collaboratore locale Giovanni Baronetti e i campioni degli anni ’90 Luca Bramati e Daniele Pontoni, a creare un fantastico trio con Fausto Scotti, amici di lunghissima data che puntualmente si ritrovano sul terreno di gara della passione di una vita. Assente per lavoro, ma presente con cuore e un caloroso messaggio di saluto Maurizio Manna, della Legambiente Gallipoli.