Header Ads

Crisi di Governo: conclusa prima giornata di consultazioni

credit: Ansa
ROMA - Conclusa la prima giornata di consultazioni del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale. Prima ad essere ricevuta è stata la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, seguita dal presidente della Camera, Roberto Fico. Successivamente è stata la volta dei gruppi parlamentari, partendo dal Gruppo delle Autonomie (Svp, Patt e Uv) del Senato il quale si è detto "disponibile a sostenere un governo" con maggioranza incentrata su M5s e Pd che si dovesse formare, se esso avrà "una forte impronta europeista", anche perché le elezioni rischiano di portare all'esercizio provvisorio e all'aumento dell'Iva, hanno detto la presidente del Gruppo Julia Unterberger e il vice Albert Laniece.

Il gruppo misto del Senato, pur avendo in sé varie componenti, concorda nel giudicare "pericoloso precipitare il Pese" alle urne e auspica la nascita di "un governo non breve, non di transizione, ma un governo politico". A dirlo è il presidente del gruppo, Loredana de Petris, dopo le consultazioni con il presidente Sergio Mattarella. Insieme a de Petris erano presenti al colloqui Piero Grasso, Emma Bonino e Riccardo Nencini. "Serve un governo - ha dichiarato la Bonino - di totale alternativa politica e programmatica rispetto a quello finora visto". "Il governo avrà il compito di fare ma anche di disfare - ha aggiunto - mi riferisco al decreto sicurezza bis, alla questione migranti, allo sperpero di fondi pubblici: un autorevole governo del fare e del disfare".

Mattarella ha inoltre avuto un colloquio telefonico con Napolitano, che in questi giorni non è a Roma.