Ad Section

L'Ungheria contro l'Italia: "Pericoloso riaprire i porti"


ROMA - Ancora tensioni in Europa sulla questione migranti. Il ministro degli Esteri ungherese si scaglia contro la scelta del Governo italiano di far sbarcare navi Ong. L'Italia propone incentivi per i Paesi a favore della redistribuzione.

Non si fa attendere la risposta del neo Ministro degli Esteri italiano Di Maio, che invita la Ue all'istituzione oltre di pesanti sanzioni ai Paesi che non vogliono prendersi carico dei migranti, anche di uffici europei, dove i migranti possano presentare domanda di asilo. 

Il filo della diplomazia è tessuto anche dal Ministro degli Affari Europeri Amendola, che nel bilaterale avuto a Bruxelles con i colleghi dei Paesi membri, in occasione del Consiglio Affari Generali, ha parlato di incentivi agli Stati Ue che aderiscono alla redistribuzione.



Iscriviti ora