Header Ads

Emiliano inaugura la casa della salute a Toritto

TORITTO (BA) - All'ex Ospedale "G.A. Pugliese" di Toritto parte la sede unica di cinque medici di famiglia. Si tratta di un nuovo servizio che è disponibile insieme alle attività già presenti della ex guardia medica (continuità assistenziale), del consultorio familiare e del poliambulatorio specialistico.

È stato dunque trovato un accordo tra la Asl di Bari e i dott. Domenico Sciacovelli, Angelo Iacovone, Elisabetta Paccione, Francesco Vitti e Angelo Michele Cea, già riuniti nel super-gruppo “Nuova Associazione Medica Torittese”.

I medici utilizzeranno le stanze del piano rialzato di proprietà della Asl, pagando un regolare affitto e garantendo così l’assistenza primaria dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00,  per cinque giorni alla settimana.

Sono previste una reception e ambienti di servizio per gli oltre 6mila pazienti che potrebbero utilizzare la nuova location. L'accordo è stato siglato lo scorso novembre presso la Regione Puglia, dove è stato anche illustrato il piano di fattibilità a cura della ASL Bari che prevede l’investimento di due milioni di euro per l’adeguamento e la messa a norma degli impianti (elettrico, condizionamento e antincendio) di tutto l’edificio polifunzionale, il restauro delle facciate con il consolidamento della parte storica degradata e lavori di sistemazione esterna.

L'obiettivo è il miglioramento dell’accessibilità per gli assistiti alle prestazioni dei medici di medicina generale, favorire l’integrazione multi professionale tra i medici di assistenza primaria e tutte le altre figure presenti nella struttura dell’ex ospedale di Toritto e implementare l’appropriatezza nell’uso delle risorse (farmaci, diagnostica strumentale, prestazioni specialistiche).

“Questo è un nuovo raggruppamento di medici di famiglia - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - per meglio assistere i loro pazienti. Qui c’è anche la sede del centro di salute mentale insieme alla riabilitazione. Nel CSM si seguono in maniera ordinaria e quotidiana i pazienti che hanno problematiche di natura psichiatrica. Si fa un lavoro difficilissimo: le dottoresse ogni giorno aiutano non solo i pazienti ma anche le loro famiglie che vivono situazioni molto complesse. Quindi questo centro sarà un importante punto di riferimento per la comunità”.

“In questa struttura da qualche giorno ci sono cinque medici di medicina generale al servizio della cittadinanza - dichiara Antonio Sanguedolce direttore Asl Bari - stiamo realizzando un percorso simile anche in altre strutture della provincia, mettendo insieme i medici in un’unica sede, con grande disponibilità da parte loro. Nell’ex ospedale di Toritto sono attivi  anche poliambulatori specialistici, il Centro salute mentale, la riabilitazione. Con i medici di medicina generale si creano dei veri e propri centri polispecialistici. Ringraziamo quindi i medici di Toritto che hanno chiesto di aderire e realizzare questa casa della salute: Su questo edificio stiamo investendo due milioni di euro di fondi comunitari per la ristrutturazione e la messa a norma, anche con il recupero delle facciate storiche”.