Header Ads

Mercato delle automobili: nel 2019 andamento positivo in tutta Europa, FCA -7,3%

Il comparto dell’auto sta affrontando al meglio l’attuale momento d’incertezza del mercato, mantenendo un discreto equilibrio. Il 2019 infatti stando ai dati diffusi dall’ACEA, l’Associazione Costruttori Europea dell’Auto, chiude registrando appena l’1,2% di vendite in più rispetto al 2018. Solo dicembre ha fatto registrare un balzo positivo, del 21,4% rispetto allo stesso periodo del 2018, anche se il gruppo FCA, nell’insieme dell’area EU più Efta, è andato sotto del 7,3%.

Il bilancio del Gruppo FCA nell’ultimo anno
Nel 2019 il Gruppo FCA ha ottenuto in Germania un incremento delle vendite del +4,4%. E la sua quota di mercato, rispetto alle vendite complessive registrate in tutta l’area UE insieme a Efta, si colloca al 3,1%. Per quello che riguarda dicembre il Gruppo si conferma in buona posizione anche in Spagna, con un +23,3% e una crescita della quota che tocca il 4,3%, in Germania col +29,6%, e in Francia col +35,6% e una quota complessiva di venduto del 3,9%. Un successo dovuto soprattutto ad alcuni modelli di punta, come la Fiat Panda che è molto popolare ovunque, anche su siti come Quattroruote. La Panda, nel solo 2019, ha visto salire le vendite del +9,2 rispetto al 2018, a conferma il suo posto di capofila nel segmento. Dietro di lei c’è la Fiat 500, che registra il 20% di vendite in più, mentre le ultime performance dell’Alfa Romeo nel mese di dicembre fanno sperare in un’ottima riuscita nell’anno appena iniziato.

I dati relativi al mercato automobilistico europeo nel 2019
Dai dati comunicati da ACEA, nel 2019 nell’area UE più Efta sono state immatricolate 15.805.752 automobili, facendo registrare un lieve incremento del +1,2% rispetto al 2018. Solo dicembre ha fatto salire le percentuali in maniera significativa, almeno rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, ristabilendo l’equilibrio e riaccendendo la fiducia. Il mercato auto d’altronde deve i ¾ delle vendite ai 5 Paesi più forti, e cioè Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna. Ma se in Germania le vendite salgono del +5%, nel Regno Unito scendono del -2,4%, per ragioni solo parzialmente legate alla Brexit. Anche la Spagna chiude in ribasso, col-4,8%, mentre la Francia fa il +1,9% e l’Italia un risicato +0,3%. In questo contesto a soffrire è soprattutto il Gruppo FCA, che perde il 7,3% portando la sua quota, rispetto al complessivo delle immatricolazioni, al 6% contro il 6,5% dell’anno precedente. Infatti, anche se nel mese di dicembre le immatricolazioni del gruppo sono state per 69.431 unità, e si è registrato un incremento del 13,8% rispetto a dicembre 2018, la quota complessiva di FCA è scesa dal 5,9 al 5,5%.