Visualizzazione post con etichetta Economia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Economia. Mostra tutti i post

Spread apre stabile sotto i 190 punti


ROMA - Il differenziale tra Btp e Bund apre stabile in apertura dei mercati a 189 punti, ancora sui minimi da maggio 2018. Il rendimento per il titolo decennale italiano è all'1,65%.

La Puglia delle startup in Gran Bretagna per Unbound London

(Pixabay)
LONDRA - Il meglio delle startup pugliesi sfida il mercato estero, partecipando ad Unbound London, edizione 2019, con idee e prodotti ad alto valore aggiunto. La manifestazione, in programma a Londra dal 17 al 18 luglio, è una business convention internazionale, dedicata alle startup che operano nel settore del digitale e dell’hi-tech, un evento che offre un ricco calendario di conferenze ma anche competizioni sfidanti sulle idee di business. Per le startup pugliesi rappresenta un’occasione imperdibile per promuovere le proprie eccellenze ma anche per collaborare con investitori provenienti da tutto il mondo.

L’iniziativa è organizzata dalla Regione Puglia, sezione Internazionalizzazione, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per il Regno Unito (Icciuk) e con la società in house Puglia Sviluppo.

“Le startup – ha sottolineato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino – rappresentano da alcuni anni un tessuto estremamente vitale dell’economia pugliese. Oggi se ne contano 413, ma spesso per le piccole dimensioni fanno fatica a promuoversi all’estero. La Regione Puglia accompagnandole ad Unbound sta favorendo questo processo, in un mercato, quello del Regno Unito, che rappresenta il sesto partner della Puglia per le esportazioni con un valore di quasi 400 milioni di euro nel 2018 e una crescita rispetto all’anno precedente che sfiora il 17%. Siamo convinti che queste startup così dinamiche e capaci di produrre soluzioni Ict altamente innovative, a Londra sapranno valorizzare i propri prodotti e realizzare nuove partnership. Allo stesso tempo la Regione Puglia avrà l’occasione di promuovere a Londra le opportunità di investimento sul proprio territorio”.

Le dieci startup e imprese innovative della delegazione pugliese realizzano soluzioni Ict utili in vari comparti: dal turismo agli eventi culturali, dallo sviluppo di tecnologie utili per il trattamento del linguaggio al marketing e al matching tra domanda e offerta, dalle applicazioni per il gioco e l’apprendimento alla gestione dei parcheggi durante i grandi eventi.

Oltre a realizzare incontri con gli operatori internazionali in base ad un’agenda predefinita, le startup prenderanno parte alle pitch session con potenziali investitori ed alle varie competition, che si volgeranno nel corso della manifestazione. Alcune di esse, selezionate dagli organizzatori di Unbound London ,avranno anche la possibilità di presentare la propria “business idea”. 

Gli incontri con potenziali investitori saranno favoriti anche da due appuntamenti di networking. Il primo in calendario martedì 16 luglio alle 17,30 all’Ambasciata d’Italia, prevede gli interventi dell’ambasciatore italiano a Londra e di rappresentanti del governo britannico alla presenza di investitori ed operatori del mondo della finanza londinese; il secondo, in programma il  17 luglio alle 18,15 alla Old Truman Brewery nella “Future Stage Room”, è organizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo per creare ulteriori opportunità di incontro e collaborazione tra startup e investitori.

Le startup e imprese innovative della delegazione pugliese - Ad Unbound London partecipano Aryma di Fazio Vito Michele di Bari; Beachscanner di Lecce; Busforfun di Lecce; Cedat 85 di San Vito dei Normanni (Br); Digilog/Carg Up di Gravina in Puglia (Ba); Etciuu di Lecce; iComm Lab di Acquaviva delle Fonti (Ba); Marshmallow Games di Bari; Mindesk di Bari; Parkforfun di Lecce.

La presenza della Regione Puglia ad Unbound London è cofinanziata con risorse del Por Puglia Fesr-Fse 2014-2020, Azione 3.5 “Interventi di rafforzamento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi”.

Spread apre a 192 punti


ROMA - Ha aperto restando ai minimi da maggio 2018 il differenziale tra Btp e Bund che segna 192 punti, in calo ancora di un punto rispetto alla chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è all'1,70%.

Spread apre sotto i 200 punti

(Pixabay)
ROMA - Lo spread scende sotto la soglia dei 200 punti a quota 198, tornando ai livelli della seconda metà del maggio 2018. Nei giorni scorsi il differenziale era sceso brevemente già sotto tale soglia. Il rendimento del decennale è pari oggi all'1,714%.

Spread apre stabile a 208 punti base

ROMA - Apre stabile a 208 punti base lo spread tra Btp e Bund. Il rendimento è dell'1,74%. Sui mercati c'è attesa per l'asta Bot a 12 mesi per un importo fino a 6,5 miliardi. Ieri il Tesoro ha concluso con successo la riapertura dei Btp a 50 anni piazzando 3 miliardi attraverso un collocamento di sindacato.

Fitch: tra Ue e Italia torneranno le tensioni


MILANO - L'Italia ha evitato la procedura d'infrazione Ue ma le tensioni torneranno. A scriverlo Fitch in una nota, sottolineando che "la natura degli aggiustamenti fiscali nel 2020 resta incerta e le tensioni con la Commissione Ue probabilmente si ripresenteranno".

Piazza Affari apre in calo: -0,2%


MILANO - Piazza Affari apre in calo. Il primo Ftse Mib cede lo 0,2% a 21.942 punti.

Piazza Affari giù con le banche


MILANO - Piazza Affari (-0,17%) continua la seduta in rosso in linea con gli altri listini del Vecchio continente. Tra i cali delle banche, spicca Mps (+5,6%) che risente del calo dello spread e la positiva collocazione di un bond da 500 milioni di euro. Il differenziale tra Btp e Bund si attesta a 203 punti base, con il rendimento del decennale italiano all'1,63%. 

In rosso il comparto dell'automobile con Pirelli (-1,4%), Cnh (-1%), Fca (-0,8%), Ferrari ed Exor (-0,5%). Andamento in negativo per le banche con Ubi (-0,6%), Bper e Banco Bpm (-0,5%) e Unicredit (-0,4%). Piatta Intesa Sanpaolo (+0,07%). Debole Eni (-0,1%), poco mosse Saipem (+0,05%) e Tenaris (+0,09%), sale Italgas (+0,3%), mentre il prezzo del petrolio è in calo a 56,69 dollari al barile. Tra i migliori Amplifon (+0,6%) e Campari (+0,7%

Spread apre a 196 punti

ROMA - Parte sui minimi lo spread tra Btp e Bund che segna 196 punti base. Il rendimento del titolo decennale è stamane all'1,57% e resta ai minimi da ottobre 2016.

Istat: declino demografico in Italia, nel 2018 persi 124mila residenti e -4% di nascite


ROMA - Il Belpaese si spopola. Al 31 dicembre 2018 la popolazione residente in Italia è inferiore di oltre 124 mila unità rispetto all’anno precedente. A rivelarlo l'Istat che sottolinea che si tratta del quarto anno consecutivo di diminuzione: dal 2015 sono oltre 400 mila i residenti in meno, un ammontare superiore agli abitanti del settimo comune più popoloso d’Italia. 

Record negativo per le nascite che hanno toccato il livello più basso dall’Unità d’Italia. Il calo è in atto dal 2008. La diminuzione nel 2018 è di 18mila unità, -4% rispetto al 2017. Già a partire dal 2015 il numero di nascite è sceso sotto il mezzo milione e nel 2018 sono stati iscritti in anagrafe per nascita solo 439.747 bambini.

Piazza Affari apre in rialzo: +0,1%


MILANO - Partenza di seduta in rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,1% a 21.415 punti.

Italia: 1,5 miliardi per evitare procedura di infrazione Ue


di PIERO CHIMENTI - Il Consiglio dei Ministri ha dato il via all'assestamento di bilancio, con 1,5 miliardi di euro ricavati dai risparmi di quota 100 e reddito di cittadinanza, le cui domande sono pervenute in numero inferiore rispetto a quanto ci si attendeva. Questo procedimento serve a garantire alla Ue la stabilità dei conti dell'Italia ed evitare così la temuta procedura d'infrazione. 

Il tesoretto ricavato servirà quindi a ridurre il deficit, facendo ammontare a circa 3,4 miliardi il saldo di cassa. Tale manovra correttiva farà ridurre il debito a 7,6 miliardi. La manovra arriva dopo l'intervento dall'Austria di Mattarella, che ha sottolineato che, vista la solidità della finanza pubblica italiana, tale procedimento della Ue non era giustificato.

Spread apre in calo a 230 punti

(Pixabay)
ROMA - Parte in calo lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 230 punti contro i 232 della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale è pari all'1,94%.

Saldi: Confesercenti Bari, nei negozi ribassi dal 30% per invertire un anno difficile

BARI - Partiranno il 6 luglio prossimo i saldi estivi e dureranno fino al 15 settembre 2019 per la provincia di Bari. Come sempre, Confesercenti Terra di Bari e FISMO promuovono la campagna del “saldo amico” che stabilisce un reciproco vantaggio tra consumatori e operatori da realizzare con poche e semplici regole che il commerciante deve applicare e usando la massima cortesia. Ricordiamone allora alcune importanti da seguire: il prezzo di origine, la percentuale di sconto e il prezzo finale devono essere scritti e ben chiari per l’utente; accettazione di pagamenti con assegni, bancomat e carte di credito; in caso di vizi o mancata conformità del prodotto il commerciante è tenuto al rispetto delle norme di garanzia ordinarie; in casi diversi dalla non conformità la sostituzione del capo è a discrezione del commerciante; è consentita la prova dei capi in vendita per la misurazione della taglia; non esibire sconti generici, rendere visibile l’interno del negozio ed evidenziare all’esterno le taglie disponibili.

Stavolta però a battere tutti sul tempo però è la Campania, che in via straordinaria ha dato il via alle vendite di fine stagione già il 29 giugno, in concomitanza con le Universiadi. Un anticipo di circa una settimana sull’inizio ufficiale dei saldi estivi nel resto d’Italia: ad eccezione della Sicilia e della Basilicata, dove gli sconti partiranno rispettivamente il 1° ed il 2 luglio, nelle restanti regioni la data d’avvio è fissata per il primo fine settimana del mese, sabato 6 luglio. È prevista l’adesione aisaldi estivi di oltre 200mila negozi in tutta Italia, con sconti medi di partenza intorno al 30%. Riduzioni di prezzo consistenti per cercare di invertire un’annata particolarmente difficile: nei primi quattro mesi del 2019, anche a causa del meteo imprevedibile, i consumi di abbigliamento hanno segnato una flessione di un ulteriore 1,3%. E anche il 2018 è stato deludente: durante lo scorso anno la spesa media delle famiglie italiane in abbigliamento e calzature si è ulteriormente ridotta, segnando una contrazione dello 0,7% in termini reali.

Particolarmente forte è stata la contrazione per gli indumenti per uomo (-2,3%), mentre solo l’abbigliamento per neonati ha registrato una variazione positiva degna di nota (+5,3%). L’austerity della moda non è mai finita. Risultati purtroppo in linea con le tendenze mostrate negli ultimi anni. E non ha pesato solo la grande recessione del 2012-2013: la flessione è infatti proseguita anche nei tempi più recenti, pur in una fase di congiuntura economica favorevole e di espansione dei consumi. Il risultato è che l’austerity della moda non è mai finita: nel 2018 la spesa delle famiglie in moda si è ridotta in media di 280 euro l’anno rispetto al 2011, per un calo complessivo del 4%, pari a 2,7 miliardi di euro di consumi in meno. Negli ultimi dieci anni nell’Unione europea la spesa moda è invece cresciuta del 6,7%. La guerra degli sconti. Il progressivo restringimento dei consumi moda italiani ha dato il via ad una sfida a colpi di promozione: politiche aggressive mirate al mantenimento dei volumi di vendita, che stanno caratterizzando sempre più fortemente il settore.

Ai momenti tradizionali di sconto come i saldi, che sono legati al ciclo di rinnovamento dei magazzini dei negozi, si sono infatti aggiunte anche occasioni promozionali ad hoc, online e reali. Il risultato è una pressione promozionale ormai fuori controllo. Continuando di questo passo, la quota di prodotti venduti in saldo o sconto arriverà già quest’anno al 50%: quasi 700 euro a famiglia di acquisti in promozione, livello che consacra l’Italia come il Paese europeo col maggior peso delle vendite promozionali. Quest’estate gli sconti di partenza saranno più alti della media: c’è da recuperare un avvio di anno decisamente negativo per le vendite. Ad incidere l’incertezza economica delle famiglie, ma anche un meteo primaverile imprevedibile. Il risultato è che quest’anno i saldi saranno un’occasione sia per le imprese che per i clienti, visto che i negozi presenteranno un assortimento di merce record. Ma c’è da fare chiarezza sulla babele della scontistica, ormai è un’Italia in saldo: tra pre-saldi, promozioni continue e giornate online come BlackFriday (estivi ed invernali), Prime Day e Cybermonday vari si è generato un circolo vizioso dannoso per le imprese ma anche per i clienti, che trovano sempre più difficile orientarsi e distinguere tra le offerte reali, come quelle dei saldi, e le promozioni fasulle. Bisogna mettere un freno a questa deriva”. Così in una nota l'Avv. Raffaella Altamura, Presidente Associazione Provinciale Confesercenti Terra di Bari.

Piazza Affari apre in rialzo: +1,08%


MILANO - Piazza Affari apre in rialzo e brinda alla tregua tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale. Il primo indice Ftse Mib avanza dell'1,08% a 21.463 punti.

Piazza Affari chiude in rialzo: +0,59%


MILANO - Piazza Affari chiude in rialzo. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,59% a 21.234 punti.

Piazza Affari apre in rialzo: +0,1%


MILANO - Piazza Affari apre in rialzo (+0,1%). L'indice Ftse Mib è a quota 21.132 punti in apertura.

Spread apre stabile a 243 punti

(Pixabay)
ROMA - Apre stabile il differenziale fra Btp e Bund. Lo spread segna 243 punti contro i 244 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è pari al 2,14%.

Corte Conti: riforma tasse prioritaria ma servono coperture


ROMA - "Mettere mano al riassetto delle tasse e dei tributi può considerarsi una priorità. Un’operazione da portare avanti non in un clima emergenziale, ma attraverso ponderate ed equilibrate strategie di lungo respiro”. A dichiararlo il Procuratore Generale della Corte dei conti, Alberto Avoli, durante la cerimonia di parificazione del rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2018. 

“Alcuni economisti - ha continuato - propongono addirittura misure radicali, chiamate a fini mediatici come shock fiscale, in realtà, una massiccia azione di decremento delle aliquote dell’imposizione diretta in favore di imponibili medio-bassi. L’idea non è nuova e certamente è asseverata da molti economisti. Tuttavia, resta il problema delle coperture sul breve termine, in mancanza delle quali il corrispondente aumento del debito potrebbe avere ripercussioni gravi, tali da annullare o ridurre molto i benefici della rimodulazione delle aliquote”.

Secondo la Corte dei Conti, “nella gradualità degli interventi potrebbe forse trovarsi una giusta soluzione di equilibrio”.

Istat: pressione fiscale sale al 38%

(Pixabay)
ROMA - E' in aumento del 38% la pressione fiscale, in crescita di 0,3 punti percentuali nel primo trimestre rispetto al primo trimestre 2018. A rilevarlo l'Istat che fissa anche l'incidenza del deficit sul Pil in discesa al 4,1% (contro il 4,2% dello stesso trimestre del 2018), in corrispondenza di una dinamica delle uscite di poco inferiore a quella delle entrate (con incrementi rispettivamente dell’1,4 e dell’1,6%).

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia