Header Ads

Dl Rilancio: "Grazie all'emendamento del M5S arriva la stabilizzazione dei precari in Sanità"


BARI - Via libera all'assunzione a tempo indeterminato di precari impiegati nelle p.a. del Servizio sanitario nazionale che abbiano maturato, al 31 dicembre 2020, almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni alle dipendenze dell'amministrazione che procede all'assunzione. Ad annunciarlo il portavoce pentastellato salentino del M5S, Leonardo Donno.

“Quanto previsto da uno mio emendamento al dl rilancio riformulato e approvato, insieme ad altri, dalla commissione Bilancio della Camera nelle scorse ore - spiega Donno - è un segnale importante per il superamento di un problema annoso e che chiama in causa temi fondamentali come la pubblica sicurezza e la sanità. La modifica introdotta con questo decreto permette anche al personale precario della sanità di maturare 3 anni di servizio, anche non continuativi, entro il 31 dicembre 2020 per essere assunti a tempo indeterminato, esattamente come per tutti gli altri. Tantissimi professionisti della nostra sanità pubblica ora potranno vedere riconosciuti professionalità, esperienza e i tanti sacrifici fatti in condizioni di precarietà lavorativa. Oggi poniamo fine ad un'ingiustizia, dimostrando quando la meritocrazia conti ancora e possa essere valorizzata e riconosciuta".

“Ringrazio i parlamentari pugliesi del M5S - dichiara  Antonella Laricchia - per aver accolto il mio appello per la stabilizzazione dei precari della sanità. Una vicenda che stiamo seguendo da tempo per dare il giusto riconoscimento a medici, infermieri e operatori sanitari per l’enorme lavoro che fanno tutti i giorni. Eroi che hanno combattuto in prima fila durante l'emergenza Coronavirus. La determinazione e la sinergia con cui ci siamo impegnati a tutti i livelli ha portato a un risultato importantissimo: dare una certezza a questi operatori, il cui futuro è la nostra priorità”.