Header Ads

Pantera avvistata nell’area metropolitana di Bari: si è riunito il tavolo tecnico convocato dalla Prefettura

(foto generica)
BARI - Giovedì 19 febbraio si è riunito in videoconferenza il tavolo tecnico convocato dalla Prefettura per coordinare le azioni di monitoraggio del territorio a fronte di una serie di segnalazioni relative alla presenza di un esemplare di pantera (panthera pardus melanica) nell'area metropolitana di Bari, l'ultima delle quali con riferimento alle campagne tra il quartiere di Loseto e il comune di Adelfia.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti di Comune di Bari, Polizia Locale, dipartimento di prevenzione della ASL Ba, servizio veterinario regionale, Protezione civile regionale, Carabinieri forestali, Questura e Università degli studi di Bari – dipartimento di Biologia ed esperti di settore.

A margine del resoconto delle attività di perlustrazione e indagine effettuate sul territorio dalle Forze interessate, è stato stabilito di avviare una intensa campagna di sensibilizzazione nei confronti della popolazione circa i comportamenti da evitare per non esporsi ad eventuali rischi legati alla presenza del felino.

La cittadinanza è invitata a:

· prestare la massima attenzione agli spostamenti in aree periferiche, poco frequentate e scarsamente illuminate, soprattutto nelle ore crepuscolari, notturne e nelle prime ore del mattino, evitando in particolare attività quali passeggiate e sport all'aperto, conferimento di rifiuti, conduzione di animali da compagnia;

· prestare attenzione all'utilizzo di seconde case poco frequentate, in particolare case di campagna isolate;

· mantenersi a distanza da case abbandonate e ruderi, cataste in legno, materiali edili abbandonati;

· avvicinarsi con grande cautela e attenzione ad alberi di grandi dimensioni, tra i cui rami può nascondersi il felino;

· tenere sotto controllo gli animali domestici e da compagnia, in particolare cani di tutte le taglie, in contesti rurali ed extraurbani.

· prestare attenzione in caso d'investimento di grandi animali. In particolare, occorre assolutamente evitare di scendere dal veicolo se non si è assolutamente certi dell'identità dell'animale investito.

Nella corso della riunione è stato inoltre evidenziato come la circolazione di numerose fake news circa avvistamenti dell'animale siano di intralcio al lavoro del personale incaricato della ricerca e localizzazione del felino. Pertanto si chiede la massima collaborazione da parte di tutti nel non diffondere notizie o segnalazioni non supportate da adeguati riscontri.