Header Ads

Vaccini anti Covid: somministrate in Puglia 1.166.315 dosi

BARI - Le dosi di vaccini anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sono 1.166.315. Il dato è aggiornato alle ore 14.00.

Asl Bari. La campagna vaccinale della ASL Bari continua in particolare con le somministrazioni curate dai medici di medicina generale. Nella giornata odierna sono in corso sedute vaccinali nei punti vaccinali territoriali di tutti i Distretti Socio Sanitari, oltre che negli studi medici e a domicilio per pazienti over 80, fragili e vulnerabili per patologia. Ad oggi i medici di famiglia hanno eseguito 38.608 somministrazioni, di cui 13.263 a domicilio, garantendo un contributo importante alla campagna. Domani riprenderà gradualmente l’attività negli Hub della ASL per le fasce d’età 70-79 anni ed è già stata ripristinata la possibilità, per la fascia d’età 60-69 anni, di aderire sul portale Lapugliativaccina.regione. puglia.it, di chiamare il numero verde 800 713931 (dal lunedì al sabato ore 8.00/20.00) o di rivolgersi al servizio Farmacup. Dal monitoraggio della campagna vaccinale, condotto dalla Unità operativa Controllo di Gestione della ASL Bari, emerge che il 22, 2% della popolazione residente in provincia di Bari ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino anti Covid, dato che supera la media nazionale pari al 21,02%. A Bari, segnatamente, 1 residente su 4 – quindi il 25% - è stato già immunizzato con almeno una dose di vaccino. Complessivamente sono 273.677 i cittadini residenti nel territorio provinciale immunizzati con almeno la prima dose e 94.392 quelli che hanno già ricevuto la seconda. Policlinico di Bari. È stata completata al Policlinico di Bari la vaccinazione dei pazienti con HIV in cura nel centro specialistico di Malattie infettive. Negli ambulatori dove i pazienti abitualmente effettuano i controlli e ricevono le terapie sono stati vaccinati complessivamente in 724. L’adesione alla campagna vaccinale contro il Covid19 è stata altissima: delle persone con Hiv convocate per ricevere la dose (dall’elenco dei pazienti in cura sono stati esclusi coloro che avevano già contratto il Covid o che non sono più attivi al follow up in ospedale) solamente in due non si sono presentate all’appuntamento. "Abbiamo facilitato l’accesso alla vaccinazione dei nostri pazienti fragili per infezione da HIV in un contesto di assoluta tutela della privacy grazie all’esperienza e alla disponibilità del personale degli ambulatori delle Malattie Infettive che da anni si occupa del follow up di questi pazienti" spiega la professoressa Annalisa Saracino, direttrice dell’unità operativa di Malattie infettive del Policlinico di Bari. Il Policlinico di Bari nelle ultime due settimane ha terminato le vaccinazioni di pazienti oncologici, malati rari e con patologie neurologiche e Hiv positivi: in tutto 10mila fragili in cura nei centri specialistici dell’azienda ospedaliero-universitaria.

Asl Bt. Sono 2326 le dosi di vaccino somministrate oggi negli hub della Asl Bt. A Barletta con la collaborazione della Marina Militare continua la vaccinazione dei pazienti oncologici. Nei prossimi giorni a causa della indisponibilità di quantitativi necessari a vaccinare tutti i cittadini prenotati e a garantire le seconde dosi i programmi vaccinali, soprattutto negli hub più grandi, potranno subire variazioni.

Asl Foggia. Cresce il contributo dato dalla medicina generale alla campagna vaccinale anti COVID in provincia di Foggia. Tra venerdì e domenica scorsi i medici di medicina generale hanno somministrato, su tutto il territorio provinciale, 3.959 dosi di vaccino ai propri assistiti ultraottantenni non autosufficienti o estremamente vulnerabili. Dall'avvio della campagna vaccinale ad oggi sono state somministrate 193.928 dosi su tutto il territorio provinciale. Di queste, 145.663 sono le prime dosi e 48.265 le seconde. Le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 34.616; di queste, 25.920 hanno ricevuto anche la seconda dose. Hanno ricevuto la prima dose di vaccino 19.380 persone estremamente vulnerabili o affette da grave disabilità, 9.324 caregivers e familiari conviventi, 31.348 persone di età compresa tra 70 e 79 anni. Oggi, intanto, si continua a vaccinare nei Punti Vaccinali di Popolazione e nei piccoli comuni. Seduta straordinaria direttamente in loco a Celenza Valfortore e Pietra Montecorvino per le somministrazioni a persone di età compresa tra 70 e 79 anni. Presso Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo oggi sono stati vaccinati 21 pazienti oncologici, 57 persone che hanno ricevuto un trapianto d'organo e 5 familiari conviventi. Al Policlinico Riuniti di Foggia presso il Poliambulatorio Vaccinale dell'UOC Igiene del plesso D'Avanzo, nella giornata di oggi 26 aprile alle ore 17.00 sono state vaccinate 290 persone: 190 con condizioni di estrema vulnerabilità, 50 conviventi di pazienti ad alto rischio e il restante numero di adulti di 60 anni di età e più. Le vaccinazioni sono ancora in corso.

Asl Taranto. Sino a stamane, in Asl Taranto, dall’inizio della campagna vaccinale sono stati somministrati 161.560 vaccini, dei quali 120.368 prime dosi e 41.192 richiami. In particolare, in mattinata hanno ripreso le attività gli hub vaccinali della provincia come da calendario settimanale: a Taranto, l’hub della Scuola Volontari Aeronautica Militare (302 prime dosi) e il PalaRicciardi (36 prime dosi e 163 richiami, per un totale di 199 vaccini). In provincia, presso l’ambulatorio vaccinale di Ginosa sono state somministrate 218 prime dosi; a Manduria, 260 prime dosi presso la scuola De Sanctis e 60 richiami presso la palestra Marugj; a Lizzano 42 richiami; a Pulsano 120 seconde dosi.

Asl Brindisi. Sono oltre 1.800 i vaccini somministrati ieri nei centri di popolazione e territoriali della Asl di Brindisi. Per i soggetti fragili proseguono le vaccinazioni dei medici di medicina generale che in totale hanno somministrato finora 10mila dosi. Continuano anche le vaccinazioni con le seconde dosi di Pfizer per operatori sanitari e over 80. Per gli ultraottantenni che non si erano prenotati per la prima dose sono stati programmati appuntamenti fino al 4 maggio nelle sedi di Brindisi, Ceglie Messapica, Francavilla Fontana, Mesagne, Ostuni e San Pietro Vernotico.

Asl Lecce. Procede la campagna di vaccinazione nella ASL Lecce: 3184 nella giornata di ieri negli hub e nei diversi centri della provincia. A causa dell’esiguità dei vaccini, per garantire le seconde dosi, la vaccinazione dei pazienti fragili e degli over 80, partire da mercoledì 28 aprile incluso non sarà possibile garantire la vaccinazione delle persone rientranti nella fascia di età 69 – 60 anni che risultano prenotate e confermate. Pertanto, i prenotati della fascia di età 69 – 60 anni con un appuntamento confermato a partire dal 28 aprile sono rimandati a 2 settimane di distanza. Sede e orario delle vaccinazioni restano invariati.