Header Ads

Capone: “Ringrazio le colleghe e i colleghi per la fiducia. Sarà un onore portare la voce della Puglia”


BARI - La Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, il Presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, e il vicepresidente del Consiglio regionale, Giannicola De Leonardis, sono i tre delegati della Regione Puglia che parteciperanno all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica a partire dal prossimo 24 gennaio.

La designazione è arrivata alla fine delle votazioni a scrutinio segreto svolte nella seduta odierna del Consiglio regionale.

La Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, ha ricevuto 30 preferenze, il Presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, 31, il vicepresidente del Consiglio regionale, Giannicola De Leonardis, 15.

La Presidente Capone è la prima delegata donna della Puglia chiamata a contribuire all’elezione del Capo dello Stato.

“Ringrazio le colleghe e i colleghi per la fiducia accordatami - ha detto la Presidente Capone. È un onore per me essere la prima donna delegata regionale all’elezione del Presidente della Repubblica e lo sarà portare, insieme al Presidente Emiliano e al vicepresidente De Leonardis, la voce della Puglia in questo importante appuntamento elettorale per il nostro Paese. Quella del Capo dello Stato è una figura fondamentale nell'ordinamento italiano, di garanzia innanzitutto, di tutte le parti politiche, e soprattutto, delle tante cittadine e cittadini italiani. Negli ultimi sette anni il presidente Mattarella ha certamente assolto questo compito con grande serietà e responsabilità. Ha incarnato appieno i valori della nostra democrazia dimostrando di essere sempre al fianco delle comunità, ancora di più in questi mesi di terribile pandemia in cui la presenza delle Istituzioni nutriva il bisogno di farsi sentire più forte che mai. Ancora una volta le parole più ricorrenti nel suo discorso di auguri di fine anno agli italiani sono state speranza, fiducia, solidarietà. Ed è con questi sentimenti che l'Italia potrà superare la dura prova della pandemia, di fronte alla quale ciascuna e ciascuno di noi ha un ruolo fondamentale”.