L'Onu: al via indagini sui crimini di guerra russi in Ucraina

La risoluzione è stata approvata a larga maggioranza

NEW YORK - E' stata approvata una risoluzione da parte del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite in cui viene chiesto di indagare sulle presunte violazioni e abusi da parte delle truppe russe in Ucraina. La risoluzione – discussa in una sessione straordinaria del Consiglio, convocata su richiesta di Kiev – è stata approvata con 33 voti favorevoli, 12 astensioni e due contrari, Cina ed Eritrea.

In precedenza l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha dichiarato che nelle ultime settimane sono stati recuperati mille corpi nell’area della capitale ucraina Kiev, aggiungendo che molte delle violazioni che sta verificando dall’invasione russa potrebbero equivalere a crimini di guerra. “La portata degli omicidi illegali, compresi gli indizi di esecuzioni sommarie nelle aree a nord di Kiev, è scioccante”, ha sostenuto Michelle Bachelet al Consiglio per i diritti umani, che ha sede a Ginevra, in un discorso video.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo