Un musical per veicolare intercultura e dialoghi di pace ha concluso la Festa dei Popoli


VITTORIO POLITO -
Vibrante il palco della XVII edizione della “Festa dei Popoli”, al Giardino G. Princigalli di Bari, ieri 21 maggio, con la commedia musicale “Sister Act” che ha portato alla ribalta l’Associazione e Compagnia “Vitruvians Performing Arts” di Bari, supportata dell’APS Gianni Ballerio, concludendo in bellezza la seconda giornata della festa.

Grandi sorrisi, empatia e divertimento tra il pubblico, conquistato da ritmi, canti, danze, recitazioni e costumi per la versione musical di Vitruvians Performing Arts.

Interpretata e cantata con brio, sulle meravigliose note di Hall Holy Queen, I will Follow him, Oh happy day, Joyful Joyful, su basi registrate originali tratte dei celebri film Sister Act del 1992 e 1993. Coinvolgenti, simpatici e talentuosi gli artisti: Miriam Daniela Carrano, Claudia Cusumano, Martina Genchi, Ilaria Lavermicocca, Federica Spinosa, Alessia Sannicandro, Alessandra Vasalluccio, Valentina Vitone (che ha curato anche regia e coreografia), Dario Gambacorta, Vincenzo ‘Vinz’ Granieri, Bruno ‘Stik’ Kuqi, Marco Vino, con il supporto tecnico audio di Marco Cassano e Carlo Candelora.

Un dialogo tra popoli, religioni e culture, per una pace fondata sul rispetto dell’uomo e del creato, il messaggio alla base del connubio vincente delle due associazioni: “Vitruvians Performing Arts”, che dal 2010 attenta all’uomo e al sociale, promuove e porta in scena tematiche inerenti i diritti e il benessere degli esseri umani, l’inclusione sociale, la cittadinanza attiva, la sostenibilità ambientale; l’Associazione di Promozione Sociale “Gianni Ballerio”, ispirata ai principi Bahà’ì, che dal 2003 ad oggi ha realizzato circa 500 progetti in Italia, sostenendo anche ONG che operano in ambito internazionale, RD Congo, Togo, Pakistan.

Da non perdere, oggi, l’ultima giornata della XVII edizione Festa dei Popoli – Panahjou Note di vita e di diritti - ad ingresso gratuito dalle ore 10.00 di mattina fino alle 23.30 con gli attesissimi ospiti d’eccezione: Radiodervish, Erica Mou, Dario Maltese, Bande Rumorose.

Concluderà Gianni Ballerio con una proposta di autentica spiritualità: “Siamo gocce dello stesso mare”, una scelta di consapevolezza per portare pace, mediata dalla musica, come scala ideale tra terra e cielo, sottolineata dalla voce melodiosa di Claudia Cusumano, accompagnata da Massimo di Marzo e Corrado Todrani (Infotel 327/8824339).

Davvero ricca l’edizione ancora in corso con appuntamenti musicali ed artistici, danze dal mondo, stand, vendite solidali, gastronomia, mostre, una lotteria e specifici eventi collaterali organizzati da Abusuan e da un’articolata rete di associazioni, scuole e comunità straniere, in collaborazione con i Missionari Comboniani Bari, il Comune di Bari e la Regione Puglia.

L’Associazione APS “Gianni Ballerio”, con sede centrale a Perugia e territoriale a Bari in via Fanelli 293, ha finalità ispirate ai principi Bahà’ì, quali lo sviluppo di una civiltà fondata sulla pace, sulle pari opportunità tra donne, uomini e bambini, sulla giustizia ed equità nei rapporti tra i popoli, sul colloquio e la collaborazione tra le religioni, sulla conoscenza di culture diverse, sulla sostenibilità ambientale ed energetica, sul diritto alla salute e il diritto all’educazione per ogni essere umano. Quest’ultimo, ulteriormente approfondito nell’anno in corso con il progetto “Adottiamo l’educazione”, attraverso seminari, corsi per giovanissimi, classi dei bambini e lo sviluppo della cultura devozionale attraverso incontri di preghiere interreligiose.

Ulteriori dettagli ed aggiornamenti su https://www.promozionesociale.org

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo