Etichette Ue, Bellomo (Lega): "Italia si difenda da attacco francese


BARI - “Apprendo con favore che l’assessore Pentassuglia, come da nostro auspicio di due giorni fa, si renderà immediatamente parte attiva con il governo nazionale per bloccare sul nascere l’attacco che la Francia intende portare all’Italia, e alla Puglia in particolare, con un sistema di etichettature, quello denominato Nutri Score, che penalizzerebbe i prodotti italiani di eccellenza come il vino, l’olio, i formaggi e gli insaccati. Una scelta che avrebbe effetti devastanti per le aziende pugliesi di un settore che in termini economici vale quasi un miliardo di euro. Se nei prossimi giorni passasse infatti la formula voluta dai cugini transalpini, autentiche bontà della nostra alimentazione, fiori all’occhiello delle nostre esportazioni nel mondo, finirebbero in un colpo solo in una black list e verrebbero considerati addirittura pericolosi per la salute. Sono certo che questo scenario sarà scongiurato e chi ha il compito di difendere l’Italia in Europa, a qualsiasi livello, farà la sua parte per tutelare gli interessi e garantire il futuro di tante aziende pugliesi. Pochi alimenti in Europa sono sani e sicuri per la salute dei consumatori come quelli della nostra terra. I francesi se ne facciano una ragione. L’etichetta, mai come in questo caso, non è solo questione di eleganza”. Lo dichiara Davide Bellomo, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Puglia.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo