A Torricella (Ta) le emozioni del 'Tricolore Formula Challenge'


TORRICELLA (TA) – I riflettori del Campionato Italiano Formula Challenge ACISPORT 2022 sono puntati sul miniautodromo Pista Fanelli di Torricella, in provincia di Taranto, dove domani, domenica 6 novembre, si corre il 4° FC Mare e Motori, penultima sfida della stagione tricolore.

I pretendenti ai titoli in palio sono arrivati sul circuito pugliese a caccia di punti decisivi, conoscono il tracciato, dove hanno già corso in settembre, hanno studiato nel dettaglio la strategia e messo a punto gli assetti delle macchine per trarre il massimo della resa. Sarà spettacolo quindi, sui 1350 metri del percorso di gara, diretta dal lucano Carmine Capezzera, dove si partirà alle ore 9 con la prova di qualificazione, seguita da tre manches e c’è curiosità, tanta, di sapere chi vincerà questa corsa (la classifica finale viene redatta sommando le migliori due prestazioni di ciascun pilota).

Gli occhi sono puntati principalmente sul talentuoso Donato Argese, il 30enne fasanese della scuderia Epta Motorsport che, al volante di una Radical SR4 preparata dai fratelli D’Amico, sul tracciato tarantino ha sbaragliato i rivali con tempi record sia al suo esordio su prototipo, nel marzo scorso, che nella tappa tricolore di settembre, quando il giovane pilota pugliese ha sgretolato il suo stesso tempo con una prima manche da 4’18.23. Argese sarà in gara con il numero 3 sulla fiancata della vettura.

“Cronometri alla mano” ma, soprattutto, piede sull’acceleratore, gli avversari promettono di non stare certo a guardare. Sulla n. 1 Chiavenuto Suzuki, si presenta al via il foggiano di Lucera Giuseppe Palumbo, portacolori della Scuderia Vesuvio e candidato al titolo tricolore, già leader della prova di Sarno e giunto secondo nella sfida jonica a settembre, con un divario di 17 secondi da Argese. Un possibile mattatore della corsa potrebbe rivelarsi il pugliese della Fasano Corse Oronzo Montanaro, su Radical SR4 con numero 2 di gara mentre il campano Pietro Giordano, su Gloria C7 (n. 4), punta a portare un bottino di punti importante nel carniere della scuderia Tramonti Corse, che schiera anche la giovanissima Giulia Candido, campionessa italiana in carica, su Peugeot 106 R.1.3 (n. 27).Nella lotta alla conquista del podio jonico si posizionano di diritto tra i papabili protagonisti i tarantini della scuderia Max Racing Vito Ciracì e Giovanni Liuzzi, con i loro frizzanti minibolidi Kart Cross 600. Sarà in gara anche il gentleman driver pugliese Vito Pace (Fasano Corse), con la sua Porsche 911 categoria E2SH. 

La corsa al titolo italiano si gioca anche in E1 Italia, nel quale militano, entrambi su Renault R5 GT Turbo, il campione italiano Formula Challenge 2021 Cosimo Salonna e l’attuale leader della classifica tricolore Domenico Martucci, con i colori della Catania Corse. Si preannunciano combattuti i gruppi N, Racing Start, RS Plus e le bicilindriche. La Speciale Slalom è rappresentata da Francesco Marotta (Casarano Rally Team) mentre nel gruppo A la contesa è tra Giuseppe De Pace, su Subaru Impreza Wrx, e Massimo Trisciuzzi su A112 Abarth. Tutte le informazioni sulla gara, organizzata dall’associazione La Fenice in collaborazione con Basilicata Motorsport, sono disponibili sull’app Sportity (codice Albodigara).

Posta un commento

0 Commenti