Lecce, lancia cagnolina nel canile comunale e la uccide: condannato a 8 mesi

(foto d'archivio)
LECCE - Ancora una storia di violenza sugli animali dal Salento dove un uomo è stato condannato dal Tribunale di Lecce a 8 mesi di reclusione per aver lanciato il 1° dicembre 2017, nel canile comunale di Copertino, una cagnolina provocandone il decesso.
 
Riconosciuta al responsabile dell'empio gesto anche la pericolosità sociale. All'autore del reato è stata applicata la misura di sicurezza della libertà vigilata per un anno. L'uomo è stato dichiarato colpevole del reato di uccisione di animali (art 544-bis C.P) e dovrà anche risarcire l’Enpa (L’Ente Nazionale Protezione Animali) che si è costituita parte civile nel procedimento nei suoi confronti.

Posta un commento

0 Commenti