Lecce, palpeggia l'amica della figlia: chiesta condanna per 50enne


LECCE - Ancora una storia di presunti abusi sessuali su minorenni dal Salento. Protagonista un 50enne leccese, originario di Aradeo (Le) ma residente da anni al nord, accusato di aver molestato una ragazzina undicenne amica di sua figlia. 

Al termine della requisitoria la pm ha chiesto una condanna a 4 anni e 8 mesi di reclusione. La prossima data del processo, che si sta svolgendo con rito abbreviato, è prevista il 20 febbario 2023, e dovrebbe essere ascoltato un parente della vittima dei presunti abusi.

I fatti sono risalenti all’agosto del 2019 quando la ragazzina arrivò in Salento per trascorrere le vacanze con la figlia del 50enne. L'uomo sarebbe entrato in camere delle due e avrebbe palpato la undicenne mentre asseriva di rimboccarle le lenzuola. A far scattare le denunce, qualche mese dopo, la madre della giovane.

Posta un commento

0 Commenti