Boom cassa integrazione a gennaio: +50%

ROMA. E' boom di ore di cassa integrazione a febbraio, sintomo evidente di "un'economi...


ROMA. E' boom di ore di cassa integrazione a febbraio, sintomo evidente di "un'economia avvitata in una pericolosa fase recessiva". Le 81.988.268 ore registrate a febbraio segnano un incremento consistente sul mese precedente pari ad un +49,12%, cosi' come il dato sui primi due mesi dell'anno (136.969.464) segna un +5,16% sullo stesso periodo del 2011. Lo rileva la Cgil.

"Numeri che tradotti - aggiunge - vogliono dire 400 mila lavoratori coinvolti nei processi di cassa che hanno subito un taglio del reddito per oltre 525 milioni di euro, pari a circa 1.300 euro per ogni singolo lavoratore. I dati emergono dalle elaborazioni delle rilevazioni Inps da parte dell'Osservatorio Cig del dipartimento Settori produttivi della Cgil Nazionale nel rapporto di febbraio".

"Il nostro sistema produttivo, e la sua caratura manifatturiera, e' invischiato in una crisi profondissima con prospettive pericolose di declino", osserva il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere, dalla lettura dei dati, secondo il quale: "La cosiddetta 'recessione tecnica' comincia a dispiegare i suoi effetti sui lavoratori con un balzo deciso nella richiesta di ore di cassa: e' sempre piu' difficile immaginare una inversione di tendenza senza una ripresa nelle produzioni e nei consumi". Per questo, osserva ancora il sindacalista, "il confronto sul lavoro e' stato caricato di troppa enfasi 'salvifica': e' sicuramente importante ma non influenza la domanda di lavoro, quest'ultima ha bisogno di scelte strategiche in una prospettiva di sviluppo e di crescita". Nel dettaglio dell'analisi della Cgil, il ricorso alla cassa integrazione ordinaria (cigo) torna a crescere prepotentemente a febbraio attestandosi ad un +23,90% sul mese precedente per un monte ore pari a 25.149.875.

Nei primi due mesi del 2012 il totale delle ore di cigo e' stato pari a 45.448.305 con un aumento sullo stesso periodo dello scorso anno del +21,47%. Nel rapporto si legge: "La cigo aumenta in tutti i settori, anche se meno di quanto era atteso in considerazione del maltempo, tranne l'edilizia ma non e' un buon segnale alla luce dell'andamento del settore per la cassa straordinaria e quella in deroga". In aumento la richiesta di ore anche per la cassa integrazione straordinaria (cigs) dove il monte complessivo registrato a febbraio e' stato pari a 25.764.629 per un +20,39% su gennaio. Le ore registrate nei due mesi di quest'anno (47.165.654) flettono del -11,56% sullo stesso periodo dell'anno passato. Infine la cassa integrazione in deroga (cigd) con le sue 31.073.764 ore di febbraio aumenta consistentemente sul mese precedente del +133,96%, cosi' come il dato del periodo gennaio-febbraio, pari a 45.355.505 ore autorizzate, segna un +10,44% sullo stesso bimestre del 2011. I settori che presentano un maggiore volume di ricorso alla cigs in questi due mesi sono quello del commercio con 15.054.797 ore (+28,46%) e il meccanico con 9.453.924 (-22,12%). Le regioni maggiormente esposte con la cassa in deroga da inizio anno sono la Lombardia con 8.903.423 ore, il Veneto con 6.531.212 e il Lazio con 4.714.616 ore. In diminuzione a febbraio il numero di aziende che fanno ricorso ai decreti di cigs. Da gennaio sono state 824 per un -30,23% sullo stesso periodo del 2011 e riguardano 1.568 unita' aziendali (-13,61% sull'anno passato).
Reazioni: 

Articoli correlati

Economia 1519989716452104968

Posta un commento

emo-but-icon

Gdp sui social

Annunci

Hot video

Sportube.tv

Annunci

Viaggi

item