Visualizzazione post con etichetta Oroscopo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Oroscopo. Mostra tutti i post

venerdì, luglio 11, 2014

"Estate di fuoco per i Pesci", parla l'astrologa July Ferrari

di Francesco Greco. LECCE - Avesse dato retta all'oroscopo di quel giorno di marzo, forse Cesare non avrebbe sfidato gli dèi e avrebbe evitato il Senato, dove lo attendevano le pugnalate di figlio e figliastro. Eppure la moglie l'aveva ammonito e i segnali c'erano stati. Ma Cesare forse si credeva più forte del Fato. Leggenda metropolitana vuole che Alessandro il Macedone fosse un sacco superstizioso e nelle spedizioni in Egitto e in Asia, accanto a ingegneri, architetti, strateghi militari, fra i suoi generali ci fosse sempre un astrologo.

Tutto il mondo classico (ma anche il Medioevo: i vescovi smaniavano per sapere se sarebbero diventati cardinali) è segnato da oracoli di pizie, voli d'uccelli, interiora di animali, oroscopi, carte, tarocchi, letture di mani, ecc.

Eduardo coniò la celebre frase: "Non è vero ma ci credo..." e senza saperlo sdoganò così l'oroscopo che tutti la mattina consultiamo per gli affari di cuore, il lavoro, il denaro e ogni incognita che incombe sulle nostre esili vite. Tanto che ogni giornale, settimanale o tg, ha un suo addetto alla lettura dello zodiaco.

Su astri e previsioni July Ferrari, leccese, ha scritto un libro, "Il Cerchio Zodiacale" (l'Uomo, il Cosmo, il Destino), che ha appena presentato con successo - proposto dalle edizioni "Il Raggio Verde" di Antonietta Fulvio - a Specchia (Piazza del Popolo). July è una donna molto bella. Dirige la delegazione leccese del CIDA (Centro Italiano Discipline Astrologiche), l'unica sede in Puglia. Coordina la Scuola Superiore parificata del CIDA "Stupor Mundi" di Lecce.
Iscritta all'albo nazionale degli astrologi d'Italia, docente CIDA, nel 2008 ha vinto il premio "Pericle d'oro per l'Astrologia". Collabora con "Kosmos Salento", associazione di giovani astrologhi.
Domanda: E' vero che si è scoperto un nuovo segno zodiacale?
Risposta: "Non si tratta di nuove scoperte, è sempre esistita la costellazione di Ofiuco (o Serpentario) che si colloca tra lo Scorpione e il Sagittario, che alcuni astrologi moderni, direi pochi per fortuna, hanno pensato di utilizzare come tredicesimo segno zodiacale attribuendogli determinati significati simbolici.

In realtà esiste anche un'altra costellazione toccata dal percorso apparente del sole, cioè "La Balena (o Cetus)" che si trova tra l'Ariete e i Pesci.

Il fenomeno nasce dal fatto che osservando il percorso del sole dal nostro punto di osservazione terrestre, durante i 365 giorni dell'anno, l'astro si muove sullo sfondo delle costellazioni dello zodiaco, toccando i piedi del Serpentario e sfiorando appena La Balena. Ma da sempre, nel corso dei millenni, alcuni popoli eruditi come i Babilonesi, soprattutto i Caldei, pensarono bene di suddividere il pezzo di cielo percorso dal Sole nelle 12 costellazioni zodiacali conosciute chiamate "Segni".

D. Dove si colloca nello zodiaco e quali le sue caratteristiche?

R.: "Ofiuco e La Balena rimangono nella fascia delle costellazioni toccate dal Sole ma non sono considerati Segni zodiacali. Mi spiego meglio: i segni zodiacali sono pure entità matematiche di 30 gradi ciascuno che corrispondono al percorso del sole nei 12 mesi dell'anno sullo sfondo delle omonime costellazioni; tali entità matematiche non corrispondono alla stessa ampiezza delle reali costellazioni, in quanto queste ultime hanno grandezze diverse, non hanno confini, alcune si confondono tra loro ecc.
Per questi motivi, gli antichi sapienti e studiosi dei movimenti celesti, soprattutto i Caldei, pensarono bene di creare uno zodiaco strutturato in termini matematici in relazione al calendario solare, che in seguito è stato adottato dalle culture di altri popoli sovrani".

D. Quali i popoli e i sovrani che hanno interrogato di più gli astri?

R. "Da sempre l'uomo si è interrogato sulle corrispondenze dei movimenti celesti in rapporto alle vicende terrestri. In un primo momento, circa 5.000 anni fa, i Babilonesi interrogavano gli astri a scopo prettamente divinatorio e religioso e pensavano che l'uomo sia stato creato per servire gli déi.
Inoltre utilizzavano queste conoscenze per prevedere le eclissi e le lunazioni che potevano influire sulle condizioni atmosferiche e sui raccolti. Allora l'attenzione del moto dei pianeti non era messo in relazione alle vicende personali.
Gli Egizi hanno dato un notevole apporto all'astrologia attraverso la creazione del calendario solare per il quale l'anno era formato da 360 giorni più 5 detti Epagomenali, giorni questi ultimi consacrati al culto degli déi.
Gli Arabi invece hanno apportato conoscenze matematiche e geometriche per decodificare i moti planetari.
La Grecia, bacino di confluenza di molte culture, ha posto le basi del razionalismo e dunque della filosofia e della ragione umana, fonte di ogni conoscenza, spogliando così l'antica cultura astrologica di tutte quelle connotazioni divinatorie e religiose di origine babilonese.
E' opera dei Greci il primo oroscopo genetliaco, che mette in relazione la decodificazione dei moti celesti in rapporto al singolo individuo. Il primo oroscopo che si conosce infatti è datato 144 a.C.".

D. Come si determina l'ascendente? E' importante saperlo?

R. "Si, è parte integrante dell'oroscopo personale. Il cosiddetto "Tema Natale" o "Carta natale" è la rappresentazione geografica, astronomica e simbolica del momento della nascita di un individuo. E' come se scattassimo una foto al mondo che ci circonda nell'istante in cui veniamo al mondo.
Il grado Ascendente che sorge sempre a est (nel punto in cui si leva il sole), si calcola in relazione all'orario di nascita, al luogo e ovviamente al giorno. L'Ascendente rappresenta l'Io, la personalità, l'istinto puro del carattere di una persona.
Per rendere meglio l'idea ricordo un antico proverbio di mia nonna: "dottrina fa ma natura vince!"; dunque, l'Ascendente è l'istinto naturale che vince su qualunque indottrinamento (educazione, grado di cultura, condizionamento sociale e familiare ecc.).
Il segno solare invece rappresenta il nostro archetipo, l'aspetto psicologico del nostro essere che in un certo condiziona il nostro destino...".

D. Quali sono i segni che andranno per la maggiore in questa estate 2014?

R. "Prima di rispondere a questa domanda che caratterizza gli oroscopi generici, tengo a precisare che il vero oroscopo è quello personale, ovvero si considerano i movimenti celesti del momento in relazione al tema di nascita.
A tale scopo si usano alcuni strumenti abbastanza complessi detti "tecniche previsionali" che hanno la funzione di guidare la persona verso scelte più o meno consone alla propria natura e alle energie presenti in quel momento.
Chiusa questa importante parentesi, direi che l'entrata di Giove nel segno del Leone dal 16 luglio prossimo, possa favorire, oltre che gli stessi autorevoli leoncini, anche i nati sotto il segno dell'Ariete del Sagittario, dei Gemelli e della Bilancia.
Sesso intrigante e piccante per lo Scorpione, il Capricorno e la Vergine con Marte favorevole ad agosto".

D. In amore chi sarà più favorito?

R. "Sicuramente gli stessi leoncini a luglio, insieme ai Gemelli, alla Bilancia, al Sagittario e all'Ariete. In agosto sono favoriti la Vergine, lo Scorpione, il Cancro, il Capricorno e il Toro (nonostante Saturno contro....).
Ai Pesci tanto sesso in agosto e all'Acquario un po' di riposo con avventure passeggere ma intense...".

D. E nella salute?

R. "Direi che Marte potrebbe dare origine a un po' di tensione e qualche infiammazione ai segni dell'Ariete, Cancro, Capricorno e Bilancia nel mese di Luglio e ai segni del Leone, Acquario e Toro in Agosto.
Con l' entrata di Giove in Leone si consiglia di moderare l'alimentazione e tutti gli eccessi in generale per evitare intossicazioni al fegato soprattutto ai nati dello Scorpione, del Toro e dell'Acquario.
Altro campanello d'allarme potrebbe essere la tendenza all'ipertensione, soprattutto per i nati dell'Acquario e del Sagittario che dovranno optare per uno stile di vita quanto più sano possibile".

D. E gli affari?

R. "Finalmente i sofferti leoncini questa estate vedranno un po' di luce, ma attenzione agli sprechi in quanto Giove ha l'altra faccia della stessa medaglia: da una parte elargisce, ma se non si è oculati e attenti, dall'altra toglie... e toglie di brutto! No alle spese pazze per tutti i segni perché Saturno imperversa e non perdona soprattutto per chi è nato sotto il segno dello Scorpione, del Toro e dell'Acquario.
Che le stelle siano sempre luminose per tutti!".