Brindisi capitale del turismo en plein air dal 5 al 8 giugno

BRINDISI. In arrivo da tutt’Italia una carovana di camperisti alla scoperta del fascino della città sul mare. L’associazione “Brindisicamper”, con il patrocinio del Comune di Brindisi e della Presidenza del Consiglio Regionale, accoglierà gli equipaggi giovedì 5 giugno alle 18 nell’area riservata in via Spalato, vicina al porto e al centro storico, concessa a titolo gratuito dall’Autorità Portuale.

L’ultima ricerca condotta dal CISET-Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, evidenzia che ogni anno i turisti en plein air che scelgono di visitare l’Italia sono 5,6 milioni, di cui 3,1 milioni italiani e 2,5 milioni stranieri.

"Ecco perché" sottolinea il presidente dell’associazione “Brindisicamper” Gianfranco Rotondo "la realizzazione di aree sosta camper rappresenta per le amministrazioni locali un’opportunità per diversificare e destagionalizzare la propria offerta turistica investendo nei servizi per i camperisti con una ricaduta immediata per il sistema economico locale".

Ricco il programma riservato ai camperisti: il 6 giugno visita della città di Brindisi: Chiesa del Cristo, Mura Aragonesi, scavi Teatro Verdi, Palazzo Nervegna, San Giovanni al sepolcro, San Paolo

(Romanico-Gotico-Barocco), Piazza Duomo (cattedrale), Loggia Balsamo, Palazzo del Seminario, Portico dei Templari, Porto, Via Colonne, Belvedere, Colonne terminali della Via Appia; in serata partecipazione al NEGRAMARO WINE FESTIVAL; il 7 giugno i turisti itineranti potranno scegliere tra un viaggio on the road sulla costa brindisina fino alla riserva naturale di TORRE GUACETO e la visita al CARRISILAND di Cellino San Marco; l’8 giugno con un suggestivo spettacolo di aquiloni, i camperisti saranno accolti dalle autorità cittadine per la benedizione dei camper e la degustazione dei prodotti locali d’eccellenza.

La crescente attrattività del turismo all’aria aperta in camper e in caravan spinge numerosi turisti ad abbandonare formule stanziali di soggiorno e destinazioni turistiche di massa per entrare a più stretto contatto con il paesaggio, la natura, la storia e la cultura dei luoghi e Brindisi si candida, con il primo raduno nazionale, ad aria sosta di grande bellezza e ad ospitare dal 2015 il Festival del Lento Viaggiare.

Daniele Martini

Posta un commento

0 Commenti