Visualizzazione post con etichetta Territorio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Territorio. Mostra tutti i post

Bari, nuova illuminazione a piazza Risorgimento: a settembre i lavori

BARI - L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che è stata aggiudicata in favore della LFM impianti di Modugno con il 31,8 % di ribasso, la gara per l’integrazione dall’impianto di illuminazione di piazza Risorgimento a Libertà, per un importo di 150mila euro e una durata dei lavori stimata in circa 90 giorni.

L’avvio del cantiere è previsto nella seconda metà di settembre. I lavori si sono resi utili per  migliorare, efficientandola con apparecchi ad alta tecnologia e a basso consumo, la pubblica illuminazione di questo importante spazio pubblico di aggregazione per i residenti del quartiere

Riqualificata circa sei anni fa, nel prossimo autunno piazza Risorgimento sarà oggetto di interventi tesi ad eliminare zone d’ombra e a valorizzarne lo spazio complessivo, con una sostituzione degli attuali corpi illuminanti cilindrici a colonna con nuovi, analoghi ma ben più prestanti sotto il profilo energetico e meno vulnerabili agli atti vandalici.

Complessivamente i nuovi corpi illuminanti saranno 24, posizionati sul pavimento della piazza e sul prospetto dell’edificio storico che vi si affaccia, la scuola Garibaldi che al termine dei lavori, con un incremento di potenza di soli 800 watt rispetto all’attuale, godrà di un effetto illuminotecnico artistico, completamente diverso e molto suggestivo.

“L’esecuzione di questo appalto ci consentirà di offrire una nuova percezione di sicurezza, oltreché di migliorare l’estetica di piazza Risorgimento. Accanto all’integrazione dell’illuminazione, richiesta dai residenti sin dalla conclusione della riqualificazione risalente ad oltre sei anni fa, riusciremo ad aggiungere due telecamere al sistema di videosorveglianza, e con ulteriori 4 apparecchi ad alta tecnologia, in aggiunta alle telecamere esistenti, a garantire un presidio efficace su tutta la piazza. Continuiamo a lavorare intensamente per migliorare la qualità degli spazi pubblici di tutto il quartiere Libertà - commenta Giuseppe Galasso -, sul quale solo negli ultimi mesi abbiamo eseguito la sostituzione di circa 1.000 corpi illuminanti a sospensione e cantierizzato la riqualificazione di piazza Redentore e piazza disfida di Barletta. Ricordo che sono prossimi a partire anche i lavori per il parco sull’ex Gasometro e stanno per andare in gara gli interventi su corso Mazzini, via Ettore Fieramosca e via Dante, mentre sta per concludersi il cantiere di Porta futuro 2 nella ex Manifattura Tabacchi, che al piano terra ospiterà anche una stazione dei Carabinieri il cui progetto è finanziato per 1milione 200mila euro. Una per una, stiamo affrontando le criticità storiche del Libertà per offrire a questo quartiere e ai suoi abitanti luoghi di aggregazione, spazi di innovazione, aree verdi e strade più sicure”.

Bari, al via progetto di formazione e inserimento lavorativo per 18 minori stranieri non accompagnati

BARI - Nell’ambito dell’avviso pubblico “Discrimination Free Puglia” per la realizzazione di progetti di contrasto alle discriminazioni - finanziato dalla Regione con fondi. POR Puglia 204-2020 - Asse IX - Promuovere l’inclusione sociale, la lotta alla povertà e ogni forma di discriminazione -, è stata ammessa a finanziamento la proposta progettuale “Learn by doing!” presentata dalla cooperativa sociale CAPS (capofila) in ATS con Comune di Bari -Assessorato al Welfare, Consorzio Elpendù e associazione UNISCO Network per lo sviluppo Locale.

Il progetto si colloca in un contesto territoriale particolarmente significativo rispetto alla presa in carico e inclusione di minori stranieri non accompagnati: Bari, infatti, ormai da anni registra un elevato numero di minori stranieri, prossimi al compimento della maggiore età e per i quali è necessaria una concentrazione degli interventi e delle iniziative volte ad un’effettiva inclusione nel tessuto socio-produttivo della città.

“Learn by doing!”, finanziato con 150mila euro, riguarda la realizzazione di un percorso formativo step by step che conduca gradualmente i giovani partecipanti all’acquisizione di competenze linguistiche e digitali, funzionali all’avvio e alla partecipazione ad un’esperienza utile e percepita dagli stessi destinatari come rispondente alle proprie aspettative e obiettivi, in vista dell’acquisizione di competenze specifiche nel settore del food&beverage.

Sempre maggiore è infatti la domanda di formazione di figure professionali poliedriche e in grado di rispondere alle esigenze di un mercato variegato, innovativo e diversificato nella sua offerta verso il cliente. Soprattutto nel settore degli operatori addetti ai servizi di sala e bar si registra, secondo quanto emerge dalle analisi degli operatori del settore, una scarsità di figure formate rispetto, ad esempio, al settore più legato alla cucina, dove si registra al contrario una sovrabbondanza di profili.

“Credo che questo progetto abbia buone gambe per camminare, perché guarda ad un settore in costante crescita nel nostro territorio - commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico - e mira a formare addetti che abbiano competenze specifiche per lavorare dietro al bancone di un bar o nelle sale di ristoranti, trattorie e bistrot a contatto con i clienti, italiani o stranieri che siano. Per gestire al meglio la seconda accoglienza è fondamentale lavorare in vista di una piena inclusione sociale e lavorativa di questi minori, offrendo loro delle esperienze formative che siano spendibili nel mercato del lavoro. Dopo la pausa estiva ci metteremo al lavoro per individuare i beneficiari di questo percorso, così da avviare le attività progettuali”.

Nell’ambito del progetto la cooperativa sociale C.A.P.S. gestirà le attività di direzione, coordinamento e segreteria organizzativa curando i rapporti con l’ente finanziatore e con gli altri enti partner; si occuperà inoltre della selezione dei giovani beneficiari, delle fasi di assessment e orientamento, nonché, al termine delle attività di formazione teorica, della realizzazione della work experience nel settore della ristorazione, dell’accoglienza turistico-alberghiera e della promozione culturale.

Il Comune di Bari supporterà la rete nell’individuazione dei 18 destinatari, attraverso gli assistenti sociali e gli educatori impegnati presso i servizi sociali professionali dell’assessorato al Welfare e presso i 5 Municipi cittadini. Una volta individuati criteri e modalità di selezione dei destinatari, in accordo con gli altri partner, procederà alla selezione dei beneficiari con la collaborazione e il supporto delle equipe socio-pedagogiche delle Comunità educative convenzionate con il Comune di Bari.

Il Consorzio Elpendù curerà invece la parte formativa relativa all’acquisizione di competenze per la somministrazione di cibi e di bevande in contesti di sala, bar e caffetteria, garantendo l’acquisizione di attestati e certificazioni delle competenze effettivamente acquisite dai partecipanti..

L’associazione UNISCO, infine, si occuperà della parte formativa relativa all’alfabetizzazione linguistica (Liv. A1 - accesso ad una base lessicale e di competenze linguistiche comuni e A2 - apprendimento di concetti e situazioni riguardanti il settore economico di riferimento) e digitale, garantendo le certificazioni previste dal bando.

Festa del Mare: dal 16 al 18 agosto B.Arts, festival degli artisti di strada a Bari Vecchia

BARI - Giocolieri, acrobati, trampolieri, marionettisti, fochisti e maghi delle ombre cinesi. Per tre giorni, dal 16 al 18 agosto, Bari vecchia sarà invasa dagli artisti di strada del festival B.Arts curato da Trik&Ballak per la Festa del Mare, che contemporaneamente prosegue la programmazione al Fortino Sant’Antonio con i dj set e mercato del vinile. 

Dunque, alla Festa del Mare, la rassegna promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Pugliapromozione, organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari, sbarcano illusionisti e fantasisti con spettacoli per tutte le età. Le esibizioni saranno dislocate in varie postazioni del centro storico di Bari, dove prenderanno il via alle ore 21.00 programma completo su festadelmarebari.it.

Comune di Bari: insediamento ufficiale di Eugenio Di Sciascio, Decaro: "Orgoglioso che abbia accettato"

BARI - Questo pomeriggio il sindaco Antonio Decaro ha incontrato la stampa insieme al vicesindaco Eugenio Di Sciascio, nel giorno del suo insediamento ufficiale. “Voglio presentarvi ufficialmente il vicesindaco - ha esordito Decaro - che in verità vi avevo già presentato oltre un mese fa, senza una nomina ufficiale, insieme agli altri componenti della giunta. Abbiamo dovuto attendere l’elezione del nuovo rettore del Politecnico e, chiuse alcune procedure in sospeso, da oggi il professor Di Sciascio è ufficialmente vicesindaco della città di Bari e assessore con deleghe importanti, sulle quali si giocherà il futuro della nostra città: l’innovazione tecnologica, il rapporto con l’ASI, il rapporto con l’Università, il Politecnico e le aziende che si sono insediate o si insedieranno nel nostro territorio, anche attraverso la Zona economica speciale o gli incentivi regionali. Lavoreremo nei prossimi anni sul progetto della Casa del cittadino (Bari partecipa) per promuovere la partecipazione attiva come fattore di cambiamento, sulla scia di quanto accaduto con “10 li scegli tu”, il processo che ha consentito ai cittadini dei diversi Municipi di scegliere alcuni interventi di riqualificazione degli spazi pubblici che sono stati inseriti nel piano delle opere pubbliche.

Qualche giorno fa ho incontrato Francesca Bria, assessora all’Innovazione di Barcellona, e con lei ho parlato della possibilità di avviare una collaborazione tra le nostre città proprio in tema di partecipazione, anche considerando che la città catalana è molto avanti nel rapporto tra amministrazione e cittadinanza attiva.

Un’altra sfida che ci aspetta è quella di sviluppare l’IoT (internet of things) l’internet degli oggetti, che contribuirà a trasformare Bari in una smart city, una città intelligente.

Personalmente sono orgoglioso che Eugenio Di Sciascio abbia accettato e sono certo che ci aiuterà a lavorare per centrare queste sfide nell’interesse della collettività, a garanzia del bene comune”.

“Desidero ringraziare il sindaco sia per avermi scelto sia per avermi atteso - ha detto Di Sciascio -. Devo dire che non l’avrei fatto per chiunque: la mia è una presenza di servizio e, così come ho servito il Politecnico di Bari, credo di poter servire la nostra città. E so di poterla servire perché Antonio Decaro è una persona che stimo e che lavora per il bene comune, un obiettivo che è anche il mio. Bari è cresciuta tantissimo in questi anni, anche nella percezione che si ha dall’esterno, è bello viverci e sono certo che lavorando insieme possa migliorare ancora. Considero un passo importante anche la volontà di nominare un assessore alla trasformazione digitale, perché siamo nel pieno di un cambiamento che, in futuro, farà la differenza tra le città capaci di attrarre investimenti, valorizzare le imprese e considerare strategico il turismo e quelle che invece resteranno chiuse, mostrandosi meno disposte a mettersi in gioco. Ovviamente, per quanto mi riguarda, l’innovazione ha un solo obiettivo: semplificare la vita delle persone e migliorare la qualità della loro vita. Questo vale per tutti, che si tratti di cittadini, turisti o aziende. Contestualmente è fondamentale continuare ad attrarre sul territorio nuove imprese che scelgono, e lo dico per esperienza, non più solo in base al costo del lavoro, perché ritengo che il periodo della delocalizzazione selvaggia sia in qualche modo terminato, ma soprattutto tenendo conto di un ecosistema che funziona, un contesto che non dipende solo dall’amministrazione comunale. Perciò continueremo a lavorare per creare le condizioni affinché ciò avvenga, includendo in questo percorso l’Università, il Politecnico e tutte le realtà in grado di lavorare in tale direzione. L’altro elemento fondamentale, e in questo caso Porta Futuro 2 sarà determinante, è costituito dal supporto alle capacità di impresa dei giovani, affinché i nostri ragazzi scelgano di mettersi in gioco. Tutto questo per far sì che Bari diventi una vera smart city, soprattutto nella percezione nelle vita dei cittadini”.

Eugenio Di Sciascio è vicesindaco del Comune di Bari e assessore all’Innovazione tecnologica, Sistemi informativi e TLC, Servizi demografici, elettorali e statistici, Affari generali e istituzionali, Area di sviluppo industriale, Zone economiche speciali, Politiche attive del lavoro.

Bari, completati gli interventi di riqualificazione dell'area verde a Sud di Pane e Pomodoro

BARI - Questa mattina il sindaco ha effettuato un sopralluogo nell’area verde a sud del parcheggio di Pane e pomodoro al termine degli interventi di riqualificazione realizzati dalla Bari Multiservizi, che hanno riguardato la risistemazione di un’area complessiva di circa 2.500 mq con la messa a dimora di 600 nuove piante tra essenze della macchia mediterranea e tamerici e l’installazione di elementi di arredo urbano.

“Era un impegno che avevamo preso con la città - ha commentato Antonio Decaro - e di questo risultato desidero ringraziare Multiservizi per aver riqualificato a proprie cure un’area troppo a lungo abbandonata al degrado che rappresenta il tratto iniziale del collegamento tra le spiagge di Pane e Pomodoro e Torre Quetta ed è un percorso molto frequentato dai runner e da chi voglia passeggiare guardano il mare.

Credo che questa sia la riprova di come le aziende pubbliche, se efficientate, possono produrre risultati importanti a vantaggio della collettività.

Per il momento si tratta di una piccola area, sulla quale intendiamo installare anche attrezzi ginnici,  che nel tempo si allargherà sul mare e si estenderà ulteriormente verso Torre Quetta con l’esecuzione del progetto di collegamento delle due principali spiagge cittadine che consentirà ai baresi di vivere appieno il rapporto con il mare a sud della città lungo tre chilometri di litorale”.

Bari, nuovo sopralluogo di Galasso sul waterfront di San Girolamo

BARI - Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dai direttore dei lavori e da un rappresentante dell’azienda incaricata, ha effettuato un sopralluogo sul waterfront di San Girolamo, dove sono terminate tutte le lavorazioni e si attende solo il collaudo dell’ultima parte degli interventi realizzati nel mese di luglio.

Circa la presenza delle transenne posizionate dalla ditta per interdire l’accesso alle scalinate che dal camminamento centrale del lungomare conducono ai piani superiore e inferiore della piazza sul mare, si tratta di una scelta dovuta al verificarsi di una serie di atti vandalici ed effettuata a tutela dell’opera, non ancora consegnata formalmente al Comune. D’accordo con l’azienda si è deciso di circoscrivere l’area attualmente interdetta limitandola alle sole chiostrine centrali, anche a protezione di alcuni corpi illuminanti già oggetto di danneggiamento, a una porzione del portico sottostante e alla zona degli accessi alle intercapedini e locali tecnici. Tutto il testo degli spazi sarà di libera fruizione.

“Per scoraggiare e contrastare gli atti vandalici che in uno spazio pubblico così esteso possono verificarsi, specie nei periodi e negli orari di minore frequentazione da parte del pubblico - ha commentato Giuseppe Galasso -, l’amministrazione comunale ha provveduto a far eseguire la predisposizione del sistema di videosorveglianza, che pure non era previsto dal progetto originario trattandosi di una progettazione risalente ad anni in cui le esigenze di videosorveglianza degli spazi aperti erano minori delle attuali. Queste predisposizioni ci consentiranno di installare a breve circa 12 telecamere grazie all’appalto accordo quadro da 950mila euro per 100 nuove telecamere complessive in città, già aggiudicato e ora in fase di contrattualizzazione. Prevediamo di avviare il cantiere già a settembre, con la prospettiva di avere le nuove telecamere funzionanti al massimo entro l’inizio dell’anno nuovo. San Girolamo è sicuramente al centro delle attenzioni dell’amministrazione sia per quanto concerne gli ultimi interventi del cantiere, e purtroppo i primi atti vandalici, sia per gli usi impropri di questo nuovo spazio pubblico, in particolare lungo il percorso della pista ciclabile, dove alcuni incivili imperversano con scooter e motociclette costituendo un pericolo per i fruitori di un’area che resta principalmente pedonale. Allo stesso modo accade che alcuni automobilisti effettuino manovre pericolose in aree interdette al traffico o sostino in spazi dove non si può parcheggiare".

"L’apertura al pubblico del nuovo lungomare richiama infatti tantissima gente proveniente da altri quartieri, determinando criticità sul sistema della sosta. Molto è stato fatto in questo senso correggendo in corso d’opera il progetto iniziale, ad esempio con la realizzazione di 40 nuovi posti auto nei pressi del complesso Equatore, la sistemazione di piazzetta Perosi con la disposizione di una viabilità unidirezionale che segue il disegno della piazza e sviluppa altri 40 posti circa, nonché il nuovo assetto delle due estremità del lungomare da via Van Westerhout a via Ritelli da un lato e da via Paisiello fino al tratto di viabilità contiguo a lama Balice dall’altro, dove con un accorciamento di un tratto pedonale e con interventi di risistemazione stradale siamo riusciti a ricavare un’ampia zona destinata a parcheggio in cui collocare oltre cento autovetture. Ma la completa soluzione dei problemi relativi alla sosta dell’intera area si conseguirà con la realizzazione del parcheggio di scambio adiacente alla stazione Lamasinata che consentirà di utilizzare sia i treni sia le navette che attiveremo per servire i quartieri Fesca e San Girolamo. Quest’opera sarà eseguita per stralci, il primo dei quali previsto a cura di Ferrotramviaria che sta elaborando il progetto esecutivo i cui lavori contiamo possano essere appaltati entro la fine del prossimo anno. Con la realizzazione di questa grande infrastruttura intermodale il nuovo lungomare, che si sta dimostrando già da questa prima estate molto attrattivo, potrà essere pienamente vissuto e facilmente raggiungibile, superando le criticità emerse in questi ultimi giorni”.

Bari, al via il montaggio del gazebo e delle attrezzature ludiche nel giardino di Loseto nuova

BARI - Ieri mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dalla presidente del Municipio IV Grazia Albergo, si è recato presso il giardino di Loseto nuova, dove sono cominciate le operazioni di montaggio del gazebo in legno per il riparo, soprattutto in caso di pioggia, delle persone anziane e dei bambini. Sugli scavi appena realizzati nei prossimi giorni sarà posato il cemento su cui verrà poi installata la struttura, al di sotto della quale saranno collocate anche delle panchine e un piccolo tavolo per i giochi dei più piccoli.

Nell’area ludica saranno anche montati nuovi giochi sulla pavimentazione antitrauma esistente, in base a predisposizioni già eseguite all’epoca della costruzione del parco.

I lavori, finanziati nell’ambito dell’accordo quadro per la manutenzione delle attrezzature ludiche riservato al Municipio IV, termineranno entro due settimane.

“Vogliamo migliorare la qualità dello spazio pubblico - ha commentato Grazia Albergo -ponendo un’attenzione particolare alle persone anziane che frequentano abitualmente i giardini e le piazze del nostro territorio e che da tempo chiedono di poter disporre di strutture coperte dove trovare riparo sia dal caldo sia dalla pioggia. Questi lavori, peraltro, sono propedeutici all’ulteriore ampliamento dell’area verde di Loseto nuova”.

Contemporaneamente, con l’accordo quadro riferito a risorse del Municipio II, sono stati avviati anche i lavori di rifacimento della pavimentazione antitrauma in piazza Mater Ecclesiae dove esiste un’area ludica molto frequentata dai bambini del quartiere la cui pavimentazione, particolarmente danneggiata, è stata oggetto di numerose segnalazioni di disagi da parte dell’utenza.

“Anche in questo caso - ha dichiarato Giuseppe Galasso - si tratta di un intervento teso a migliorare la funzionalità e la sicurezza degli spazi ludici esistenti nei diversi quartieri, sempre più diffusi e articolati nella loro offerta di giochi per rendere la nostra una città a misura di bambino. Una strada che continueremo a percorrere, consapevoli che animare parchi, piazze e spazi pubblici rappresenta al contempo l’antidoto migliore al degrado e uno degli ingredienti principali di quel senso di comunità che vogliamo coltivare. Bari è una città che gode di un clima favorevole per gran parte dell’anno, e per questo vogliamo che i parchi, i giardini e le aree ludiche siano pienamente fruibili per il tempo libero e lo svago dei cittadini”.

Puglia: giunta nomina commissario Fiera di Foggia

BARI - La giunta regionale nella seduta dello scorso 30 luglio ha deliberato di designare Commissario straordinario della Fiera di Foggia  Massimiliano Arena, avvocato di grande esperienza, di recente insignito  del premio best legale tech startup.

Compito del Commissario sarà quello di portare a termine le procedure per l’organizzazione e la gestione delle manifestazioni fieristiche e adeguare l’assetto giuridico e lo statuto dell ente fiera alla normativa.

Il mandato del Commissario, che ha carattere gratuito, avrà termine con il completamento  delle procedure per la riorganizzazione e comunque cesserà con lo scadere dell attuale governo regionale.

Il presidente della Regione Puglia ringrazia il commissario uscente Gianni Pennisi, funzionario della regione Puglia, che ha svolto il suo compito con successo predisponendo la fiera di Foggia al passaggio all’avv. Arena.

Bari, ok a progetto efficientamento energetico illuminazione viale Tatarella


BARI - Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato ieri il progetto preliminare per l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione di viale Tatarella. I lavori ammontano a 250mila euro rivenienti da un finanziamento statale concesso ai Comuni come contributo per la realizzazione di progetti relativi ad investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. Si tratta, infatti, di incentivi derivanti da un decreto legge del 30 aprile 2019 che prevede dei parametri estremamente stringenti.

“La particolarità di questo finanziamento sta nel fatto che non riguarda lavori già progettati, programmati e inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche ma nuovi interventi in termini di efficientamento energetico - commenta Giuseppe Galasso -. Abbiamo individuato viale Tatarella in quanto tratto di strada caratterizzato quotidianamente da grandi flussi di traffico, essendo una delle principali arterie di ingresso in città, e siamo riusciti a predisporre in tempi brevi tutta la progettazione poiché si tratta di un intervento analogo a quello realizzato recentemente su strada detta della Marina, benché più complesso poiché caratterizzato da corpi illuminanti più potenti, allocati su pali più alti di quelli di Torre a Mare e distanti fra loro quasi 40 metri. Trattandosi di un’opera non inserita nel piano triennale, dovrà quindi essere sottoposta all’attenzione del nuovo Consiglio comunale per essere approvato come variazione all’attuale piano, per poi andare subito in gara nella sua versione di progetto esecutivo, già in corso di redazione da parte degli uffici tecnici, rispettando la scadenza fissata per l’avvio dei lavori (entro il 31 ottobre). 

Questo intervento consentirà di rinnovare completamente l’illuminazione di viale Tatarella con corpi illuminanti a led che garantiranno un effetto più intenso e diffuso, con un risparmio netto in termini economici, con un 50% in meno rispetto all’impianto attuale, e ambientali e un’uniformità di luce bianca tra viale Tatarella e il ponte Adriatico. I lavori di sostituzione dei corpi illuminanti interesseranno sicuramente il tratto che va dalla rotatoria del ponte Adriatico fino all’innesto della strada statale 16, con circa 120 nuovi corpi illuminanti, e potrebbero estendersi ulteriormente anche verso il tondo di Carbonara e lo stadio San Nicola, in quanto il numero esatto delle nuove luci led dipenderà dal ribasso d’asta poiché verranno appaltati nella forma di accordo quadro che permetterà di utilizzare tutto il finanziamento disponibile. Utilizzammo la stessa procedura nel quartiere Libertà dove, grazie a uno straordinario ribasso, riuscimmo ad aumentare la sostituzione interessando anche il quartiere Murat e parte dell’Umbertino e Madonnella. Con questo intervento Bari procede con la rapida conversione a led di tutti i circa 27.000 corpi illuminanti presenti sul territorio, in continuità con l’attività portata avanti nello scorso mandato”. 

Bari Social Summer, il 3 agosto festa conclusiva del 'Villaggio del mare' sul waterfront di San Girolamo

BARI - Nell’ambito delle attività di Bari Social Summer, si terrà sabato 3 agosto, sul waterfront di San Girolamo (nei pressi del civico 20), la festa finale del Villaggio del Mare con giochi della tradizione, laboratori ludici, creativi e artistici, attività di movimento.

La manifestazione, ispirata ai principi dell’inclusione sociale, della partecipazione, della solidarietà e della cittadinanza attiva ha offerto a minori, adulti e famiglie occasioni per vivere insieme un’estate allegra e condivisa con una particolare attenzione alle persone in condizioni di svantaggio sociale ed economico e con disabilità.

Il Villaggio, dedicato al tema del mare, risorsa inestimabile del nostro territorio se pensata come metafora di accoglienza e di vita, luogo di incontro, viaggio e scoperta, è stato animato ogni giorno a partire dallo scorso 22 luglio, dalle ore 17 alle 21, da laboratori ed eventi (oltre 60) e ha visto la partecipazione di circa 700 persone, di cui più di 300 bambini e bambine, 100 adolescenti e circa 300 adulti.

Sino al 3 agosto sono ancora tanti gli appuntamenti e le iniziative previste. Oggi, appuntamento con i laboratori “Arte in spiaggia”, “Fitness sensoriale” e “Multisport per tutti”, rivolti a tutti/e con un’attenzione particolare alle persone con disabilità, e con “Emozioni in movimento”, organizzato dalla struttura complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza del DSM ASL Bari, con sessioni di nuoto assistito grazie alla partecipazione dei cani delle unità cinofile volontarie della Scuola italiana cani da salvataggio, sessioni di pet therapy guidati da una psicologa esperta in interventi assistiti da animali e momenti di animazione ludico-sportiva curati da operatori specializzati volontari UISP Bari.

Domani, venerdì 2 agosto, appuntamento con “L’officina delle idee creative”, con la “Balera - serata danzante per adulti e famiglie” e con il corso-laboratorio su Wikipedia. Infine sabato 3 agosto Il Villaggio del mare si concluderà con una grande festa per bambini/e e adulti.

Il palinsesto è stato realizzato anche grazie alla collaborazione con l’ampia rete di Bari Social Summer che comprende organizzazioni e associazioni del privato sociale, servizi territoriali e Municipi, tra cui Centri servizi per le Famiglie, la rete di Bari Social Book, la Casa delle bambine e dei bambini, il progetto Mede@, la Biblioteca dei Ragazzi[e], il servizio NPIA Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, DSM ASL BA, la rete V.E.R.S.O.A, Save the Children, l’associazione Wikimedia Italia per la diffusione della conoscenza libera, Scuola italiana cani da salvataggio e il coinvolgimento di privati cittadini e cittadine esperti in discipline e laboratori.

Il Villaggio del Mare, promosso dall’assessorato al Welfare e organizzato dal consorzio Elpendù e della sua associata Progetto Città nell’ambito del progetto Animazione territoriale in collaborazione con l’ampia rete di Bari Social Summer, si inserisce nel più ampio programma di iniziative proposte per Bari Social Summer dai servizi del territorio, ovvero eventi, feste, laboratori, attività ludiche e ricreative, proiezione di film in tutti i Municipi della città già dal mese di giugno e che proseguiranno sino a settembre.

Per maggiori informazioni

Facebook page: Bari Social | Progetto Città Coop. Soc. | Consorzio Elpendù
Web: www.comune.bari | www.progettocitta.org
Mail: organizzazione@progettocitta.org tel. 080 5023090

Bari, sopralluogo sul cantiere per il nuovo tronco di fogna bianca a Loseto

BARI - Questa mattina l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso e la presidente del Municipio IV Grazia Albergo hanno effettuato un sopralluogo sul cantiere per la realizzazione del nuovo tronco di fogna bianca in via Piave, a Loseto.

Si tratta di un nuovo tronco di fogna bianca di circa 120 metri che andrà a sostituire le vecchie tubazioni in cui erano state riscontrate numerose criticità, tra cui otturazioni e rotture che causavano l’ingresso di reflui di fogna nera con conseguenti emissioni di cattivi odori diffusamente percepiti e lamentati dai residenti. Queste, inoltre, non permettevano più alla rete di assolvere alla sua funzione di smaltimento delle acque meteoriche creando non pochi disagi ai residenti.

Il cantiere, che rientra nell’ambito dell’accordo quadro per l’estensione e la riqualificazione della rete di fogna bianca cittadina, è partito questa settimana e si articolerà in due fasi separate che interesseranno tronchi stradali diversi, in modo da minimizzare i disagi alla cittadinanza.

Nel frattempo la stessa azienda incaricata dei lavori si sposterà, a partire da lunedì 5 agosto, in viale Di Vittorio, nel tratto stradale che interessa la rotatoria di San Marcello fino a parco 2 Giugno dove, con la pausa estiva delle attività universitarie e, quindi, un minore afflusso di automobilisti in transito, saranno cantierizzati i lavori per la realizzazione di ulteriori 130 pozzetti con caditoie lungo entrambi i lati di viale Di Vittorio. Un intervento che permetterà di intercettare l’acqua a monte prima dell’immissione nella rotatoria, riducendo così ulteriormente l’enorme carico d’acqua che, specie in occasione di piogge più intense, ruscella superficialmente sul manto stradale provocando notevoli disagi ai locali commerciali, agli automobilisti e ai pedoni. Il cantiere andrà avanti per l’intero mese di agosto fino ai primi giorni di settembre e, comunque, fino al termine delle esigenze.

“Cerchiamo di lavorare parallelamente in zone centrali e periferiche prestando la massima attenzione a tutti i quartieri - spiega l’assessore Galasso -. Non facciamo distinzioni tra centro e periferie, cercando di programmare gli interventi in base a come si muove e vive la città con l’obiettivo di arrecare meno disagi possibili. Per la zona di San Marcello ci accingiamo ad avviare la seconda fase di un progetto ben più ampio, che in questi anni ci ha permesso di risolvere definitivamente il problema degli allagamenti in via Re David, dove abbiamo realizzato un nuovo tronco fognario di 130 metri, 101 caditoie per il deflusso delle acque e 20 metri di canaline. Così come, con le manutenzioni straordinarie e i due accordi quadro, rispettivamente da 500.000 euro e da 1.100.000 euro, quest’ultimo in corso di ultimazione, sono stati eseguiti interventi che ci hanno permesso di risolvere svariate criticità. Per citarne alcuni tra i più rilevanti: via Pansini con la realizzazione di 10 caditoie, sottovia generale Bellomo a Santa Fara con 4 pozzi anidri, 50 caditoie e un impianto di trattamento, sottovia Camillo Rosalba con un pozzo anidro e sottovia Michele Cifarelli con 9 caditoie. A questi si aggiungono circa 38 km di pulizia ed espurghi di condotte e circa 1600 caditoie e tombini completamente disostruiti e riportati a completa funzionalità. Sono, inoltre, in corso di realizzazione i lavori per la nuova fogna bianca in strada Annunziata a Bari vecchia, un lavoro delicato che ci permetterà di risolvere un problema di allagamenti atavico, e quelli per la vasca di laminazione a Sant’Anna che risolveranno non pochi disagi sia dal punto di vista idrogeologico sia dal punto di vista economico e sociale, perché permetteranno di proseguire con il completamento di altre lavorazioni connesse, dando così risposte ai residenti del quartiere. Nei prossimi anni proseguiremo su questa strada, visto che la città di Bari, a tutt’oggi, è coperta dalla rete di fogna bianca solo per il 15% dei chilometri delle strade cittadine (circa 170km su 1100). Per il futuro la nostra priorità sarà sicuramente portare a termine i lavori già in corso, avviare i progetti approvati in giunta negli ultimi mesi della precedente consigliatura, come la rete di Santo Spirito e Palese con circa 7,5 km di nuove tubazioni di fogna bianca, 500 caditoie e 1 vasca di trattamento e accumulo(16 mln di euro) o la rete di viale Kennedy e viale Einaudi con 23 km di nuove tubazioni, 950 caditoie (19,8 mln di euro) e programmare interventi importanti come quello del rifacimento del tronco di fogna bianca del lungomare Vittorio Veneto, sistematicamente interessato da ristagni.

Di prossima approvazione anche 8 grandi progetti preliminari per nuova fogna bianca in città, tra cui il famoso “Salva Picone” (nuovo collettore di fogna pluviale che ridurrà le portate che confluiscono nelle condotte Picone/Matteotti di circa il 50%), mentre è prossimo all’aggiudicazione il nuovo accordo quadro annuale per la manutenzione della fogna bianca, incrementato a 1.700.000 euro, a dimostrazione di come queste problematiche siano al centro dell’attenzione e dell’azione di governo cittadino dell’amministrazione”.

A Bari torna la Festa del Mare: musica, libri, danza, arti di strada e teatro lungo la costa

BARI - È stato presentato stamattina, a Palazzo di Città, il cartellone della “Festa del mare”, il programma degli appuntamenti promossi dal Comune di Bari con il sostegno e la collaborazione di Regione Puglia, Pugliapromozione e TPP - Teatro Pubblico Pugliese, in programma dal 3 al 18 agosto nel capoluogo pugliese.

Ad illustrare i dettagli della manifestazione, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, l’assessora comunale alle Culture e Turismo Ines Pierucci, alla presenza del dirigente della Pianificazione strategica di Puglia Promozione Luca Scandale e di MaddalenaTulanti, membro del cda del TPP.

“Quest’anno, nel presentare la seconda edizione della Festa del mare, il festival diffuso nei quartieri costieri (San Girolamo, Santo Spirito, Torre a mare, Barivecchia e Madonnella), intendiamo presentare una programmazione più ampia degli eventi che si svolgeranno in città fino ad ottobre - ha esordito Ines Pierucci -. Vogliamo celebrare il mare non solo come sfondo di una cartolina o luogo dell’anima, fonte di ispirazione letteraria, bensì come luogo di apertura che rappresenta fisicamente il sentimento dell’accoglienza che Bari pienamente incarna. Occorre restituire alla città dignità di pensiero riformulando l’immagine che Bari ha di se stessa, ed è questa la ragione per cui abbiamo voluto favorire l’aggregazione attraverso eventi gratuiti per la comunità a cui l’amministrazione tiene particolarmente non solo per l’offerta culturale rivolta ai baresi che restano in città ma anche per i tanti turisti che ormai scelgono di trascorrere qualche giorno a Bari.

Questa è una rassegna che abbraccia più arti: dagli eventi musicali come i dj set al Fortino alla musica dal vivo a Torre a Mare, dal teatro in piazza a Santo Spirito all’arte di strada a Bari vecchia, fino alla danza e il cinema all’aperto a San Girolamo. Senza dimenticare una novità che mi sta particolarmente a cuore e che riguarda il coinvolgimento di numerose librerie indipendenti della città che al Fortino proporranno Sailing books – rotte letterarie, con una scelta accurata di libri dedicati al tema del mare.

Tra i tanti luoghi restituiti alla città, e che si affacciano sul mare, c’è il Margherita, dove dal 3 al 31 agosto sarà allestita la mostra fotografica collettiva “On board” (letteralmente “A bordo”), a cura di Phest - Festival internazionale di fotografia, che per parlare del mare punta l’obiettivo sui porti di tutto il mondo. Inaugureremo ufficialmente la mostra alla presenza di Giuseppe e Anna Dalfino con il sindaco Decaro l’8 agosto, con l’amplificazione del segnale radio che in codice morse riprodurrà la frase pronunciata dal sindaco Dalfino nell’agosto del 1991, in occasione dell’arrivo a Bari della Vlora con 20mila albanesi: "Sono persone, persone disperate. Non possono essere rispedite indietro, noi siamo la loro unica speranza".

Il cartellone estivo si arricchirà di ulteriori iniziative i cui dettagli saranno comunicati di volta in volta e che vedono, tra gli altri, grandi conferme, come il Bari Piano Festival con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli (24 agosto-1 settembre), e importanti novità, come l’anteprima del Premio “Nino Rota” (il 7 settembre) a Torre a Mare con un concerto dell’Orchestra della Fondazione Petruzzelli diretta da Franco Piersanti e due anteprime della 34esima edizione di Time Zones nel chiostro di Santa Chiara (21-22 settembre). A cavallo tra settembre e ottobre si svolgerà un mese di “Sentieri metropolitani”, realizzati in collaborazione con la Città metropolitana e dedicati all’enogastronomia, con una mostra di reperti archeologici sul tema del vino a Santa Scolastica, a riprova della nostra volontà di destagionalizzare l'offerta culturale cittadina che può incrociare nuovi flussi turistici".

“Per Pugliapromozione si tratta di sostenere un trend in continua crescita - ha commentato Luca Scandale - che negli ultimi due anni vede la città di Bari registrare un dato positivo consolidato con il +16% di arrivi e il +12% di presenze ad agosto 2018 rispetto ad agosto 2017 e che in particolare, rispetto ai turisti stranieri, segna addirittura un +21% di arrivi e +18% di presenze.

Negli ultimi anni è cambiata la percezione della città di Bari tanto all’interno quanto all’esterno, e se oggi il capoluogo di regione è visto come una città vitale, interessante, culturalmente attiva, si deve alla nuova percezione che ne hanno i baresi stessi.

La verità è che non c’è alcune possibilità di promuovere proficuamente il turismo se non partendo dalla realtà, dagli elementi identitari, dal paesaggio, dalla qualità della vita dei residenti, e in questo senso Bari ha fatto molta strada, con una serie di scelte che vanno nella giusta direzione.

In quest’ottica prezioso è anche il passaparola come pure il fenomeno dei repeaters, coloro i quali, entusiasti di una località per quello che offre, scelgono di tornarci, e la Festa del mare, con appuntamenti lungo tutta la costa che spaziano dalla musica al teatro alle mostre si presta perfettamente a consolidare l’immagine di Bari come la città giusta per chi voglia coniugare arte, cultura e divertimento”.

 “Credo che questa iniziativa – ha concluso Maddalena Tulanti - possa riassumersi in tre parole chiave che sono: presenza, dati i grandi numeri in termini di partecipazione per gli appuntamenti promossi nella stagione estiva; multidisciplinarietà, per la varietà dell’offerta nell’ambito dello stesso cartellone, e Lonely planet, che quest’anno ha scelto Bari tra le dieci mete europee top nel 2019, un fatto impensabile solo 15 anni fa. Un riconoscimento che attesta la straordinarietà della città di Bari e i cambiamenti avvenuti questi anni. Il TPP è il braccio operativo della Festa del Mare, una programmazione di qualità per la quale siamo orgogliosi di essere al fianco del Comune”.

La Festa del mare intende offrire una rappresentazione della qualità del territorio attraverso la cultura, la storia, la bellezza con una programmazione in grado di intercettare diversi segmenti di pubblico, compresi i più piccoli.

Per questo ogni sera i baresi e i numerosi turisti presenti in città avranno l’opportunità di scegliere occasioni di svago e intrattenimento e apprezzare alcuni dei luoghi più significativi del ricco patrimonio artistico barese. Il Fortino di sant’Antonio dal 5 al 18 agosto ospita Bari Vinyl Connection, a cura di Summit Club coordinato da Assioma, un fitto programma di dj set e un mercatino del vinile dedicato agli appassionati e dal 5 all’11 Sailing Books – Rotte letterarie a cura di Spine, con libri, fumetti, edizioni limitate e curiosità per gli amanti della lettura sul tema del mare. Il Teatro Margherita dal 3 al 31 agosto invece ospita la mostra On Board con gli artisti Federico Winer, Noelle Mason, Dario Agrimi e Jasmine Pignatelli e la direzione artistica di PhEST. Piazza della Torre a Torre a Mare il 5 agosto ospita lo spettacolo Il sol ci ha dato alla testa della Rimbamband, in cui cinque straordinari musicisti un po’ suonati incantano, creano, illudono, emozionano, demistificano, provocano e giocano. Uno spettacolo in cui il reale si fa surreale, l’impossibile diventa possibile, il possibile improbabile.

Piazza Eroi del Mare invece il 6, 7 e 8 agosto ospita un ricco programma di live e dj set: il 6 agosto live di Spaghetti Brothers e i dj set di Innocent Soul e Dj Lillo; il 7 agosto live di Nicola Conte e Carolina Bubbico e dj set di Claudio De Tullio e Andrea Fiorito infine 8 agosto tre dj set di Amaronoj, Amerigo e Urban solution. Piazza dei Mille diventa un teatro a cielo aperto con spettacoli di tre icone assolute della scena teatrale barese: 9 agosto Anonima GR in Bar Qui Si Gode, 10 agosto Nico Salatino in Pane, Amore e Pomodoro e 11 agosto Gianni Colajemma in BariLand. E ancora il Waterfront di San Girolamo ospita il 12 agosto lo spettacolo di Danza aerea Prime Visioni - I Suoni del Mare di Elisa Barrucchieri, colonne sonore famose e visioni in danza a terra, in aria, in acqua al tramonto e diventa un’arena con le proiezione, in collaborazione con Apulia Film Commission, dei fil Cult Quo Vado?, 13 agosto, e La Capagira, 14 agosto. Infine Bari Vecchia dal 16 al 18 agosto ospita un gruppo di writers impegnati nella realizzazione di murales dedicati all’ecosistema marino e B.Arts, festival degli artisti di strada a cura di Trick e Ballack.

Inoltre Festa del Mare lascerà un segno tangibile sul territorio con il coinvolgimento di 5 noti writers che lavoreranno in piazza Mercantile per realizzare altrettanti murales dedicati all’ecosistema marino con dei riferimenti all’inquinamento dei mari con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico al tema.

Bari, sopralluogo di Galasso a Palese in vista dell’esecuzione della rotatoria vicino la scuola Collodi

BARI - Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dal presidente del Municipio V Vincenzo Brandi e dai tecnici comunali dei settori Urbanizzazioni primarie e Strade, si è recato a Palese, dove sarà realizzata una rotatoria in prossimità della scuola “Collodi” e riqualificato un tratto di via Del Turco che presenta attualmente alcune criticità.

La rotatoria sarà realizzata in corrispondenza dell’incrocio tra le vie Pasolini, Del Turco e Minervino, un intervento che consentirà di riordinare anche un’area parcheggio adiacente, su cui verranno individuati circa 40 posti auto, piantumati altrettanti nuovi alberi ad alto fusto e realizzato un nuovo marciapiedi per consentire ai pedoni di muoversi in sicurezza in questa zona molto frequentata dai bambini in corrispondenza degli orari di ingresso ed uscita da scuola. Sul lato adiacente alla scuola sarà, inoltre, eseguito un ampio marciapiede dove gli studenti potranno raccogliersi e muoversi in maniera più agevole e sicura, così come saranno modificati i marciapiedi delle strade adiacenti creando attraversamenti pedonali sicuri e accessibili lungo tutti gli itinerari pedonali che conducono alla scuola.

L’altro progetto, che sarà realizzato simultaneamente al primo cantiere, riguarda il prolungamento di via Del Turco che si immette su corso Vittorio Emanuele, su cui è stata recentemente rimossa una pista ciclabile che, di fatto, restringeva in modo significativo la carreggiata comportando diversi disagi ai residenti. Il tratto stradale sarà, quindi, riqualificato attraverso l’esecuzione del marciapiede su entrambi i lati (oggi presente parzialmente solo su un lato), con scivoli agli incroci per le persone con disabilità e con sistema Loges per le persone non vedenti, l’allargamento delle due corsie di marcia (3,25 metri) e la realizzazione di due file di parcheggio per le automobili su entrambi i lati.

“Si tratta di due progetti molto importanti per il quartiere che rientrano nei lavori di manutenzione straordinaria delle strade, per cui sono stati stanziati 5 milioni annui per ogni Municipio - ha commentato Giuseppe Galasso -. La rotatoria risolverà tantissimi problemi legati all’alto tasso di incidenti che più volte, negli anni, si sono verificati su queste strade, ed in particolare all’incrocio. Infatti, essendoci spazi molto ampi, purtroppo gli automobilisti guidano ad elevata velocità, andando ben oltre i 50 km/h previsti dal Codice della strada, effettuando spesso anche manovre illecite o infrazioni che causano incidenti. Peraltro, consentirà anche di rinverdire questa porzione di città grazie alla piantumazione di nuovi alberi che verranno scelti con cura con i tecnici del settore Verde, conferendo a questi spazi un’immagine decisamente più gradevole e green rispetto ad oggi.

Anche nel secondo caso cerchiamo di mettere un po’ d’ordine alla circolazione, evitando il restringimento della carreggiata e, soprattutto, che possano verificarsi incidenti a pedoni e automobilisti. Nei prossimi giorni approveremo in giunta i due progetti esecutivi opportunamente completati con i dettagli esecutivi valutati durante il sopralluogo di questa mattina, per poi procedere con la cantierizzazione che avverrà in tempi rapidi in quanto, trattandosi di un accordo quadro già bandito, aggiudicato e contrattualizzato con l’appaltatore. Siamo fiduciosi che entrambi i cantieri, che certamente cambieranno il volto di questo quartiere, possano concludersi entro la fine dell’anno”.

“Con questi due interventi riusciremo a impattare in modo positivo sulla vita dei residenti di Palese - ha sottolineato Vincenzo Brandi -, in un caso rivisitando il sistema della viabilità e della sosta a vantaggio di quanti frequentano la vicina scuola con un alleggerimento del traffico dovuto all’esecuzione della rotatoria e, nel secondo, con un netto miglioramento della sicurezza dei pedoni e degli utenti della strada. Entrambi i cantieri rispondono ad esigenze rilevate sul territorio e più volte segnalate all’amministrazione cittadina, e il nostro auspicio è che possano essere avviati e conclusi nel più breve tempo possibile”. 

Polo della Giustizia a Bari: siglato a Roma il nuovo protocollo

BARI - Questo pomeriggio, nella sede del ministero di Grazia a Giustizia a Roma, alla presenza dei ministri Alfonso Bonafede e Danilo Toninelli e dei vertici giudiziari baresi, il Comune  e la Città Metropolitana hanno sottoscritto il protocollo di intesa integrativo tra ministero della Giustizia, Agenzia del Demanio, Città metropolitana di Bari, Comune di Bari, Provveditorato interregionale delle OO.PP, Corte di Appello di Bari e Procura generale presso la Corte d’appello di Bari per la realizzazione del “Polo della giustizia di Bari” presso l’area occupata dalle caserme militari dismesse "Capozzi" e "Milano".

“Questa firma rappresenta per la città un passo in avanti - spiega il sindaco Decaro -. Perché ci permette di avviare un percorso istituzionale che dovrà avere tempi certi e risorse definite. Per questo, come abbiamo fatto fino ad oggi, offriamo sin da subito la nostra disponibilità a collaborare per portare avanti tutte le operazioni propedeutiche alle attività necessarie alla realizzazione del futuro Polo della Giustizia di Bari. Mi auguro questa firma rappresenti un vincolo sul futuro; chiunque nei prossimi anni  sarà sindaco o ministro o siederà ai vertici della giustizia cittadina non potrà tornare indietro e annullare gli sforzi, il lavoro e i sacrifici fatti fino ad oggi per giungere a questo obiettivo. Il Polo della Giustizia barese oggi deve essere una certezza, lo dobbiamo alla città, ai tanti operatori della giustizia e ai cittadini che hanno bisogno di avere un punto di riferimento certo, nella sostanza come nella forma. Perché se è vero, come diceva un grande studioso francese, che la giustizia non può esistere al di là dei suoi simboli, come il diritto non può fare a meno delle sue forme, l’istituzione giudiziaria deve avere una sede di lavoro che rappresenti un simbolo forte di solidità e legalità”.

MUVT: prosegue a Bari l'installazione le nuove obliteratrici contactless sui mezzi Amtab

BARI - Sono in corso in questi giorni le operazioni di montaggio delle nuove obliteratrici contactless a bordo degli autobus dell’Amtab. I nuovi dispositivi serviranno a validare il titolo di viaggio acquistato tramite l’app MUVT, già disponibile su dispositivi IOS e Android, i titoli caricati sulla MUVT Card (disponibile a breve) e i biglietti cartacei dotati di QR code che saranno presto messi in vendita. La prima fase di installazione andrà avanti fino al 10 agosto e interesserà circa 170 mezzi, mentre a regime si arriverà a 190 nuovi dispositivi su altrettanti autobus. 

Si stima che il nuovo sistema di obliterazione sarà attivo e funzionante entro i primi giorni di ottobre.

Nel frattempo, già nei prossimi giorni, gli addetti alla verifica dei biglietti a bordo degli autobus saranno muniti di un nuovo lettore ottico in grado di verificare la validità del biglietto e individuare il possessore del titolo di viaggio attraverso la registrazione del profilo sul server della MUVT Card.

Quest’ultima opzione sarà sicuramente necessaria per la verifica degli abbonamenti e delle agevolazioni per gli over 65.

Questi dispositivi rientrano in una più ampia strategia di innovazione del sistema di mobilità cittadino che permette all’azienda e all’amministrazione di monitorare non solo i comportamenti degli utenti del servizio e le loro abitudini ma anche i mezzi maggiormente utilizzati nonché di agevolare la fruizione di alcuni strumenti e le relative procedure.

Nelle more dell’entrata in vigore delle nuove obliteratrici, per viaggiare a bordo degli autobus cittadini sarà sempre necessario dotarsi di apposito biglietto cartaceo, utilizzare il sistema di SMS o la app MUVT, valida sia per l’acquisto degli autobus sia per il pagamento della sosta su tutte le strisce blu della città.

Bari, nel giardino degli Aquiloni una nuova altalena accessibile anche ai bimbi disabili

BARI - Questa mattina gli assessori allo Sport e ai Lavori pubblici, Pietro Petruzzelli e Giuseppe Galasso, accompagnati dal presidente del Municipio II Gianlucio Smaldone, dai tecnici comunali e dai rappresentanti dell’impresa esecutrice, hanno effettuato un sopralluogo nel giardino degli Aquiloni, a Picone, dove l’area ludica esistente è stata arricchita di un’altalena doppia, realizzata nell’ambito dei lavori per l’esecuzione dei 14 playground cittadini per un costo complessivo di 2 milioni di euro.

L’intervento, il più piccolo tra quelli previsti per la realizzazione dei playground, consentirà anche ai bambini con disabilità motorie o molto piccoli di giocare con i loro coetanei grazie a una speciale imbracatura che li mantiene ben saldi ad un particolare seggiolino a forma di orsetto che fa parte della struttura.

“Credo che l’intervento appena terminato sia molto apprezzato dai residenti visto che stamattina diversi bambini, accompagnati dalle loro famiglie, erano già sull’altalena - ha commentato Giuseppe Galasso -. Nonostante il periodo estivo, in questi giorni sono al lavoro altri tre cantieri in cui prenderanno forma i playground: uno a parco 2 Giugno, dove è stato quasi terminato il secondo campo da basket, uno a Sant’Anna, in cui sono in via di realizzazione un’area per fare ginnastica e un campo sportivo polifunzionale, e un altro in via Minervino, a Palese, dove stanno eseguendo un’altra area polifunzionale”.

“La nostra è una scelta per far vivere gli spazi pubblici della città, occupandoli, anche attraverso lo sport e il tempo libero - ha aggiunto Pietro Petruzzelli - . A breve partiranno altri due cantieri: quello per il campo di calcetto a Torre a mare e la riqualificazione del campetto della scuola Verga a Japigia che, al termine dei lavori, sarà aperto ai ragazzi del quartiere nelle ore extra scolastiche”.

Bari, Parco Troisi: "feste private e parco accessibile a qualsiasi ora del giorno e della notte"

BARI - A distanza di un anno dalle nostre precedenti denunce, al parco Troisi di Japigia si ripresentano gli stessi problemi: schiamazzi notturni, festini, compleanni, partite di calcetto e addirittura fuochi d'artificio ... a circa 200 metri dalla stazione di Polizia Municipale.

I cittadini si chiedono il perchè di così tanto abbandono e scarsa attenzione.

"Esattamente come un anno fa la Multiservizi omette di chiudere il parco ed esattamente come lo scorso anno sappiamo benissimo che il comune e il municipio sono al corrente di tutto ciò senza prendere nessun tipo di provvedimento", denunciano da Sos Città, Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, richiamati dai residenti stanchi di sopportare tutto ciò per tentare di dare voce a questo problema inascoltato.

"Chiediamo agli organi competenti di rispondere ad una domanda semplicissima. Perchè se c'è un orario di chiusura previsto, il parco non viene chiuso? È mai possibile che i cittadini ogni anno devono sopportare un simile disagio a causa di chi omette di svolgere un lavoro per il quale viene pagato con fondi comunali?" - proseguono i due - "Vogliamo dal sindaco Antonio Decaro spiegazioni, vogliamo che nessuno lasci le chiavi del cancello agli ospiti (ci hanno raccontato di questo gravissimo episodio) e vogliamo soprattutto che nel parco Troisi ritorni la quiete, nel pieno rispetto di tutti, residenti e non", concludono.

U.Di.Con. Puglia: Sergio Adamo nominato Vicario regionale

BARI - L'U.Di.Con. Puglia ha il suo Vicario Regionale: si tratta dell’avvocato Sergio Adamo, che resterà in carica sino al 31 dicembre 2019, fatta salva la possibilità di proroga con determinazione dell'Organo delegante, nel quadro degli interessi generali degli associati: "Ringrazio il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con., Denis Nesci e tutta l’U.Di.Con. per questa nomina di Vicario Regionale. Metterò a disposizione la mia professionalità per portare avanti con diligenza, professionalità e onore, l’incarico affidatomi. Il mio obiettivo sarà quello di sensibilizzare i cittadini consumatori in merito alle tutele apprestate dall’Ordinamento giuridico in loro favore, attraverso pubblicazioni, organizzazione di eventi e la diffusione di materiale utile a sensibilizzare ed informare i consumatori sui loro diritti. Grande attenzione sarà, inoltre, rivolta ai problemi pratici che l’utente si trova a dover affrontare nella sua vita quotidiana. Il mio compito sarà anche quello di traslare a livello regionale e periferico gli obiettivi di tutela prefissati dalla Presidenza Nazionale mettendo in rete ed a sistema tutte le sedi provinciali e sezionali esistenti in Puglia, valorizzando le professionalità e l’apporto dei singoli volontari, al fine di creare una squadra forte e coesa con la guida imprescindibile del Nostro Presidente Nazionale, Denis Nesci" ha dichiarato il neo Vicario Regionale, Sergio Adamo.

Mercati rionali alimentari: l’igiene e la pulizia? Un optional


di VITTORIO POLITO - Il recente blitz effettuato a “N’dèrr’ a la lanze”, il mercatino del pesce cotto e crudo del Molo San Nicola, frequentato da sempre da baresi e “Zia Zì” per degustare i prodotti del mare, ha portato alla ribalta il problema ignorato da molti e che solo uno sparuto numero di consumatori facevano caso alla insalubrità dell’acqua con la quale si lavavano pesci e frutti di mare, o si battevano polpi. In sostanza si prelevava acqua inquinata al massimo, quasi una cloaca, in quel tratto di mare tra il Teatro Margherita ed il mercatino, e molto raramente si registrava l’intervento della Polizia locale per salvaguardare la salute dei cittadini. Chissà quante persone hanno contratto epatite e patologie gastrointestinali consumando i frutti di mare che si vendevano su quelle bancarelle.

Alla fine “tanto tuonò che piovve” e finalmente si sono accorti dei pericoli che correva la popolazione e si è provveduto a sequestrare pesce e frutti di mare senza alcuna tracciabilità e mal conservati.

Ma non si tratta della sola mancanza di igiene ma delle più elementari norme di pulizia che è bene richiamare alla mente prima di ogni cosa. L’igiene è un ramo della medicina che mira alla salvaguardia dello stato di salute ed al miglioramento delle condizioni fisiche e psichiche e il suggerimento delle misure di protezione sanitaria della popolazione. Ma prima dell’igiene viene la pulizia, cioè la mancanza di ogni sorta di sudiciume e di sporcizia. Questi i principi informativi dai quali scaturisce, tra l’altro, il controllo e la pulizia delle strade e dei mercati. 

Ma nella fattispecie così non è. Chi frequenta i mercati o certi esercizi commerciali, ad esempio, sa bene che le condizioni igieniche non esistono. Infatti da decenni è scomparso il vigile che assicurava, qualche controllo igienico o di polizia nei mercati. I commercianti alimentari, nella maggior parte dei casi, non usano guanti ma maneggiano indifferentemente soldi, merci e tutto quello che gli capita tra le mani. I mercati sono lasciati al loro destino senza controllo alcuno.

Bari, con l’Amministrazione Decaro e l’assessore Palone, da qualche tempo ha iniziato a seguire il problema, partendo dai venditori ambulanti insediati sui nostri lungomari per vendere fritture, arrosti e bevande, specie in occasione di feste, tralasciando le più elementari norme igieniche e di pulizia.

Si auspica che questo blitz non sia solo fumo negli occhi, ma l’inizio di una campagna igienica da seguire tutto l’anno per assicurare ai cittadini prodotti igienicamente sicuri. Solo così potrà tornare a vivere il nostro bel mercatino del pesce che i baresi hanno sempre frequentato per degustare certi prodotti del mare che solo a Bari sono consumati crudi, in barba a tutte le leggi e le disposizioni che ne sconsigliano l’uso.

Bari, al Palaflorio in corso la sostituzione dei corpi illuminanti


BARI - L’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli rende noto che sono in corso in questi giorni le operazioni di sostituzione dei corpi illuminanti all’interno del Palaflorio, nel quartiere Japigia. L’impresa titolare dell’appalto di manutenzione degli tecnologici delle strutture sportive sta provvedendo all’installazione di 44 nuovi proiettori con tecnologia a led da1000 watt in sostituzione dei 74 vecchi corpi illuminanti con lampade a ioduri ormai obsolete, meno luminose e performanti, installate all’epoca della costruzione del palazzetto.

In questo modo, oltre che un netto beneficio illuminotecnico, sarà possibile conseguire un significativo risparmio energetico pari a circa 30 kw di potenza elettrica, passando dagli attuali 74 kw a 44 kw, con una sensibile riduzione dei costi di gestione.

Gli interventi, che garantiranno un illuminamento medio del campo di gioco pari a 2000 lux, rispondendo così all’esigenza di ottimizzare le immagini delle riprese televisive, consentiranno, infatti, di rendere più adeguato e funzionale il palazzetto dello sport, anche in vista dei grandi eventi sportivi in programma fino al prossimo autunno.

Il primo imperdibile appuntamento è con la pallavolo: dal 9 all’11 agosto tornerà a Bari la nazionale italiana maschile di volley per disputare le partite di qualificazione valide per le Olimpiadi di Tokyo 2020 che saranno trasmesse in diretta nazionale su Rai 2. La squadra azzurra giocherà contro Camerun, Australia e Serbia.

Il 21 e il 22 settembre, invece, sarà la volta della pallacanestro con la Supercoppa di Lega Basket Serie A, che vedrà impegnate le formazioni maschili più forti del campionato italiano.

Quest’anno sportivo, infine, si concluderà con i Campionati europei di taekwondo nel mese di novembre.

“Abbiamo voluto investire sul Palaflorio, che resta una delle nostre strutture sportive più importanti, per migliorare ulteriormente l’offerta impiantistica complessiva della città - commenta l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli -. Bari, infatti, si conferma una piazza molto attrattiva per quanto riguarda l’organizzazione di grandi eventi sportivi e, quindi, dei flussi del turismo sportivo: gli ultimi eventi in programma da agosto a novembre testimoniano come la nostra dotazione di impianti, le competenze dei gestori delle strutture stesse e la capacità di supportare da un punto di vista logistico e organizzativo grandi eventi, a cominciare dalle qualificazioni per Tokyo 2020 del volley, siano un ottimo presupposto per scegliere la nostra città.

Naturalmente l’intervento al Palaflorio costituisce un passo importante nella direzione della sostenibilità riducendo sensibilmente il consumo energetico e migliorando la performance dell’impianto di illuminazione”. 

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Immobiliare Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Teatro Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia