Intervista a Beatrice Valli: «Maria De Filippi? È avanti quella donna…»

di Nicola Ricchitelli – Più o meno un anno fa Marco Fantini la sceglieva dopo un lungo cammino fatto di esterne, baci, sguardi, guerriglia televisiva e quant’altro, avendo la meglio al fotofinish su un'altra bellissima, la romana Noemi Ceccacci.

Si è sussurrato di una gravidanza, quasi a non voler essere da meno alla coppia Palmeri – Cammarrota: «A volte si fa così solo per rimanere sulla bocca delle persone o per fare copertine e soldi...». E' lapidaria in tal senso risposta della Valli che non manca di sottolineare come il progetto gravidanza per ora può aspettare.

Ma vi è tanto altro nella chiacchierata avuta con la bella ex corteggiatrice bolognese che, a dispetto della sua giovanissima età, mostra nell’intervista rilasciata una personalità da donna matura.

D: Partiamo dall’ultimo rumors. Nessuna pancetta in arrivo, giusto?
R:«(Ride) no niente gravidanza. Aspettiamo ancora un pochino dai...».

D: Quindi per ora si può dire che non seguirete le orme della coppia Palmeri – Cammarrota?
R:«No. Diciamo che a volte si fa cosi solo per rimanere sulla bocca delle persone o per fare copertine e soldi... non sto parlando di loro, ma in generale. Non ho nulla contro di loro, anzi. Noi ci amiamo tanto ma per ora pensiamo a lavorare e crearci qualcosa di nostro e stabile».

D: Dunque Beatrice, tra qualche tempo celebrate un anno d’amore. Cosa ci puoi raccontare di questi 365 giorni?
R:«Che ci stiamo conoscendo sempre di più per i nostri pregi e difetti e a volte litighiamo…diciamo che ci sono stati periodi anche per noi di litigio e a volte rabbia.. ma credo come in tutte le coppie».

D: Che poi, parliamoci chiaro, erano molti coloro che non credevano nella vostra storia... 
R:«No, per niente. Anzi spiego meglio. Su Instagram social e siti internet c'erano molte persone che credevano in noi e mi scrivevano sempre. Ma credo più perché gli piaceva la coppia in sé. Anche perché alla fine non puoi capire attraverso un programma televisivo chi eravamo veramente noi come coppia o noi come persone vere e proprie… A volte ti trattenevi o a volte esageravi, ma non potevi mai essere te stesso al 100 per 100. Ci provavi».

D: Perché cercare l’amore in tv?
R:«L’amore in tv come esperienza mia. Non perché volessi trovare l’amore vero e proprio. Ci ho creduto nell’amore con Marco dopo un mese di programma.. l’inizio era solo un gioco e una esperienza mia. Come donna e come lezione di vita magari».

D: Il vostro amore, tra l’altro, è molto social. Non vi è giorno che passi dove una foto non racconta la vostra storia. Non pensi che questo possa far sorgere una questione privacy?  
R:«Credo che ci sia sicuramente poca privacy tra di noi ma, come dicono giornali, siti internet e social, se sei un personaggio un minimo conosciuto la privacy non la puoi avere. A noi piace postare i nostri momenti insieme e la nostra vita sui social, ci diverte e ci piace far capire alla gente chi siamo e soprattutto che siamo persone come loro (foto con occhiaie o senza trucco oppure stupide diciamo)…noi vogliamo fare vedere che la semplicità è la cosa più bella».

D: Beatrice, nell’esperienza nello studio di “Uomini&Donne” dove finiva il gioco e dove iniziavano sentimenti ed emozioni?   
R:«Come già ho ribadito non è semplice. Lo capisci solo se ti prendi veramente per questa persona se no continui a giocare fino all’ultimo. Io dopo un mese ho capito che gli volevo veramente bene e mi piaceva tanto, allora lì ho smesso di giocare e ho cercato di fargli capire chi ero e cosa stavo iniziando a provare per lui.

D:Piccola curiosità: vi è qualche corteggiatrice di Marco con cui poi hai stretto amicizia?
R:«No mai. Ma sentiamo sempre quelli della redazione che ci seguivano, siamo rimasti in buonissimi rapporti. Una in particolare che io adoro… e le ringrazio tutte di cuore».

D: Com’era l’atmosfera nei camerini prima della registrazione della puntata?
R:Ti dico la verità, è una cosa che non ho rivelato in nessuna intervista fatta. Ero sempre da sola nei camerini, mi mettevano sempre sola: e sapete il perchè? Perchè le ragazze erano troppo in competizione e agguerrite con me perchè uscivo con entrambi... e vabèèèèè!

D: Cosa ti infastidiva di più dello studio della De Filippi?
R:«Le critiche delle ragazze. Non avevano rispetto e tutto quello che pensavano lo dicevano. Un pò di contegno dai. Siamo davanti all’Italia tutta, che valore dai a te stessa e alle parole? Si potevano trattenere o semplicemente dire le cose in maniera diversa, tutto qui. Sincere ma educate e frasi con contenuti, mentre invece si parlava sempre delle solite cose. Mah...».

D: Ogni tanto capita di sentire la signora De Filippi?
R:«L'ho vista 2 volte. Poche ma buone».

D: Cosa ci puoi raccontare della padrona di casa?
R:«A me lei piace tantissimo, è giusta. Dice cose giuste al momento giusto. Non sbaglia un colpo. È avanti quella donna. Maria capisce in un nanosecondo ogni minima cosa che succedeva tra noi ...credo sia un genio quella donna».

D: Cosa sarebbe stata Beatrice Valli se Marco Fantini avesse scelto Noemi Ceccacci?
R:«Bella questa domanda. Sarei stata Beatrice Valli ancora più forte. Ma sempre Beatrice Valli. Avrei cercato di fare tutto quello che sto facendo ora con lui ma da sola, perché cambiare o essere diversa? Mi sarei arrangiata comunque. Una cosa molto bella che ho imparato da Marco è la calma nel far le cose. Io credo che ogni persona ti può dare tanto ti possa aiutare o ti può far migliorare come anche peggiorare eh, ma lui mi ha insegnato questo. Quindi sarei stata, magari, Beatrice più nervosa».

D: Quando le luci dei riflettori si saranno spente come immagini la normalità per la coppia Valli – Fantini? 
R:«Questa. Se non dovessimo più ricevere proposte di campagne di moda,servizi o spettacolo ci troveremo un lavoro normale come persone normali ma le nostre foto sui social continuerannooooo».

D: Quali sono i vostri programmi per il futuro?
R:«Programmi? Abbiamo tante cose in testa. In questo mondo è difficile! Abbiamo sogni, passioni o cose che vorremmo realizzare. Ci sono tante cose, ma ora prendiamo le cose con calma. Cerchiamo di fare quello che ci piace fare e che sappiamo fare. al meglio».

D: E nel futuro di Beatrice Valli?
R:«Nel mio futuro... Se parli dal punto di vista lavorativo spero di creare una linea mia da bimbo e spero di riuscire a realizzare  tutto quello che vorrei realizzare. Speriamo. Riguardo la mia vita privata spero di fare un altro figlio e un giorno di sposarmi. Spero…».

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo