Libri nel Borgo antico, storie emozionanti e impegno civile nella seconda serata. Domenica il gran finale

di REDAZIONE - La seconda serata di Libri nel Borgo Antico a Bisceglie ha come di consueto offerto la possibilità di presentare i loro libri a decine di autori tra gli angoli più belli della città vecchia, ha replicato l'ottima riuscita della novità dedicata ai giovanissimi con "Libri nel Borgo dei Piccoli", infine ha visto salire sul palco principale di piazza Castello nomi importanti della cultura italiana e dell'impegno civile, concedendosi anche uno spazio per ascoltare un simpatico ma discusso personaggio televisivo.

Ha aperto l'appuntamento serale Antonio Caprarica, giornalista Rai per anni corrispondente d'oltremanica, con la presentazione del suo libro "L'ultima estate di Diana" nel quale ha tracciato un ritratto umano e profondo della principessa, la sua vita, i suoi amori, i suoi tormenti.

Spazio poi a un genere letterario sempre amato, il giallo, con uno degli autori che si sta sempre più affermando nel panorama editoriale italiano: Alberto Garlini ha presentato il suo ultimo romanzo "Il fratello unico. Un'indagine di Saul Lavisoni".

Tra gli incontri più attesi non solo della serata ma di tutta la rassegna, quello con Giovanni Impastato, fratello di Peppino ucciso nel 1978 e icona della lotta alla mafia. Nel libro "Oltre i cento passi", c'è una storia di resistenza, di dignità, di rottura con l'ambiente circostante («La nostra è stata una famiglia di origine mafiosa»), che nel ricordo di Peppino trova la forza per contrastare illegalità e ingiustizie, per denunciare il sistema mafioso ancora lontano dall'essere sconfitto.

Emozionante e allo stesso tempo divertente, l'incontro con un grande maestro del cinema italiano: Pupi Avati. Il regista bolognese è intervenuto in veste di autore del suo finora unico libro "Il ragazzo in soffitta", ma è stato un fiume in piena di storie gustose e a volte commoventi delle persone incontrate nella sua vita: da Lucio Dalla a Mariangela Melato, senza dimenticare l'innocente bugia con cui conquistò la donna che da 53 anni è sua moglie.

Ha chiuso la serata Alberico Lemme, ospite di tanti talk televisivi per parlare di diete, autore del libro "La dieta Lemme", che non lesina sfrontatezza nell'illustrare teorie ardite come «Le calorie sono una bufala, nemmeno i dietologi sanno esattamente come si calcolano».

Intanto è tutto pronto per la serata conclusiva di domenica. Tra gli ospiti principali che si alterneranno in piazza Castello, Wanda Marasco che presenterà "La compagnia delle anime finte", Alessandra Necci con il libro "Alessandra e Lucrezia, le due cognate", Paolo Mieli ed il suo "In guerra con il passato", Marcello Veneziani con "Alla luce del mito".

Per tutto il corso della serata sarà possibile partecipare anche alle visite guidate gratuite e al grande ScambiaLibro, lasciando un libro per prenderne un altro in ciascuno dei lunghi banchetti allestiti nei vicoli del centro storico.

0 commenti:

Posta un commento