F1, GP Austria: trionfa Verstappen, Ferrari a podio. Notte fonda Mercedes


di PIERO LADISA – Max Verstappen conquista la vittoria nel Gran Premio d’Austria, nona prova stagionale del Mondiale 2018 di Formula Uno. L’olandesino, autore di una gara regolare e senza sbavature, trionfa per la quarta volta in carriera permettendo così alla Red Bull di festeggiare il gradino più alto del podio sulla pista di casa. 

Con Verstappen completano il podio di Spielberg le Ferrari di Kimi Raikkonen, autore del giro più veloce della gara, e Sebastian Vettel. Il tedesco, scattato dalla sesta piazza dopo la penalità di tre posizioni subita ieri per il “blocco” sulla Renault di Carlos Sainz nella seconda manche di qualifiche, torna così leader del Mondiale con un punto di vantaggio su Lewis Hamilton, approfittando del ritiro di quest’ultimo. 

L’inglese infatti, come il compagno di squadra Valtteri Bottas, è stato costretto ad alzare bandiera bianca nel corso del giro 63 per una perdita di pressione della benzina sulla sua W09 Hybrid numero 44. Il finlandese invece si è ritirato alla tornata 14 per un guaio di natura idraulica. La Mercedes dunque si congeda dall’Austria con un doppio zero, costatagli la testa della classifica costruttori che ora vede leader la Ferrari, dopo la grandissima performance mostrata ieri in qualifica dove aveva monopolizzato la prima fila dello schieramento.

La classifica del GP d'Austria
Tra i big anche Daniel Ricciardo, che come Hamilton ha sofferto evidenti problemi di blistering alle gomme posteriori, ha dovuto ritirarsi. L'australiano ha dovuto parcheggiare la sua Red Bull a bordo pista (giro 54) per problemi al motore. 

In una gara che ha visto solo i primi tre classificati a pieni giri, completano la zona punti le Haas di Grosjean e Magnussen, le Force India di Ocon e Perez, la McLaren di Alonso (giunto 8° dopo la partenza in pit-lane) e le Alfa Romeo Sauber di Leclerc ed Ericsson. 

Nel weekend si torna nuovamente in pista: ad ospitare il Circus sarà Silverstone, sede del Gran Premio di Gran Bretagna.

Posta un commento

0 Commenti