Gerardo Carmine Gargiulo, dai successi degli anni '80 ad X Factor


MILANO - Gerardo Carmine Gargiulo, cantautore-avvocato, dopo i suoi successi negli anni '80, si presenta carico di ironia e spensieratezza alle ultime selezioni del talent show più cool della televisione italiana: X Factor. Artista apprezzato nel panorama musicale italiano, ha scritto per molti artisti tra cui Ornella Vanoni, Cristiano Malgioglio e tanti altri.

Chi si aspettava di trovarselo, un giro, tra i tanti cantanti selezionati ad esibirsi davanti ai giudici di X Factor? Forse nemmeno gli autori hanno informato i giudici che avevano di fronte un artista noto qualche tempo fa e non un mitomane. Eppure l’album “Avellino Express” era girato all’epoca. L'abbiamo incontrato per farci raccontate le emozioni di quel giorno e i suoi prossimi progetti.


Com’é andata ad XFactor?
''Direi che è stato proprio un gran successo. Mi sono esibito con il mio celebre brano “Una gita sul Po” per omaggiare la città di Torino, sede della seconda puntata del talent, ottenendo un grande successo dal giovane pubblico che ha cantato con me il ritornello e dalla giuria, ottenendo anche un sincero sì da parte di Fedez, che ha trovato molto divertente la mia esibizione''.

Ma nessuno dei giudici ti aveva riconosciuto?
''La domanda che molti miei sostenitori si sono posti è: 'Ma è possibile che i giudici non sapessero di avere di fronte te un cantautore notissimo che ha continuato la sua carriera di autore di canzoni di successo e cantautore apprezzato e stimato'? In verità, ho pensato che per gioco facessero finta di non riconoscermi tralasciando totalmente il mio passato di autore per Ornella Vanoni e molti altri cantanti. Mi risulta difficile credere, però, che anche la storica discografica Mara Maionchi abbia avuto un improvviso vuoto di memoria dimenticandosi di me''.

Cosa ti ha dati quest'esperienza?
''Da x Factor sono tornato a casa con una rinnovata popolarità e solidarietà da parte del mio pubblico come dimostrano i post sulla mie pagine social e con la valigia piena di nuovi progetti. Tra un’arringa e l’altra sono pronto a stupire e far sognare ancora il mio pubblico con le mie canzoni''.

Se avessi avuto l’ok dei giudici chi avresti scelto?'
'Se mi avessero promosso a pieni voti , avrei scelto sicuramente Fedez che mi sembra il vero creativo, il più vicino al mio temperamento''.

In passato hai scritto per molti artisti. Che ricordi hai di quei tempi?'
"Ho in valigia una carriera ricca di musica, ricordi e collaborazioni importanti. Ho scritto brani per Ornella Vanoni, Julio Inglesias, Peppino Di Capri ,Toto Cutugno,Domenico Modugno, Cristiano Malgioglio, Sigle televisive programma di Palo Limiti, Come cantautore ho partecipato al Festival Bar di Vittorio Salvetti all’Arena di Verona , ad un Festival di Sanremo e anche la vittoria del Premio Lunezia 2016.  Anni bellissimi e ricordi indelebili. Mi fa sempre piacere ricordare quei tempi''. 

Adesso cosa dobbiamo aspettarci da te?
''A Natale pubblicherò il vinile del mio album 'Cosa sarebbe il mondo senza la musica''. Ma ho sempre tante idee in pentola, non mi fermo mai''.

Posta un commento

0 Commenti