"Puglia prima tra regioni italiane a mettere in rete i servizi di anatomia patologica"

BARI - Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha tenuto questa mattina in Presidenza una conferenza stampa per illustrare i contenuti della delibera regionale sulla istituzione della Rete dei servizi di Anatomia Patologica in Puglia, prima tra le regioni italiane ad aver messo a sistema di rete i servizi dell'Anatomia Patologica.

Per una medicina sempre più di precisione e predittiva, il ruolo dell’Anatomia Patologica sarà infatti centrale e determinante e per questo la Regione Puglia ha voluto introdurre criteri di qualità omogenei su tutto il territorio regionale, lavorando su una best practice che già altre regioni italiane vorrebbero importare.

“Vi stiamo presentando un diamante che ha la capacità di rafforzare il sistema sanitario tutto insieme – ha detto il Presidente Emiliano aprendo la conferenza stampa - oggi parliamo di  innovazioni già avviate, grazie al grande lavoro di intesa svolto tra i professionisti, il Dipartimento regionale Politiche per la salute e l’Aress. La Rete di Anatomia patologica è  la capacità, dall'esame cellulare, di identificare il singolo tipo di patologia. Ovviamente questa è una scienza che serve in particolare e in modo molto rilevante, per l’oncologia, ma serve per molte altre cose e molte altre malattie che si diagnosticano attraverso l'esame cellulare”.

“Abbiamo ora un sistema che copre tutta la Puglia – ha aggiunto Emiliano - e che consente di trasmettere queste immagini, consentendone il raffronto e il confronto con tutti gli anatomopatologi pugliesi, che sono 94 e che si occupano di questi esami. Avere questa rete significa ridurre la possibilità dell'errore, perché nonostante l'altissima tecnologia che viene impiegata, alla fine l'occhio umano fa la diagnosi e vige in questo caso il principio che quattro occhi vedono meglio di due. Questa struttura e questa rete quindi consentono di far compiere questo primo passo nella lotta contro molte patologie importanti, nella maniera più corretta e precisa possibile, in modo tale che le terapie successive siano le più adatte al tipo di malattia diagnosticata”

“C’è un grande lavoro fatto insieme con i professionisti e la conferenza stampa di oggi – ha concluso Emiliano – vuole essere anche un tributo a questo lavoro intenso fatto di concerto con la Regione, in particolare con l’Aress, e qui ringrazio il dott. Attolini, e con il Dipartimento regionale politiche per la salute, e a questo proposito ringrazio la dott.ssa Caroli qui presente, ma anche tutti gli uffici regionali che hanno reso possibile questo”. 

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Leonardo Resta e Francesco Alfredo Zito, rispettivamente direttore del Servizio di Dipartimento di Anatomia patologica del Policlinico di Bari e direttore Anatomia patologica dell’IRCCS Giovanni Paolo II, Antonio Delvino, direttore generale Oncologico di Bari e Ettore Attolini, dirigente Aress.

LE DICHIARAZIONI - Prof Leonardo Resta, direttore del Servizio di Dipartimento di Anatomia patologica del Policlinico di Bari

“A disposizione dei pazienti pugliesi ci sarà una omogeneizzazione totale delle anatomie patologiche in qualunque punto della Regione. Questo garantirà una migliore performance delle prestazioni per tutti i pazienti, con riduzione dei tempi di refertazione e con aumento della professionalità erogata”

Francesco Alfredo Zito direttore Anatomia patologica dell’IRCCS Giovanni Paolo II

“L’anatomopatologo è il medico in grado di dire se un tumore è benigno o se un tumore è maligno. Finora invece il patologo è stato individuato come il medico delle autopsie, oggi la nostra attività è completamente diversa perché noi, anche nel caso di malattie maligne, diamo tutte quelle informazioni utili al clinico per poter impostare meglio la terapia, quella che oggi viene chiamata terapia personalizzata. Andiamo a individuare i marker all'interno delle cellule tumorali, perché gran parte della nostra attività è rivolta ai tumori, affinchè poi si possano individuare i farmaci che possono agire. La responsabilità del patologo nell'essere accurato nella sua diagnosi, è enorme. All’Oncologico ad esempio abbiamo la possibilità di utilizzare il vetrino digitalizzato.  È una grande opportunità perché in quei casi complicati e difficili noi abbiamo la possibilità di inviare il vetrino presso colleghi patologi con grande esperienza per quella determinata patologia ed avere quindi un secondo parere in tempi rapidissimi”.

Antonio Delvino, direttore generale Oncologico di Bari IRCCS Giovanni XXIII

“È un passo coerente con quello che è stato fatto negli anni scorsi. Ricordiamo che esistevano 5 anatomie patologiche, e fra la ASL Bari e l'Oncologico ci fu un primo percorso che portò ad unificare le anatomie patologiche della ASL che fu molto sofferto.

La Rete di Anatomia patologica ci permette di ottenere il risultato di ridurre le strutture complesse, ma soprattutto è un percorso che ha portato a lavorare insieme 16 anatomi patologi, disponendo quindi di specificità e competenze per cui la seconda opinion essenziale in questo percorso, in molti casi, viene fatta all'interno dell'équipe dello stesso Istituto. Noi stiamo perseguendo un progetto ambizioso che è quello del referto unico di anatomia patologica e biologia molecolare perché oggi se andiamo verso la medicina di precisione dobbiamo essere in grado di rilevare le mutazioni  che caratterizzano i vari tumori per poter indirizzare la terapia diretta.

Una buona diagnosi fa anche bene ai conti del Servizio sanitario sia in termini di tempo, sia in termini di salute generale, sia per evitare ricoveri ripetuti e approcci non appropriati”.

Dati mobilità passiva

“Registriamo una prima riduzione di 500.000 euro, poca cosa ma significativa tra il 2015 del 2016 e un'ulteriore riduzione di altri 600.000 euro per il 2016 del 2007. Inoltre il primo DRG di fuga, per la Puglia, era per la chemioterapia. Bene questo DRG nella rilevazione del 2017 è al sesto o al settimo posto quindi vuol dire che l'offerta è tale da convincere i cittadini pugliesi, e i baresi in particolare, a rimanere all'interno della Regione. Il modello di un centro oncologico che abbia in sé tutte le principali specialità connesse con la diagnosi e la terapia, è un modello vincente”.

Ettore Attolini, ARESS

“Con i colleghi, con i professionisti, con gli anatomopatologi abbiamo fatto un ottimo lavoro che ovviamente non finisce qui, è un lavoro che prosegue sia perché tutti i processi avviati sono dei processi dinamici, quindi in continua evoluzione, sia perché è necessario svolgere e sviluppare un'attività di monitoraggio e di valutazione e di verifica di quello che facciamo. Questo è un pezzo importante di un progetto molto più ampio che stiamo portando avanti che è quello di riorganizzazione del sistema complessivo dell'offerta della nostra regione per i problemi sanitari che si articola in due elementi fondamentali. E cioè la costruzione delle reti e la costruzione dei PDTA, i percorsi diagnostico-terapeutici”.

0 commenti:

Posta un commento

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia