Header Ads

Marco Carta: dopo la bufera mediatica torna alla musica


MILANO - Dopo la bufera mediatica che lo ha travolto in questi giorni, Marco Carta torna alla musica. 'I giorni migliori' è il suo nuovo singolo estratto dal disco “Bagagli leggeri”, in uscita il 21 giugno con etichetta The Saifam Group. Il brano è stato scritto da Marco Rettani, Gabriele Oggiano e Giovanni Pastorino, e sarà in radio e nei digital stores a partire dal 7 giugno. Parlando del suo nuovo orgoglio musicale, il cantante sardo rivela: «I giorni migliori sono quelli in cui anche le piccole cose hanno un peso fondamentale nella nostra vita. Sono quei giorni che ci segnano, positivamente parlando, e che rimangono impressi nella nostra esistenza. Sono i giorni di cui abbiamo fortemente bisogno per vivere, quelli di cui non possiamo fare a meno. Perché i giorni migliori, quando tornano, sono i giorni migliori che restano».

Testo della canzone “I Giorni Migliori” di Marco Carta

Spegni la tv,
Chiudi tutte le porte,
Esci fuori di casa con le maniche corte
Sono sulla panchina, mi troverai lì

Dimentichi la borsa
Ti capita sempre, fai in fretta, di corsa
Semplicemente, non riesco a star fermo
Son fatto così

Ho aspettato il mio giorno migliore
Quello giusto per ricominciare
E mentre scendi le scale sorridi
Ora so che potremmo iniziare

Perché i giorni migliori ci cambiano
Vanno avanti, ma quando ritornano
Anche le piccole cose
Hanno un verso e non trovi più scuse
È l’intero universo che segna i confini per noi, per noi
Perché giorni migliori, sì arrivano,
Per due come noi che si cercano
E si trovano al centro di tutto
Come un capitolo di un libro già scritto
Con la certezza che non può cambiare mai

Senti guida tu, facciamo un po’ un giro in centro
C’è festa stanotte, guarda fuori dal vetro
È il nostro locale, entriamo lì.
Tutto intorno a noi, ha un sapore diverso
Un Bacardi, l’estate, il mio sguardo deciso, l’amore che provo
Meglio così

Non andare via troppo di fretta
È il giorno giusto per ricominciare
E mentre incrocio il tuo sguardo sorridi
Rifletto e capisco che potremmo iniziare

Perché i giorni migliori ci cambiano
Vanno avanti, ma quando ritornano
Anche le piccole cose
Hanno un verso e non trovi più scuse
È l’intero universo che segna i confini per noi, per noi
Perché giorni migliori sì arrivano,
Per due come noi che si cercano
E si trovano al centro di tutto
Come un capitolo di un libro già scritto
Con la certezza che non può cambiare mai

I giorni migliori
I giorni migliori
I giorni migliori
I giorni migliori

Sono i giorni migliori che insegnano
A due come noi che si amano
Che i cuori vicini non mentono
Perché i giorni migliori sì tornano
Sono i giorni migliori che restano
Che restano
Così