Header Ads

Fratelli d’Italia: "In piazza a Roma contro il Governo dei poltronisti"

ROMA - "Anche la Basilicata presente oggi a Roma alla manifestazione indetta da FdI, per esprimere il proprio NO all'ennesimo gioco di palazzo. Corretta è apparsa la scelta del leader Giorgia Meloni di chiamare, liberamente, a raccolta quanti a gran voce chiedono che venga data parola agli elettori. Nulla di trascendentale, nessun passaggio forzato, solo la possibilità di far esercitare il proprio diritto al voto e la conseguente scelta di chi debba guidare questo nostro paese Italia, possibilmente fuori dall'impasse in cui da un po' di tempo si trova". Così in una nota Erberto Frieri dirigente nazionale FdI.

"Sia ben chiaro - prosegue la nota - nessuna #democrazia è stata messa in discussione, così come democrazia verrebbe messa in discussione se con il voto popolare dovesse prospettarsi una maggioranza diversa da quella dai molti auspicata. Si chiama Libertà, libertà di espressione, libertà di pensiero, libertà di esprimere il proprio voto. Libertà, per me, MAI in discussione, anche se al governo c'è una forza politica della quale non condivido le linee purchè sia scelta dal Popolo, perché come recita l’art. 1 della Costituzione: la Sovranità appartiene al Popolo.

Come sottolineato dalla nostra leader Giorgia Meloni “è il terzo Governo dove il Pd si insinua pur perdendo le elezioni.” E se non stupisce l’attaccamento alla poltrona del Partito Democratico “i 5stelle, che dovevano aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, adesso sono diventati il tonno chiuso nella scatoletta. Senza alcuna dignità! Cosa dirà Di Battista al suo Ministro Speranza dopo averlo insultato?”

Oggi liberamente, in tantissimi, abbiamo manifestato, oggi forse un altro piccolo tassello si è andato ad aggiungere in quel percorso di crescita da quel lontano 2013. La Basilicata era presente con un'ampia delegazione di lucani e questo è molto interessante perché vogliamo crescere ed guadagnare la fiducia come classe dirigente anche nelle nostre comunità", conclude la nota.