Header Ads

L'aereo fa un arresto di emergenza al decollo, grande paura per i passeggeri

PARIGI - La manovra di emergenza eseguita dal pilota ha scosso tutti i passeggeri a bordo del volo Air France martedì 29 ottobre, previsto alle 10:50 per Parigi. Mentre l'aereo, un Airbus A 318, stava accelerando a tutta velocità sulla pista per prendere il volo, un imprevisto cambio di vento costrinse il capitano a fermare il decollo e improvvisamente frenò per fermare l'aereo. Una frenata di emergenza, molto violenta, che ha spaventato i viaggiatori, non abituati a questo tipo di sosta al momento del decollo. "Una circostanza molto rara, non ci aspettavamo davvero e tutti erano scossi sul sedile perché la frenata era ultra violenta, siamo passati da quasi 300 km / h o più a 0, in pochi secondi ", ha raccontato uno dei passeggeri.

La paura di una collisione è stata rapidamente dissipata dal pilota che ha avvertito i passeggeri della situazione. Martedì notte, Air France ha confermato "che l'equipaggio del volo AF7465 del 29 ottobre 2019 che collega Perpignan a Parigi Orly, ha interrotto il suo decollo a causa dell'attivazione di un allarme antivento. Questo allarme indica ai piloti la presenza di turbolenza "."Il decollo è stato interrotto da una procedura nota e controllata dagli equipaggi, che sono regolarmente addestrati per eseguire questa manovra pianificata dal produttore." E' stata la comparsa di un vento laterale che avrebbe fatto funzionare il sistema di allarme.

Un sistema, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, altamente efficiente in termini di comfort e sicurezza per i passeggeri durante le fasi di decollo e atterraggio dell'aeromobile. Dopo alcuni minuti di parcheggio, qualche altro controllo tecnico e un nuovo giro, l'Airbus A 318 è finalmente decollato verso Parigi alla fine della mattinata.