Header Ads

Serie A: Lecce travolto dalla Lazio per 4-2

(credits: Ss Lazio Fb)
di NICOLA ZUCCARO - E' durata solo un tempo per il Lecce la possibilità di poter uscire imbattuto (dopo il Meazza - sponda Milan) anche dall'Olimpico di Roma in casa Lazio. I giallorossi, pur pareggiando al 40' con il colpo di testa a firma di Lapadula e 10' dopo l'1-0 realizzato da Correa, cedono in una ripresa ugualmente vibrante.

Sul temporaneo 2-1 siglato al 62' da Milinkovic, il Lecce ha la possibilità di pareggiare su calcio di rigore inizialmente parato da Strakoscha a Babacar e poi corretto in rete da Lapadula, ma poi annullato da Manganiello. Per il direttore di gara, al termine di una lunga valutazione, Lapadula era entrato in area prima dell'esecuzione del suo collega di reparto. Forte di questo annullamento, la Lazio dilaga al 78' con Immobile (3-1 ma con un rigore eseguito correttamente al 70') e con Correa che bissa all'80 per il momentaneo 4-1.

All'85' La Mantia accorcia le distanze per il definitivo 4-2. In virtù di questo successo, la Lazio si posiziona al terzo posto in condominio con il Cagliari (5-2 alla Fiorentina, alle 12.30) e il Lecce resta al quintultimo posto di classifica, per i passi falsi di Genoa, Brescia, Sampdoria e Spal, quali sue concorrenti nella lotta per la permanenza in Serie A.