Header Ads

Morto calciatore brindisino: il 'guerriero sorridente' aveva scelto sedazione profonda


BRINDISI - Si è spento stamattina Giovanni Custodero, il portiere di 27 anni di Pezze di Greco, frazione di Fasano, nel Brindisino, malato di sarcoma osseo. Lo sportivo qualche giorno fa aveva annunciato su Facebook di voler ricorrere alla sedazione profonda, per lenire il dolore. Il calciatore aveva giocato nella squadra di calcio a 5 del Fasano, nel campionato di C2.

La malattia gli era stata diagnosticata nel 2017. Custodero contro di essa aveva sempre lottato con il sorriso, partecipando a numerose iniziative solidali, quindi è stato sopraffatto dalla malattia: "Ho deciso di trascorrere le feste lontano dai social ma accanto alle persone per me più importanti. Però, ora che le feste sono finite, ed insieme a loro anche l'ultimo granello di forza che mi restava, ho deciso che non posso continuare a far prevalere il dolore fisico e la sofferenza su ciò che il destino ha in serbo per me". Infine l'annuncio: "da domani sarò sedato e potrò alleviare il mio malessere".