Header Ads

A Martina Franca la cerimonia del “Premio della Generosità”


MARTINA FRANCA (TA) - Un atto di gratitudine verso chi ha aiutato ad aiutare: questo il significato più profondo del “Premio Generosità”, la manifestazione organizzata anche quest’anno dal CAV (Coordinamento Associazioni di Volontariato) di Martina Franca.

Con la conduzione di Lucia Aquaro, la cerimonia di premiazione si è tenuta (sabato 12 settembre) presso la Biblioteca Comunale “Isidoro Chirulli” di Martina Franca, con il distanziamento sociale e nel pieno rispetto delle predisposizioni anti Covid-19. Tra gli altri sono intervenuti il Sindaco di Martina Franca Franco Ancona, l’assessore comunale ai Servizi Sociali Tiziana Schiavone e la consigliera comunale Maria Marangi.

Introducendo la premiazione Gianni Genco, presidente del CAV (Coordinamento Associazioni di Volontariato) di Martina Franca, ha spiegato che «il Premio Generosità viene consegnato alle persone che si sono distinte per aver aiutato e sostenuto le attività delle ventisette associazioni di volontariato aderenti al CAV che – ha sottolineato Gianni Genco – non sono solo di Martina Franca, ma anche di altre località».

«Sono proprio le organizzazioni del nostro Coordinamento Associazioni di Volontariato a segnalare ogni anno le persone che ricevono il Premio Generosità, tutte protagoniste di un’azione concreta di particolare generosità nei confronti delle stesse organizzazioni di volontariato. Non sempre si tratta di donazioni materiali, ma molto più spesso di aver messo a disposizione, con spirito di gratuità, le proprie competenze ed energie supportando così le attività di volontariato».

Questi i premiati dell’edizione 2020 del Premio Generosità (in parentesi l’Associazione designante): socio sostenitore Paolo Oliva (A.I.D.A. onlus); magistrato e scrittore Giancarlo De Cataldo (Movimento Shalom Onlus); consigliere regionale Donato Pentassuglia (Cittadinanzattiva - Tribunale per i Diritti del Malato); Don Dino Lepraro (Università dell’Età Libera); Angelo Costantini, presidente Ass.ne Produttori Capocollo (Pro Loco Martina Franca); coniugi Michele e Mina Tagliente (Associazione Trapiantati Organi); coniugi Giuseppe e Comasia Schiavone (Associazione Trapiantati Organi); carrozziere Martino Giacobelli (Unitalsi Martina Franca); volontaria Rosalba Grassi (Comitato Unicef Taranto); coniugi Leo Lacarbonara e Teresa Caruso (Gruppo Volontariato Vincenziano Martina Franca); Luana Calella, responsabile “Murgiavet - Lillo e i Vagabondi Martina Franca (Gli Angeli dei Randagi Onlus); meccanico Giovanni Manfredi (Pubblica Assistenza AR27 Sermartina); Michele Rutigliano, dirigente medico P.S. P.O. “Valle d’Itria” Martina Franca (Moto Club San Martino – Motosoccorso); avvocato Cataldo Francesco Pulpito (Federconsumatori Provinciale Taranto);  Gran Caffè dei F.lli Mimmo e Piero D’Oria (Direttivo CAV); Vittoria Graziana Gaeta, presidente Lions Club Martina Franca Valle d’Itria (Direttivo CAV); professor Mario Castellana (Direttivo CAV).

I premiati hanno ricevuto una pergamena e una semplice targa realizzata con un pezzo di legno su cui è apposta una tela fissata con quattro chiodi con il logo della Casa del Volontariato di Martina Franca, una lumaca scolpita e realizzata dall’artista Letizia Battaglia: il guscio rappresenta una casa che, oltre ad avere un valore in sé, è vitale perché è “abitata” da tante associazioni di volontariato, una casa di fondamentale importanza perché accoglie energie e azioni utili per l’intera collettività: da qui il motto della Casa del Volontariato “Insieme per Agire”.

Ogni targa, oltre a riportare il nome della “Persona Generosa”, è anche numerata affinché non si perda mai la memoria delle persone che hanno aiutato ad aiutare.