Header Ads

Cronaca di una notte da cani... senza Pacino

(Epa)
BENNY MANOCCHIA* - La paura e' venuta fuori prima della mezzanotte. I repubblicani si sono guardati in faccia. Biden aveva 207 dei 270 voti elettorali per vincere e diventare presidente. Intanto un altro annuncio poco piacevole per i reps. Il Congresso aveva vinto, restando nel posto di prima, con la Pelosi al comando. Il Congresso ha molti poteri e puo' bloccare tante iniziative del presidente. C'e' un vuoto, gli spogli prendono tempo.

Ecco un altro annuncio: Trump vince nel Texas. Ora i punti sono: Biden 227,Trump 204. Pennsylvania, come previsto, diventa lo Stato chiave, sempre più vicini. Con la vittoria in Iowa, Trump va a 210, Biden resta a 227. Confinua la lotta per il Senato. I due partiti sono molto vicini, alle 12 e trenta Biden si presenta dinanzi al microfono. 

E' ottimista di come vanno le cose: "Forse domattina vi sveglierete e troverete un nuovo presidente"... Biden 237, Trump 213. Risposta dalla Casa Bianca: "Siamo a un passo da una grande vittoria". "Non permetteremo spogli dopo gli orari prefissi a uffici chiusi". Il tycoon deve vincere nei prossimi 5 Stati per arrivare a 274 voti, e vincere. Sarebbe un photofinish...

In attesa discutono. Forse chiuderanno gli spogli per rimandarli a domattina alle 8 (13 pm in Italia). C'e' gran confusione, come era previsto. E se i repubblicani non permetteranno spogli dopo la chiusura degli uffici, allora comincera' la guerra civile. Come ho detto piu' di una volta. Trump parla: "Bella vittoria, abbiamo vinto nei piu' importanti Stati". Strano... Poi elenca i brogli che hanno notato in diversi Stati. Prepariamoci alla guerra...

*corrispondente dagli Usa 

bennymanocchia4@gmail.com