Header Ads

'Christmas lights', le luci sui trulli fino al 10 febbraio

ALBEROBELLO (BA) - I trulli illuminati fino al 10 febbraio per colorare di magia Alberobello ancora per un altro mese e lasciare accesa una fiamma di speranza in un periodo così difficile come quello che stiamo vivendo per la pandemia.

Passato il Natale non si spengono le luci nel paese patrimonio dell’Unesco che sarà addobbato a festa per tutto gennaio e per i primi giorni di febbraio.

Le luci del «Christmas lights» ogni sera continueranno ad accendersi sui trulli della zona Monti con installazioni luminose anche sul Belvedere e Trullo Sovrano. L'iniziativa è realizzata da Engie in collaborazione con Unique Eventi. Poi, da San Valentino, i colori del Natale lasceranno il posto ai cuori e alle luci rosse dell’amore per celebrare per il terzo anno consecutivo la festa degli innamorati.
Resterà anche l’allestimento di addobbi e luminarie natalizie per le vie del paese, da largo Martellotta, a piazza del Popolo, a corso Vittorio Emanuele, curato su iniziativa dell’amministrazione comunale in collaborazione con la ditta Centomani e la ditta Pisani e l’associazione «Alberobello lovers», che riunisce circa 50 commercianti della zona. Tutto il rione Monti fino a Largo Martellotta e alle stradine che portano al Comune continueranno ad essere colorate di ghirlande e palle argento e oro che si alterneranno alle catenarie, le luminarie che sono state accese per la prima volta negli scorsi mesi estivi.
Saranno ancora accese di magia anche Coreggia e Aia Piccola che, per la prima volta quest’anno, è stata illuminata a festa e ha avuto un successo planetario tanto che le immagini del quartiere (uno dei cinque siti Unesco di Alberobello e l’unico senza attività commerciali) sono state sono state pubblicate da due dei quotidiani più autorevoli e famosi al mondo, «The guardian» e «Clarin» e scelte dalla tv belga «Rtbf» info come copertina finale del tg di Natale.

«Abbiamo deciso di continuare ad accendere di magia Alberobello – spiega l’assessore al Turismo, al Patrimonio e alle Attività Produttive, Antonella Ivone – nel segno di una tradizione che in questi anni ci ha portato a prolungare il tradizionale periodo di feste fino a febbraio. Questo è stato possibile grazie alle aziende che hanno collaborato al Chrstimas lights e agli addobbi natalizi e che ringrazio per la disponibilità e l'impegno. E' stato un periodo di festa particolare rispetto a quello che siamo abituati a vivere. L’emergenza sanitaria ci costringe ancora a qualche sacrificio nel nome di un interesse più grande: la salute di ciascuno di noi. La bellezza delle luci ci aiuterà a continuare a respirare un clima di magia in ogni angolo del paese. Ringrazio ancora una volta tutti i commercianti per la collaborazione, l’impegno, i sacrifici, la volontà. Il pensiero di tutta l’amministrazione va a loro, ai ristoratori e agli albergatori. A tutti siamo vicini con il nostro affetto e il nostro impegno. E soprattutto con fiducia nella certezza che insieme ce la faremo a superare questo particolare periodo».