Header Ads

Cosa sta succedendo in Brasile

SAN PAOLO - Nel giro di poche ore sono stati sostituiti sei ministri e i vertici di Esercito, Marina e Aeronautica hanno rassegnato le dimissioni. Anche il presidente Bolsonaro deve guardarsi le spalle.

Si tratta della crisi più pesante dal 1977: secondo Folha de Sao Paulo, i tre volevano dimettersi per protestare contro Bolsonaro e hanno annunciato, nel corso della riunione, che non avrebbero appoggiato avventure golpiste del presidente. Il leader di estrema destra, che si sta preparando a correre per la rielezione nell'ottobre 2022, è alle prese con la nuova e devastante ondata di Covid-19 in un Brasile già duramente colpito.