Header Ads

Incidente durante un raduno religioso in Israele: 44 morti e oltre 150 feriti

(Afp)
GERUSALEMME - Un pellegrinaggio sul monte Meron in occasione della festa di Lag Ba'omer si è trasformato in un vero e proprio dramma. Per cause ancora da chiarire, alcune persone sono cadute travolgendone altre.

La causa del disastro, il più grave in Israele in tempi di pace, paragonato all’incendio del 2010 sul Monte Carmel, secondo il Times of Israel, sembra essere il crollo di una scalinata o forse un “effetto domino” dovuto al fondo sdrucciolevole della piattaforma sulla quale si erano radunate 100.000 persone.

Le rampe d’accesso scivolose e il sovraffollamento della struttura hanno causato la tragedia; i testimoni hanno parlato di una “valanga umana” che ha travolto centinaia di persone, ed è stato il caos: decine di bambini separati dai loro genitori, hanno riportato i soccorritori di MDA, di Zaka e dell’esercito, sono sotto choc. Il collasso delle linee telefoniche impedisce di mettersi in contatto con i parenti. Il premier Benjamin Netanyahu: "Un disastro".