Header Ads

Vaccino anti Covid: dosi somministrate in Puglia sono 1.072.194

BARI - Le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sono 1.072.194 (dato aggiornato alle ore 16.00). Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età (dati aggiornati alle ore 16.00) sono: 1 dose over 80 anni Puglia al 82,9% (dato Italia: 82,6%); 2 dose over 80 anni Puglia al 50,4% (dato Italia: 41,7%).

Nel decennio 79-70 anni, 1 dose Puglia al 45% (dato Italia 42,7%)

Nel dettaglio:

1 dose 79 anni (Nati nel 1942) Puglia = 68%; 1 dose 78 anni (Nati nel 1943) Puglia = 69%; 1 dose 77 anni (Nati nel 1944) Puglia = 63%; 1 dose 76 anni (Nati nel 1945) Puglia = 65%; 1 dose 75 anni (Nati nel 1946) Puglia = 63%; 1 dose 74 anni (Nati nel 1947) Puglia = 43%; 1 dose 73 anni (Nati nel 1948) Puglia = 33%; 1 dose 72 anni (Nati nel 1949) Puglia = 31%; 1 dose 71 anni (Nati nel 1950) Puglia = 24%; 1 dose 70 anni (Nati nel 1951) Puglia = 23%

Ricordiamo che le vaccinazioni della fascia di età tra i 79 e i 60 anni continuano esclusivamente attraverso l’adesione alla campagna “La Puglia ti vaccina”.

Con “La Puglia ti vaccina” non occorre prenotare, basta confermare l'appuntamento già pianificato dalla Regione sulla base della data di nascita e del Comune di residenza registrati in anagrafe sanitaria. Per aderire occorrono codice fiscale, tessera sanitaria e recapito telefonico per eventuali comunicazioni da parte dell'ASL.

È possibile conoscere e confermare data e luogo del proprio appuntamento in tre modalità:

• piattaforma lapugliativaccina.regione.puglia.it servizio online, con possibilità di stampare il promemoria e il modulo di consenso informato; • numero verde 800.71.39.31,attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20; • farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

Asl Bari. Sono partite oggi le prime vaccinazioni domiciliari per i pazienti fragilissimi, affetti da patologie degenerative come Sma, Sla, tetraparesi spastica neonatale e da allergie importanti. Ad eseguire le delicate somministrazioni l’equipe della Unità operativa di Fragilità e Complessità della ASL Bari, guidata dall’anestesista Felice Spaccavento e dal dottor Antonello Abrescia, anche lui rianimatore. L’attività vaccinale - cominciata nei comuni di Ruvo di Puglia e Bitonto – in considerazione della elevata fascia di rischio che riguarda questi pazienti – ha necessità di essere seguita e curata da un rianimatore, vista la estrema fragilità degli stessi. L’equipe mobile continuerà le somministrazioni domiciliari per questa tipologia di pazienti con l’obiettivo di concluderle entro la fine di aprile. Intanto proseguono le vaccinazioni negli hub di popolazione impegnati oggi principalmente con la somministrazione delle seconde dosi. Sono 6593 le vaccinazioni eseguite nelle ultime 24 ore, di cui 5659 prime dosi, 934 seconde. Prosegue anche la campagna vaccinale a cura della Unità di Medicina penitenziaria per detenuti e polizia penitenziaria nelle carceri di Bari, Turi e Altamura dove finora sono stati somministrati circa 1148 vaccini tra prime e seconde dosi. Sono in corso in queste ore le consegne del vaccino Moderna per i Medici di Medicina generale. Policlinico di Bari. Sono state effettuate oggi circa 400 vaccinazioni al Policlinico di Bari dedicate a soggetti fragili. Seconde dosi per i pazienti ematologici e prime somministrazioni per pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, pazienti emofilici e persone Hiv positive.

Asl Bt. Sono 10759 le dosi di vaccino distribuite a oggi ai medici di medicina generale per la somministrazione ai pazienti fragili e agli over 80 che hanno chiesto la vaccinazione domiciliare. Sul territorio della Asl Bt continua la vaccinazione dei cittadini prenotati e dei pazienti oncologici e oncoematologici come da programma. Entro la settimana si prevede di vaccinarli tutti per poi passare ai conviventi e caregiver. All'ospedale di Andria anche oggi sono stati vaccinati cittadini allergici per i quali è stato adottato un protocollo di garanzia alla presenza di medici rianimatori.

Asl Foggia. Continua la campagna vaccinale in provincia di Foggia. Da questa mattina, su tutto il territorio provinciale, sono state distribuite oltre 8.500 dosi di vaccino, di cui circa 6.000 ritirate in queste ore dai Medici di Medicina generale per la vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili. Ad oggi, in provincia di Foggia, sono state somministrate in tutto 177.266 dosi di vaccino, suddivise in 130.522 prime dosi e 46.744 seconde dosi. Le persone estremamente vulnerabili o con disabilità grave che hanno ricevuto la prima dose di vaccino sono 14.892. I caregivers vaccinati salgono a 7.933. Sono 33.897 le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione; di queste, 25.091 hanno concluso il ciclo vaccinale. Il dato delle persone di età compresa tra 70 e 79 anni che hanno ricevuto la prima somministrazione sale a 24.817. Da questa mattina sino alle ore 13,30, sono state somministrate nei Punti di Vaccinazione di Popolazione della ASL Foggia e dai Medici di medicina generale circa 1.500 dosi. In mattinata seduta straordinaria direttamente in loco nei comuni di Carlantino e Biccari dove le unità vaccinali della ASL stanno vaccinando le persone di età compresa tra 70 e 79 anni. Oggi presso l'ospedale di San Severo sono stati vaccinati 24 pazienti oncologici e 20 caregivers; 24 persone oncologiche vaccinate anche presso l'IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. La giornata di ieri si è conclusa con 2.792 somministrazioni effettuate sul territorio provinciale. Al Policlinico Riuniti di Foggia presso il Poliambulatorio Vaccinale dell'UOC Igiene del plesso D'Avanzo, nella giornata di oggi 22 aprile alle ore 17.00 sono state vaccinate 180 persone: 60 con condizioni di estrema vulnerabilità, 60 conviventi di pazienti ad alto rischio e il restante numero di adulti di 60 anni di età e più. Le vaccinazioni sono ancora in corso.

Asl Taranto. La campagna vaccinale è arrivata a 144.276 dosi di vaccino somministrate sino a stamane, delle quali 106.202 prime dosi e 38.073 sono seconde dosi. Nel pomeriggio di ieri, sono stati operativi gli hub vaccinali all'istituto Moro (259 prime dosi somministrate) e al Palaricciardi (145 prime dosi) nel capoluogo, quello di Manduria (268 prime dosi), Grottaglie (287 prime dosi), Martina Franca (255 prime dose e 50 seconde dosi) e Massafra (293 prime dosi). Stamattina, invece, sono state somministrate 297 prime dosi presso la Scuola Volontari dell'Aeronautica, 330 seconde dosi al Palaricciardi, 273 prime dosi e 21 seconde dosi a Martina Franca, 206 prime dosi e 114 seconde dosi a Massafra, 60 seconde dosi a Manduria e 100 seconde dosi all'ambulatorio vaccinale di Sava. Nel pomeriggio sono attivi gli hub vaccinali di Taranto (istituto Moro e PalaRicciardi), Grottaglie, Ginosa e Manduria. Continuano le vaccinazioni domiciliari a cura dei medici di medicina generale e quelle ai pazienti fragili.

Asl Brindisi. Prosegue la campagna vaccinale nella Asl di Brindisi. Ieri sono state somministrate 2.580 dosi, mentre oggi, dato alle 14, sono state vaccinate circa mille persone con AstraZeneca e Pfizer. Sono state avviate anche le vaccinazioni con Johnson & Johnson, con la prima dose somministrata nel centro Marconi-Flacco del capoluogo. Nella farmacia dell’ospedale Perrino sono disponibili 1.200 dosi di questo vaccino: entro la giornata sono in programma 400 somministrazioni. Nei prossimi giorni, a partire dal 24 aprile, sono state organizzate sessioni per gli over 80 che non si erano prenotati finora.

Asl Lecce. Aumentano le vaccinazioni domiciliari e ambulatoriali dei medici di medicina generale giunte a quasi 14mila somministrazioni nella ASL Lecce. Va avanti nei 12 Punti vaccinali di popolazione la vaccinazione degli under80: oltre 4000 nella giornata di ieri, 2270 alle ore 13.30 di oggi. Prosegue la vaccinazione tra prime e seconde dosi dei pazienti fragili: 720 i pazienti fragili vaccinati nella giornata di ieri. Sono 772 le persone con malattia rara vaccinate finora. Di pari passo va avanti la vaccinazione delle persone con più di 80 anni: 45060 i vaccinati fino ad oggi.