Header Ads

UFO in Puglia, tra vecchie testimonianze e nuove rivelazioni


MARIO CONTINO -
UFO, una sigla nota a noi tutti quale acronimo delle parole inglesi Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object, ovvero oggetto volante non identificato.

Con tale sigla sono comunemente indicati i fenomeni aerei anomali, inspiegabili oggettivamente e comunque non immediatamente identificabili con altri fenomeni noti all'osservatore dell'evento e che rimangono ignoti anche a seguito di verifiche operate da periti esperti (come stabilito dalla United States Air Force nel 1952).

Dal lontano 1947, anno in cui il pilota Kenneth Amold rese pubblico il suo avvistamento ufologico, dando alla notizia una certa autorevolezza che consentì una vasta diffusione della stessa tramite i comuni canali di informazione, gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati si sono fatti sempre più evidenti e sempre più testimonianze si sono succedute nel corso degli anni.

Nel corso dei decenni le ipotesi sugli UFO ritenuti autentici sono state molteplici ma quella comunemente più nota a livello popolare è legata alla presenza di eventuali civiltà aliene che, tramite i loro mezzi tecnologicamente avanzati e capaci di sfidare le leggi della nostra fisica, verrebbero a visitare il nostro pianeta per vari ed ignoti motivi.

Esistono ricercatori, sia legati ad enti governativi che civili, che da anni cercano di comprendere l'origine di questi fenomeni ufologici, classificando e catalogando migliaia di testimonianze ed una quantità abnorme di materiale video-fotografico.

Sebbene buona parte degli avvistamenti UFO si dimostrano essere fenomeni del tutto spiegabili razionalmente – ad esempio satelliti a bassa quota, fenomeni meteorologici rari, lanterne cinesi ecc.. - esiste una percentuale di testimonianze che si riferiscono ad eventi del tutto straordinari e dei quali non è possibile determinare l'origine e la natura.

Di tali ricerche si occupa da decenni il CUN (Centro Ufologico Nazionale), tra le organizzazioni più autorevoli al mondo per ciò che concerne la particolare tipologia di ricerca, presieduta più volte dal Dott. Pinotti Roberto il quale ha pubblicato numerosi libri sull'argomento e divulga i suoi studi in convegni organizzati in diverse parti del mondo.

In Puglia gli avvistamenti di UFO sono numerosi, ogni anno decine di segnalazioni vengono recepite, verificate e classificate dalle diverse organizzazioni operanti sul territorio e da ricercatori indipendenti come il sottoscritto,.

Ad esempio il 7 settembre del 2014 registrai il caso di un UFO segnalato da un testimone presso Giovinazzo (BA).

Nello specifico caso si trattava di un oggetto luminoso che, dopo aver stazionato in aria senza produrre alcun suono udibile, sarebbe schizzato via a velocità sorprendente, lasciando senza fiato il testimone dell'evento.

Tale segnalazione fu da me riportata sul “Giornale di Puglia” e ripresa da differenti organi di stampa, nonché dallo stesso Centro Ufologico Nazionale che riportò l'evento sul portale http://www.cunpugliabasilicata.it/.

Lo stesso anno, precisamente il giorno 8 dicembre 2014, raccoglievo un'altra testimonianza proveniente da Lecce, anch'essa riportata sul “Giornale di Puglia” e poi rimbalzata su altre testate giornalistiche.

In questo caso il testimone descrisse una luce rossa – arancione, molto intensa e fissa a mezz'aria che improvvisamente aumentò di quota ad altissima velocità. Questo corpo luminescente avrebbe poi effettuato un movimento orizzontale per poi accelerare improvvisamente è sparire nel nulla.

Anche in questo caso l'oggetto non avrebbe emesso alcun suono udibile ed il bagliore fisso ed accecante, nonché i precisi movimenti, fecero escludere l'ipotesi di una lanterna cinese che comunque si osservano numerose in zona soprattutto nel periodo estivo e raramente in quello invernale.

Perché rispolverare vecchie storie di UFO proprio in questo momento?

Tralasciando gli avvistamenti storici, che in Puglia sono numerosissimi e ben classificati, è di qualche giorno fa la notizia secondo cui il Pentagono avrebbe ammesso che molte testimonianze sugli UFO sono da considerarsi autentiche, i particolare un loro portavoce ha dichiarato - sulle immagini ormai virali che mostrano oggetti estranei che volano sulla base navale in California - “Posso soltanto dire e confermare che le foto e i video sono stati realizzati dal personale della Marina”.

Sono oggetti reali, seppur sconosciuti e misteriosi sui quali non bisogna scherzare e da prendere sul serio, ha ammesso Obama (ex presidente degli USA) alla Cnn, aprendo le porte a possibilità finora ritenute frutto di fantascienza o superstizione.

In realtà non possiamo ancora sapere se tali fenomeni possano o meno essere collegati all'esistenza degli alieni, come comunemente ipotizzato, ma tali autorevoli dichiarazioni dovrebbero farci riflettere tutti, soprattutto coloro che nel corso degli anni hanno deriso ed umiliato i testimoni di fenomeni ufologici, nascondendosi dietro un muro di cristallo formato dal comune pregiudizio scientifico che, purtroppo, spesso limita l'esplorazione di nuove ed affascinanti possibilità che potrebbero mutare drasticamente le nostre attuali conoscenze nel campo della fisica.