Header Ads

Blitz antimafia a Palermo: 16 arresti. Estorsioni non denunciate

PALERMO - Boss e gregari delle famiglie mafiose Brancaccio e Ciaculli sono finiti in carcere all'alba di stamani. La vasta operazione congiunta di polizia e carabinieri è giunta al termine di due anni di indagini su oltre cinquanta episodi di estorsione.

Nelle casse degli esattori del pizzo finivano i soldi di supermercati, discoteche, farmacie, imprese di costruzione. E' il quadro che emerge dall'indagine della Direzione distrettuale antimafia di Palermo che ha portato stamattina a sedici arresti eseguiti da polizia e carabinieri.