Header Ads

A Bitritto in piazza Moro il 24 novembre 'La vita è un brivido che vola via'


FRANCESCA PALUMBO -
Centotre. È il numero di femminicidi registrati solo in quest’ultimo anno, 87 sono le donne uccise in ambito affettivo/familiare e di queste circa 60 sono morte per mano del proprio partner. La maggior parte degli omicidi sono perpetrati da uomini verso le donne perché il possesso, la gelosia, la mortificazione psicologica o sessuale, sono caratteristiche che non possono prescindere dalla cultura che le ha generate. Secondo l'ultimo report del Servizio Analisi criminale della Direzione centrale della polizia criminale quindi 103 è anche la risultante di un sistema che ancora oggi fa fatica a tutelare e difendere le donne in una lotta senza tregua per la vita. Durante la pandemia - specie in pieno lockdown - le chiamate al numero antiviolenza 1522 nel 2020 sono quasi raddoppiate rispetto all'anno precedente.

Non vi è giustificazione o perdono per qualsiasi uomo che cerchi di strappare ad una donna il suo valore e la sua libertà. Dobbiamo combattere con ogni mezzo possibile qualsiasi forma di oppressione e dobbiamo farlo prima di tutto diventando ascoltatori attivi del grido silenzioso che ogni vittima di violenza esercita. Cancellare il loro dolore è impresa impossibile ma possiamo, abbiamo il dovere morale, come società, di combattere al loro fianco. Una vittima di violenza deve sapere di non essere più sola, che esiste un modo, solo così potremo impedire che accada di nuovo, solo così potremo salvarle.

Le donne del CIF – centro italiano femminile – sono impegnate da anni su questo fronte con vari centri antiviolenza dislocati sull’intero territorio nazionale e madrine di numerose iniziative per gridare a gran voce che Amore e violenza non hanno nulla in comune, mai.

Vi segnaliamo "La Vita è un brivido che vola via"- Mercoledì 24 Novembre A Bitritto, in Piazza Aldo Moro ore 17.00. Evento organizzato in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne dal CIF BITRITTO, presieduto da Patrizia Masellis, in collaborazione con il Comune di Bitritto, il Cav AGAR, Team Puglia, Associazione Parkinson Puglia e Associazione "Fermi con le mani".