Header Ads

Brusaferro: "L'età media di chi contrae l'infezione è 37 anni"


ROMA - Il presidente dell'Istituto superiore di Sanità commenta i dati del monitoraggio settimanale. Sono in aumento le prime e le terze dosi, sostiene Brusaferro.

"La fascia 20-29 anni - dichiara - è quella che ha il maggior numero di casi in aumento, seguita poi da 10-19 e 30-39. Tutte le altre sono a seguire. Se guardiamo poi le fasce d'età più giovani, vediamo che la curva è in crescita un po' in tutte".

Le proiezioni a 30 giorni sui ricoveri "mostrano una probabilità di occupazione dei posti letto di area medica significativamente presente in tutte le regioni". Che sarà "un po' più contenuta per quanto riguarda la terapia intensiva".

"Nelle ultime settimane la crescita dell'incidenza" di Covid-19 in Italia "è stata molto, molto significativa. E nell'ultima settimana ha raggiunto i 1.988 casi in 7 giorni per 100mila abitanti. L'indice di trasmissibilità Rt vediamo come sia differenziato rispetto ai casi sintomatici e ai casi ospedalizzati, ma comunque sempre sopra soglia", sopra quota 1 quindi.

Sulla variante Omicron, Brusaferro aggiunge: "Sarà dominante".