Presentazione della prima mappa digitale dei beni confiscati della Città di Bari


BARI - Domani, 14 gennaio, alle ore 10 presso il locale Artemisia a Santo Spirito, sarà presentata la prima mappa digitale dei beni confiscati della città di Bari. Un servizio informativo e culturale nato nell’ambito della progetto di rete Legal Young City gestito da Coop Sociale CAPS, Coop Sociale Il Nuovo Fantarca, le Associazioni RadioKreattiva, Artes e Informa, cofinanziato dalla Regione Puglia con Fondi FESR FSE 2014 – 2020 attraverso il bando Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale e con il contributo del Comune di Bari.

Alla presentazione parteciperanno l’assessore al Patrimonio Vito Lacoppola, il direttore della ripartizione Patrimonio Giuseppe Ceglie, il presidente Coop CAPS soggetto capofila di Legal Young City Marcello Signorile e la curatrice della mappa e presidente de Il Nuovo Fantarca che gestisce il progetto Rosa Ferro.

La mappa digitale ha visto nel 2021 l’inserimento dei primi undici beni, scelti fra quelli che con maggiore continuità offrono servizi socioculturali alla città di Bari. Nel sito, accessibile a questo link, sono visibili foto, riprese video, interviste, schede informative relative ai seguenti beni:

Centro diurno polifunzionale Chiccolino al quartiere Marconi gestito dalla Coop Eughenia, lo Spazio Sociale al quartiere Libertà gestito dall’Istituto Salesiano Redentore, la Casa Aperta a Bari Vecchia gestita dall’Arci, lo Sportello di Segretariato Sociale a Bari Vecchia gestito dall’Ass. Bethel, Sede Associativa I Marinai della Traslazione sempre a Bari Vecchia in Largo Amendoni, il progetto in progress Il Villaggio dell’Accoglienza e la Casa Alloggio gestite da A.GE.B.E.O. e Amici di Vincenzo onlus al quartiere Poggiofranco, il Centro Antiviolenza e la Casa dei Diritti delle Donne gestite dall’Associazione G.I.R.A.F.F.AH! onlus, Artemisia a Santo Spirito e Casa Shalom a Japigia, entrambe gestite dalla Coop Sociale CAPS.

Nella mappa inoltre sono indicati tutti i beni confiscati alle mafie e alla criminalità organizzata e assegnati dal Comune di Bari sia a privati che ad associazioni e alle forze dell’ordine.

Arrichiscono la navigazione due interviste rivolte a Don Angelo Cassano – referente di Libera Bari e Domenico Mortellaro – criminologo e scrittore, profondo conoscitore del territorio e dei dati d’impatto che un’economia criminale determina sul tessuto sociale, culturale ed economico del nostro territorio.

A partire dalla fine del mese di gennaio, la mappa sarà ampliata e arricchita dal prezioso lavoro che faranno circa 130 ragazze e ragazzi delle scuole Tommaso Fiore, Imbriani e Cirillo di Bari che lavoreranno attorno ai beni confiscati di nuova assegnazione da parte del Comune di Bari. Altri 400 ragazzi e ragazze, dalla Scuola Lombardi al San Paolo all’Istituto Calamandrei a Carbonara, saranno invece impegnati in laboratori di conoscenza e promozione dei beni confiscati. La mappa inoltre potrà arricchirsi parallelamente degli interventi di altri soggetti, oltre ai partners di rete come nel caso di Radio Kreattiva.

Appuntamento quindi a domani 14 gennaio ore 10 presso Artemisia in Corso Umberto I a Santo Spirito. Si accede solo con super green pass. Per maggiori info nuovofantarca@libero.it - cell 3387746218.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo