Strage in Texas, la polizia: "Abbiamo sbagliato a non intervenire subito"

HOUSTON - Il capo del dipartimento di pubblica sicurezza del Texas Steven McCraw fornisce nuovi dettagli sui fatti di Uvalde, dove un 18enne ha ucciso 19 bambini e due maestre in una scuola elementare. E ammette che ci sono stati errori nella gestione della situazione da parte della polizia.

Tra le altre circostanze riferite il capo del dipartimento di pubblica sicurezza del Texas ha detto che l'ufficiale in comando sulla scena della strage “era convinto che non ci fosse una minaccia concreta per i bambini nella scuola e che ci fosse tempo per organizzarsi meglio”, invece che di una situazione nella quale era in corso una sparatoria.

McCraw ha anche confermato che agli agenti della squadra speciale e ad altri poliziotti intervenuti sulla scena era stato ordinato di non fare irruzione nella scuola. I poliziotti hanno fatto irruzione attendendo quasi un'ora in un corridoio fuori la classe dov'era barricato l'attentatore. "Se servisse a qualcosa chiederei scusa", ha detto McCraw rispondendo alla domanda di un giornalista.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo