Taranto, non si fermano le aggressioni al personale di polizia penitenziaria


TARANTO - Polizia Penitenziaria, non si frenano gli eventi critici e le aggressioni alla Polizia Penitenziaria in un sistema penitenziario in Puglia sempre più a fondo tra i silenzi della politica, e Amministrazione non in grado di sopperire alla sempre più grave emergenza. Così il vice segretario Regionale OSAPP Puglia Angelo Sciabica a nome di tutte le sigle sindacali.

Quanto accaduto - prosegue Sciabica -, oggi per l’ennesima volta nel carcere di Taranto a solo 6 giorni dei precedenti fatti è da ritenersi di estrema gravità. Un detenuto ubicato presso il Reparto Osservazione per espletamento sanzione disciplinare, nel rientrare nella camera detentiva, dopo aver fruito del periodo all’aria aperta, per futili motivi ha tirato con violenza un cazzotto colpendo il poliziotto penitenziario in pieno volto stordendolo e facendolo cadere per terra urtando violentemente la testa.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo