“Angelina Jolie? Seria e professionale…”. Parla l’attore Giuseppe Portaccio

La star hollywoodiana (46 anni appena compiuti) era stata vista in Terra d’Otranto (la marina leccese di Torre Chianca) alla fine del marzo scorso

FRANCESCO GRECO - TAVIANO (LE). “Seria, professionale, scrupolosa…”, così un attore pugliese ricorda Angelina Jolie. Set di “Without Blood”, film tratto dal romanzo “Senza sangue” (editore Feltrinelli) dello scrittore Alessandro Baricco: la star americana è nella tripla veste di autrice, regista e produttrice (è il suo quinto lavoro dietro la macchina da presa). Nell’ormai lontano 2017 ne acquistò i diritti.

Giuseppe Portaccio è nella troupe e la ricorda perfettamente: “Si girava in Valle d’Itria, in una masseria fra Taranto e Martina Franca e interpretavo un giocatore al tavolo del poker. Poi l’aiuto regista mi ha fatto alzare e camminare per tutta la sala…”. Foto con l’attrice? “No, né fuori né sul set non era permesso farne…”.

La star hollywoodiana (46 anni appena compiuti) era stata vista in Terra d’Otranto (la marina leccese di Torre Chianca) alla fine del marzo scorso, con una delle sue figlie: evidentemente era un sopralluogo in cerca delle location giuste. Anche se il gossip aveva sussurrato di un interesse per una masseria, il trend del momento, da Madonna a Helen Mirren, ormai ne sono rimaste poche disponibili.


Cast superbo, da Oscar, fra gli altri c’è anche Salma Hayek. La Jolie ha definito il romanzo “un’opera ricca di poesia”. E ha aggiunto: “E’ un onore per me essere in Italia a girare una storia così particolare…”.

I “ciak” in cui ha recitato Portaccio sono stati battuti agli inizi di questo mese. Come abbiamo già detto, in Valle d’Itria. Altre location sono previste in Lucania e a Roma. Il film è prodotto anche da Fremantle (Andrea Scrosati), The Apartment Pictures (Lorenzo Mieli) e De Maio Entertainment (Lorenzo De Maio). Distribuzione planetaria firmata Fremantle, e non poteva essere altrimenti essendo la Jolie una star mondiale peraltro impegnata anche per la pace (collabora con UNHCR) in tutti i quadranti del pianeta, dall’Ucraina allo Yemen.

Nato a Taviano (Lecce) nel 1959, Portaccio si può dire che recita da tutta la vita, in grandi e piccole produzioni, delle major o indipendenti: passa da un casting all’altro senza sosta e interpreta i ruoli più disparati (è pure un abile ballerino), come faceva anche il grande Tommaso Giuranno, attore pure lui di Taviano, mancato un anno fa.


Eclettico al massimo grado, Portaccio ha lavorato tra film, web serie, fiction tv (“Il maresciallo Fenoglio”, “Lolita 2”, etc.), spot pubblicitari (Ford Fiesta), videoclip (“Abash”, “Salomè”, “Arriva la banda”, “Fomenta”), serie tv (“Più forti del destino”, “Briganti”, etc.).

E ancora, tra film d’autore e successi tv: “Sangue Vivo”, “Welcome Albania”, “Melissa P.”, “Hermano”, “Solino”, “Dimenticare mio padre”, “Quando sei nato non puoi più nasconderti”, “Eccezziunale veramente 2”, “Totem Blue”, “Le Ali”, Mia figlia si sposa”, “Tramonto Rosso”, “Insospettabile”, “Sei mai stata sulla luna?”, “Io non mi arrendo”, “The little crusader”, “Vengo anch’io”, “Renata Fonte”, “La vita promessa”, “L’agenzia di bugiardi”, “Fratelli Caputo”, “The food club”, “Sto bene”, “Il Giudice Mastrangelo”, “Il Giudice Mastrangelo 2”, “Il padre delle spose”, “Il prefetto di ferro”, “Happy days”, “Palazzina Laf”.

Cortometraggi: “Dove i miei occhi”, “U consulu”, “Quasi sia”. Serie western: “Quella sporca sacca nera”. Thriller: “The Scharm”. E infine, giorni fa, con Angelina Jolie in “Without Blood” che, come già detto, lo vedranno in tutto il mondo.

Standing ovation per il “nostro” Giuseppe Portaccio!

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo