Amiu Puglia assume i primi 37 autisti idonei in graduatoria ad esito delle prove concorsuali

BARI - Il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella rende noto che nei prossimi giorni l’azienda procederà con l’assunzione delle prime 37 unità lavorative con la qualifica di autisti di III livello per la guida degli automezzi pesanti. Si tratta dei primi idonei nella graduatoria redatta ad esito dell’espletamento del concorso finalizzato all’assunzione di 160 addetti da impiegare nella sede di Bari.

In questo modo l’azienda potrà procedere alla sostituzione dei dipendenti cessati negli ultimi anni a seguito del raggiungimento dei requisiti contributivi e anagrafici previsti per la pensione di anzianità. L’assunzione darà quindi la possibilità ad Amiu di poter organizzare al meglio le attività di pulizia stradale attraverso l’impiego di automezzi specializzati.

“Nell’ambito della riorganizzazione dell’Amiu - dichiara il sindaco di Bari - nell’ultimo anno l’azienda si è concentrata sulle procedure concorsuali che oggi finalmente ci vedono reclutare i primi nuovi autisti. In questo modo potremo sicuramente potenziare e migliorare il servizio di pulizia delle strade cittadine e, dopo l’assunzione dei primi operatori ecologici in graduatoria, quello di raccolta su strada e il porta a porta, che fra qualche settimana si amplierà con la copertura totale del quartiere San Paolo. Una prova importante per l’intera città che ha bisogno di incrementare le percentuali di raccolta differenziata dopo un brusco rallentamento dovuto all’avvento della pandemia”.

“Abbiamo vissuto diverse difficoltà dovute al pensionamento di molti autisti negli ultimi anni, e la pandemia di certo non ci ha aiutato causando una serie di rallentamenti sul riassetto complessivo dell’azienda - commenta Sabino Persichella -. Finalmente, dopo aver concluso tutte le procedure concorsuali che si sono svolte con modalità rigorosamente trasparenti e imparziali, ora potremo rinforzare l’organico attingendo dalla graduatoria i primi autisti, strategici rispetto al processo di meccanizzazione dei servizi che ci consentirà di passare da un’attività manuale ad una meccanica, quindi con più spazzatrici, più lavanti e più mezzi per strada. La scorsa settimana sono partite le prime lettere per la richiesta dei documenti propedeutici all’immissione in servizio e fra due giorni i primi 25 in graduatoria effettueranno le visite mediche, mentre gli altri 12 saranno convocati dal medico aziendale dopo una settimana. Questo significa che entro la fine del mese potranno essere assunti. I primi operatori ecologici in graduatoria, invece, saranno convocati in concomitanza con l’estensione della raccolta porta a porta al San Paolo, che coinvolgerà circa 23mila cittadini”.

I primi 37 autisti, di cui una donna, hanno un’età media di 37 anni: il 68% ha conseguito un diploma di scuola secondaria superiore e il restante 32% un diploma di licenza media.

Le operazioni concorsuali, svolte all’inizio di ogni prova con estrazione informatizzata di 30 quiz da una banca dati pubblicata sul sito dell’azienda incaricata delle procedure, ha visto la partecipazione di 640 candidati (6 donne e 634 uomini) per la posizione di autista e di 5135 candidati (1051 donne e 4084 uomini) per la posizione di operatore ecologico, per un totale di 5775 candidati per la sede barese di Amiu Puglia.

La commissione che ha presieduto le prove era composta da funzionari della Prefettura e della Corte dei Conti.

Posta un commento

0 Commenti