FBI nella residenza di Trump

PIERO CHIMENTI - L'Fbi ha perquisito la villa di Mar-a-Lago, in Florida, di Donald Trump. Il Tycoon, che al momento dell'arrivo dei federali si trovava a New York, ha dichiarato, con un comunicato, che tale atto sarebbe un attacco politico per la sua candidatura per il 2024: "strumentalizzazione della giustizia e un attacco dei democratici di sinistra radicali che vogliono disperatamente evitare che mi candidi alle elezioni del 2024. Questi sono tempi bui per la nostra nazione: la mia bella casa, Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida, è attualmente sotto assedio, perquisita e occupata da un folto gruppo di agenti dell'Fbi. Hanno persino fatto irruzione nella mia cassaforte! Dopo aver lavorato e collaborato con tutte le principali agenzie governative questo raid non annunciato nella mia residenza non era né necessario né appropriato".

Posta un commento

0 Commenti