Il nuovo Mediterraneo passa dal Castello di Sannicandro di Bari


SANNICANDRO DI BARI (BA) - Il 2 settembre, dalle 18.00 alle 3.00 del mattino, ritorna nel Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, il MUNDI, Festival di musica ed innovazione giunto ormai alla quarta edizione.

Quest’anno, ha ricordato Federico Zonno, Direttore Artistico del Mundi Festival, l’evento pone al centro della sua programmazione la necessità di ricercare nuovi linguaggi capaci di comunicare un’identità mediterranea in continua evoluzione. Nel Mediterraneo, come ricordava Franco Cassano nei suoi saggi, sembra esserci una chiave per immaginare nuovi modelli di sviluppo, più umani, capaci di coniugare passato e futuro, locale e globale. Per questo l’edizione ha adottato il tema ‘NEOMEDITERRANEO’.

MUNDI è organizzato dall’Associazione Meridians e da un gruppo di giovani pugliesi in collaborazione con il Comune di Sannicandro di Bari.

Il Sindaco di Sannicandro di Bari, Giuseppe Giannone, ha ricordato che il Mundi Festival rappresenta oramai uno dei più importanti appuntamenti culturali ed artistici organizzati a Sannicandro, evento che ha dimostrato che anche nella propria terra, è possibile per i giovani esprimere tutta la loro creatività, contribuendo tra l'altro a far conoscere ed apprezzare il bellissimo Castello Normanno-Svevo di Sannicandro di Bari a livello internazionale.

La programmazione si svilupperà in una parte pomeridiana, ad ingresso gratuito, ed una serale, a pagamento.

L’evento inizierà alle 18.30 con una talk nella Corte del Castello: “Tradire la tradizione”. Il panel offrirà al pubblico una restituzione del laboratorio di ricerca e co-progettazione XYZ, che dal 25 agosto al 2 settembre si svolgerà nel castello di Sannicandro. Il laboratorio, organizzato dalla Scuola Open Source di Bari, insieme all’Associazione Meridians Onlus, a Butik Impresa Sociale ed al Comune di Sannicandro di Bari, lavorerà sull'immaginario popolare per trasformare la sagra in uno strumento di produzione artistica e culturale. Il laboratorio vedrà la partecipazione di oltre 40 progettisti culturali e creativi provenienti da tutta Italia nonché 15 giovani protagonisti del progetto “Materia Prima”. L’attività laboratoriale, di cui si presenteranno i risultati durante l’apertura del MUNDI, si inserisce infatti nel percorso iniziato a Gennaio 2022 con “Materia Prima”, progettualità supportata dalla vittoria del Bando “ANCI Fermenti in Comune”, iniziativa cofinanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche e Giovanili e il Servizio Civile Universale. Questa attività rientrano all’interno di ‘Territori Futuri’, progetto avviato dall’Associazione Meridians nel 2022 per esplorare e definire nuove strategie di promozione del patrimonio materiale ed immateriale locale attraverso l’arte e l’innovazione sociale.

Al termine della conversazione, avrà inizio la lunga notte del MUNDI, una serata ricca di musica con artisti italiani ed internazionali, capaci di comunicare, con le loro sonorità, influenze ed identità passate e future del bacino mediterraneo.

Due progetti saranno presentati per la prima volta al Sud Italia: Moesha 13, rapper e producer, originaria di Marsiglia ed icona dell’underground francese, che con il suo set, un mix tra hip hop, hardcore e reggaeton ha già calcato importanti stage come il CTM Festival di Berlino ed il Nyege Nyege in Uganda.

Nziria, il nuovo progetto sperimentale dell’artista Tullia Benedicta, che ha debuttato sull’etichetta di Gabber Eleganza, Never Sleep, offrendo un innovativo mix tra sonorità elettroniche e dialetto napoletano

Nella line up musicale anche JAYRI, il trio composto dalle dj Sonica Garcia, Amazon e Miss Jay, Marco Caricola, artista multimediale, producer e Resident di Radio Al Hara, e DJ Plant Texture, nome cardine della scena elettronica pugliese.

I biglietti serali sono disponibili su DICE ed in cassa all’ingresso del Festival.

Info:

Ufficio Comunicazione MUNDI Festival
Domenico Zonno domenicozonno66@gmail.com
Tel. +39.3355909832

Posta un commento

0 Commenti