Roma, lite condominiale finisce a coltellate


ROMA - I Carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato hanno arrestato un 48enne romano, con precedenti, indiziato del reato di tentato omicidio e lesioni personali aggravate.

I Carabinieri sono intervenuti in un condominio in zona Primavalle dove una ragazza aveva chiesto aiuto al 112, denunciando che, al termine di una lite avuta poco prima con un residente del piano superiore, scaturita da futili motivi, aveva subito una aggressione con un coltello.

I Carabinieri hanno appurato che già in passato vi erano state altre liti tra i due condomini e che in questo caso era stata anche danneggiata la porta dell'abitazione della famiglia della donna, colpita ripetutamente dall’esterno. La ragazza in compagnia del fratello, si è recata al piano superiore per chiedere spiegazioni ma, secondo quanto denunciato, l’indagato sarebbe uscito dall’appartamento e nel corso della lite con i fratelli, avrebbe impugnato un coltello da cucina e li avrebbe attinti con vari fendenti.

L’arresto dell’uomo è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il trasferimento in carcere. Il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari per cui l’indagato deve considerarsi innocente sino alla condanna definitiva.

Posta un commento

0 Commenti